Skip to main content

AMD Ryzen, le nuove CPU metteranno Intel in difficoltà

(Image credit: AMD)

La fiducia degli investitori verso AMD in questo momento è molto alta, e il prezzo delle azioni è in costante aumento. Un analista prevede che l’azienda quest’anno potrebbe vendere un numero ancora più elevato di processori Ryzen.

Come riporta il sito The Street, l'analista Mitch Steves di RBC Capital Markets ritiene che: "la fetta di mercato di AMD salirà intorno al 25%, e man mano che passa il tempo è probabile che le vendite subiranno un'impennata tra il 2020 e 2021”. 

Dati recenti sulle vendite di unità, provenienti da altre società di analisi come la Mercury Research, hanno riportato che i processori Ryzen si sono accaparrati una quota di mercato del 18,3% nell'ultimo trimestre del 2019. Secondo Steves, c’è stato un aumento del 15,9% alla fine del 2018, che potrebbe darci un'idea delle vendite che AMD potrebbe raggiungere quest’anno.

Qualsiasi previsione degli analisti dovrebbe ovviamente essere presa con la dovuta cautela.

Nei recenti dati di Mercury Research, AMD ha compiuto progressi ancora più significativi con i processori dedicati al mercato mobile, con un aumento del 4% su base annua per raggiungere una quota di mercato del 16,2%. Queste cifre probabilmente faranno preoccupare Intel ancora di più (perché i chip mobile sono quelli dove la vendita è maggiore).

L’aumento vertiginoso delle vendite di AMD però non è sorprendente considerando lo stato attuale di Intel, che ha poche scorte di unità, e le voci sui ritardi di Comet Lake (potenzialmente dovuti a problemi di consumo energetico), che di sicuro non aiutano. Le CPU Ryzen 4000 dovrebbero fornire un notevole incremento delle prestazioni (potenzialmente fino al 20% rispetto alle CPU Ryzen di terza generazione). 

Giornata degli analisti 

AMD ha suscitato entusiasmo anche per la prossima "giornata degli analisti finanziari", che si terrà il 5 marzo, con la speculazione che potrebbe essere presentata in quel giorno la scheda video Big Navi (o "Nvidia killer"), anche se noi crediamo sia poco probabile. Allo stesso modo, potremmo assistere alla presentazione della nuova GPU Arcturus di AMD per data center, che è stata oggetto di recenti indiscrezioni.

L’analista Steves si aspetta notizie positive da AMD alla riunione degli investitori, con l’azienda che dovrebbe parlare del suo percorso per ottenere una quota di mercato nientedimeno del 30% nei processori dedicati all'ambito server. Intel domina anche qui, ma AMD potrebbe recuperare terreno con il chip Epyc di seconda generazione.

È evidente che Intel deve darsi da fare se vuole mantenere il dominio. Un’altra voce che abbiamo sentito è che il gigante dei processori userà il suo potere finanziario per sostenere il mercato generale dei processori, investendo miliardi di dollari sulla serie Core (CPU tradizionali) e Xeon (server). Questo potrebbe significare che ci saranno tagli di prezzo su tutta la linea Intel, ma è solamente una speculazione.