Skip to main content

Intel Core i9-10900K potrebbe essere il 30% più veloce del 9900K

Intel Comet Lake
(Image credit: Intel)

Circolano molti rumor riguardanti la prossima generazione di processori Intel per desktop, e un altro degno di nota è appena uscito: un presunto documento di Intel che ci offre delle indicazioni sulle prestazioni del prossimo top di gamma della serie Comet Lake.

Secondo il documento pubblicato da un membro di Weibo,  individuato da Tom’s Hardware, i9-10900K sarà il 30% più veloce nelle applicazioni multi-thread rispetto al suo predecessore i9-9900K. 

Il documento “proiezione delle prestazioni” contiene dati di benchmark come SYSmark, SPEC, XPRT e Cinebench, e il maggior incremento prestazionale si riscontra nei risultati SPEC, da dove deriva il titolo “fino al 30% più veloce” ottenuto in un solo risultato, in altri benchmark evidenziati il guadagno è minore.

Intel Comet Lake

(Image credit: MebiuW @ Weibo.com)

In Cinebench R15 il 10900K è il 26% più veloce del 9900K, dato che sembra impressionante, ma dobbiamo ricordare che il nuovo modello disporrà di 10 core, contro gli 8 del suo predecessore. Quindi questo miglioramento si deve soprattutto all’aumento del 25% del numero di core.

L’aspetto interessante è che viene riportato che il 10900K ha un TDP di 125W, che sale a 250W quando viene applicata la frequenza in boost su tutti i core.

Come potete immaginare, il guadagno nelle performance in single-thread è minore rispetto al dato precedente: il benchmark XPRT riporta un aumento del 4% rispetto al 9900K. Tutto ciò che scriviamo dà per scontato che il testo sia originale, naturalmente (ma anche in questo caso considerate che questi sono risultati di riferimento scelti dal produttore).

I processori della linea Comet Lake rappresentano un altro perfezionamento dell’architettura a 14nm, e non c’è molto altro che Intel possa spremere da questo processo produttivo. Perciò, non considerando l’aumento dei core, non crediamo che i prossimi processori faranno un incredibile balzo prestazionale.

Si alzano le frequenze 

Tutte le fonti concordano nel dire che Intel alzerà ancora il clock dei chip Comet Lake e, come abbiamo sentito in un recente rumor, il 10900K arriverà fino a 5.2GHz in Turbo.

Come accennato all’inizio, recentemente c’è stato un sempre maggior numero di leak riguardo Comet Lake, perciò ci aspettiamo che Intel dia informazioni ufficiali durante il corso del CES 2020.

Come già detto, la nuova serie di CPU dovrebbe arrivare all’inizio di quest’anno, probabilmente nei primi mesi, sebbene sia possibile uno slittamento della data di uscita ad Aprile, secondo altre recenti speculazioni.

Intel comunque ha la necessità di lanciare sul mercato questi chip il prima possibile per contrastare il successo dei Ryzen 3000, che si sono rivelati una vera sorpresa. Poiché anche i Ryzen 4000 sono in uscita quest’anno, Intel non può permettersi il confronto diretto con la nuova gamma della rivale.

Fondamentale sarà il prezzo che l’azienda di Santa Clara darà ai nuovi modelli, fattore che decreterà il successo o meno dei processori Comet Lake, sebbene Intel abbia ancora problemi di fornitura, e ciò porterebbe nella direzione opposta, dal punto di vista dei prezzi.