Skip to main content

Panasonic HZ2000 è un TV OLED light sensitive attento ai dettagli

Image credit: Panasonic / TechRadar (Image credit: Panasonic / TechRadar)

Panasonic ha una nuova ammiraglia per il 2020: l’OLED HZ2000, disponibile nei formati 55 e 65 pollici. Il successore del GZ2000, nella nostra recensione premiato con il massimo dei voti, è caratterizzato da un pannello OLED proprietario e da un ampio supporto allo standard HDR, e porta con sè alcuni miglioramenti che potrebbero renderlo ancora una volta uno dei migliori televisori nella sua fascia di prezzo.

Il nuovo modello utilizzerà lo stesso processore HCX Pro Intelligent della line-up del 2019, migliorato nelle funzioni HDR e disporrà del Filmmaker Mode.

Si iniziò a parlare del Filmmaker Mode a fine 2019. Questa modalità permette di vedere un film “come è stato pensato” da registi e creativi. Tali tentativi spesso rendevano l’esperienza visiva piatta non permettendo ai televisori di sfruttare i loro punti di forza o di nascondere i difetti grazie a tecniche di elaborazione - come visto nel Netflix Calibrated Mode. 

Un tema che Panasonic prende molto seriamente è la costruzione di TV di qualità cinematografica. L’azienda giapponese ha sviluppato una partnership con il colorista Stefan Sonnenfeld (“A star is Born”, “Star Wars: Il risveglio della Forza”) per assicurarsi che i pannelli OLED prodotti siano paragonabili qualitativamente ai monitor utilizzati dagli studi di produzione, azzerando così il gap tra la visione domestica e quella professionale.

Le credenziali di Panasonic nel campo fanno ben sperare gli appassionati di home theater, e appena possibile testeremo l’HZ2000 per vedere con i nostri occhi come si comporteranno le novità implementate.

E luce sia  

L’HZ2000 sarà il primo TV che includerà Dolby Vision IQ - utilizzando un “sensore esterno” che calibrerà le immagini prendendo in considerazione l’intensità dell’illuminazione della stanza, assicurandosi che i dettagli siano visibli sia in una stanza buia sia in una stanza molto illuminata.

In un comunicato stampa l’Executive of Product Strategy di Panasonic, Yasushi Murayama, afferma: “l’HZ2000 amplia il numero di ambienti in cui gli spettatori possono godere di una qualità cinematografica hollywoodiani. Grazie a Dolby Vision IQ, al Filmmaker Mode e alla funzione Intelligent Sensing di Panasonic, gli appassionati potranno godere di tutti i dettagli e i colori pensati dai creatori dei contenuti, anche se lo stanno guardando da una stanza molto illuminata”.

Gli utenti potranno inoltre, per la prima volta, calibrare manualmente l’uscita Dolby Vision dei loro televisori, disabilitando il tone-mapping e attivando l’”hard-clipping”, una caratteristica che impedisce alle aree molto illuminate di esserlo più della luminosità nativa del pannello, rendendo l’immagine più coerente in ogni area.

L’HZ2000 sarà più luminoso dei precedenti OLED di Panasonic, ma per capire quanto, e se questo incremento sarà visibile dall’occhio umano, dovrete aspettare la nostra recensione.

  •  Dai un’occhiata alla nostra pagina sul CES 2020. Saremo in diretta da Las Vegas per aggiornarti su tutte le novità e le presentazioni. Inoltre toccheremo con mano i prodotti, dalle TV 8K ai display pieghevoli dei nuovi cellulari, i laptop e i gadget smart.