Skip to main content

AMD starebbe testando Big Navi. Riuscirà a far preoccupare Nvidia?

(Image credit: AMD)

I primi esemplari di Big Navi di AMD sarebbero arrivati negli USA per i primi test, e si spera che questo sia un altro segno dell’effettiva esistenza di questa scheda di fascia alta, che speriamo arriverà sul mercato il più presto possibile nel corso dell’anno..

Sappiamo per certo che la "Nvidia Killer" arriverà durante il 2020, perché è stata direttamente Lisa Su, amministratore delegato di AMD, a confermarlo. 

Il quando arriverà esattamente è una domanda senza risposta, anche se le ultime speculazioni indicano un lancio al Computex 2020 (giugno), per quello che vale (da prendere con le pinze). 

Ad ogni modo, questa nuova voce proviene dai forum di Chiphell (quindi sono necessarie ancora più informazioni), come notato da Guru3D, il quale sostiene che la GPU Navi 21 (Big Navi) funzionerà con 80 CU (unità di calcolo) con un’architettura in fase di costruzione completamente nuova, la RDNA2, rispetto alle schede Navi attuali. 

Si ritiene inoltre che la nuova architettura RDNA2 porterà l'accelerazione hardware per il ray tracing, per stare al passo con le schede grafiche RTX di Nvidia anche su quel fronte.

Come accennato all'inizio, la speculazione insiste anche sul fatto che un campione di ingegneria della GPU è stato inviato in Nord America per iniziare i test.

Se questo dovesse essere corretto, e AMD stesse effettivamente aumentando fino a 80 CU (ovvero 5.120 processori di flusso) con Big Navi (la quale potrebbe essere riconosciuta come Radeon RX 5950 XT, almeno stando ad alcuni documenti CEE), allora è il doppio dei 40 CU dell’attuale RX 5700 XT.

Sì, il doppio.

 Equazione delle prestazioni 

Questi numeri danno un'idea della potenza  con cui questa nuova ammiraglia potrà presentarsi - sebbene si noti che non possiamo giudicare le prestazioni di una GPU inedita puramente basandoci sulle unità di calcolo, ovviamente. Molti altri fattori sono coinvolti nel modo in cui il prodotto finale si presenta in termini di velocità di clock, per non parlare del consumo di energia e così via.

L'altro punto interrogativo è: se AMD sta effettivamente fornendo supporto hardware per il ray tracing, come cambia lo scenario della nuova GPU? In altre parole, le prestazioni del ray tracing avranno una priorità, potenzialmente a scapito del rendering tradizionale?

Al momento non lo sappiamo e tutti questi interrogativi  avranno un effetto sulle prestazioni complessive di Big Navi.

Seguendo le voci - che ovviamente è tutto ciò che abbiamo al momento - Big Navi potrebbe essere il 30% più veloce della GeForce RTX 2080 Ti di Nvidia (nel caso la GPU in oggetto sia davvero quella, e questo è tutt'altro che certo).

Una cosa che sappiamo è che AMD ha davvero bisogno di sfornare qualcosa di veramente robusto per la fascia alta, dato che Nvidia dovrebbe lanciare schede grafiche di nuova generazione molto più veloci durante l’anno.

Quindi la pressione su AMD è quella di far uscire Big Navi prima che ciò accada, e preferibilmente molto prima, per paura che la "Nvidia Killer" finisca per dover affrontare la futura RTX 3080 e le sue sorelle minori, le quali ovviamente alzeranno ancora l’asticella delle prestazioni.