Skip to main content

Google Pixel 5a è arrivato, ma non potete comprarlo

Google Pixel 5a
(Image credit: Future)

Se stavate valutando l'acquisto del nuovo Google Pixel 5a, vi sarete accorti che non è ancora acquistabile al di fuori degli USA e del Giappone. Non si tratta di un lancio scaglionato, pare che lo smartphone non sarà proprio disponibile al di fuori di queste due aree geografiche.

Si tratta di una novità abbastanza curiosa rispetto agli altri smartphone Pixel, la maggior parte dei quali è stata disponibile altrove, inclusa l'Europa. Cosa è successo dunque?

Se seguite le notizie in ambito tech, il motivo per cui il dispositivo non sarà venduto in altri luoghi potrebbe essere abbastanza evidente, in caso contrario vi spieghiamo noi il motivo per cui il 2021 è stato un anno alquanto anomalo per i prodotti tecnologici.

Problemi di disponibilità

Il mondo tecnologico sta affrontando diversi problemi in termini di carenza di silicio e altri componenti utilizzati per i chipset. Sebbene se in misura minore, il problema riguarda anche i display.

Non c'è una singola motivazione, ma si tratta di un insieme di fattori, fra cui l'impatto del Covid sulle fabbriche, un aumento della domanda durante i lockdown e diverse sanzioni commerciali imposte dal governo cinese, senza dimenticare l'aumento delle attività di mining di criptovalute.

Google Pixel 5a

(Image credit: Future)

Tutto ciò ha messo in difficoltà le aziende, che non riescono ad acquisire abbastanza componenti per i propri smartphone. Sappiamo che il Samsung Galaxy Note 21 è stato abbandonato per questo motivo e, secondo alcune voci di corridoio (sebbene non supportate da prove) anche OnePlus 9T e Huawei Mate 50 condividono lo stesso fato.

Google ha confermato il motivo per cui Pixel 5a non sarà disponibile in altre aree geografiche: "le difficoltà globali nella supply chain limitano una distribuzione più ampia", questa è la dichiarazione rilasciata a TechRadar da un portavoce dell'azienda. Si tratta di un modo diplomatico di affermare che l'azienda non riesce a ottenere abbastanza componenti tecnologici da produrre un numero sufficiente di smartphone per il pubblico di altre zone, oltre USA e Giappone.

Ma perché questi Paesi?

La strategia di Google di rilasciare lo smartphone solo per pochi Paesi è probabilmente migliore per i consumatori rispetto all'abbandono definitivo dello smartphone, come sta accadendo presso altri marchi. Almeno qualche fan dei Pixel potrà acquistare il dispositivo, mentre altri potranno importarlo, se decidono di accollarsi il rischio.

L'azienda non ha rilasciato commenti sul motivo della scelta di Stati Uniti e Giappone, ma la decisione pare sensata, considerate le differenze fra i mercati.

Google Pixel 5a è molto simile a Pixel 4a 5G, che si è rivelato un prodotto abbastanza competitivo negli USA, grazie a una generale carenza di smartphone a basso costo su tale mercato. Tuttavia in Europa, dove molti produttori cinesi si contendono le classifiche con dispositivi economici ma molto performanti, il Pixel 4a 5G non ha avuto lo stesso appeal.

E dato che il dominio dei marchi cinesi in Europa è destinato a consolidarsi, considerando anche che Xiaomi ha superato Samsung, Google potrebbe aver capito di non poter competere su questo territorio (e potrebbe anche aver ragione).

Non crediamo che Google Pixel 6 avrà gli stessi limiti territoriali, considerata anche tutta la comunicazione e le aspettative create dall'azienda. Tuttavia, Google non ha ancora rilasciato commenti ufficiali, dunque non è detto che non ci saranno altre sorprese.