Skip to main content

Le migliori basi di raffreddamento per portatili del 2022

PRICE
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
migliori basi di raffreddamento
(Image credit: Thermaltake)

Le migliori basi di raffreddamento per PC portatili possono raffreddare il vostro notebook e contribuire a ottimizzarne il funzionamento, le prestazioni e la longevità. I produttori cercano costantemente di ridurre lo spessore, il peso e l’ingombro dei portatili. Ma cercano anche di renderli più potenti, come nel caso dei portatili da gioco, delle workstation grafiche e degli Ultrabook di fascia alta.

La miniaturizzazione della tecnologia di consumo ha permesso di integrare GPU con prestazioni pari ai PC desktop all’interno dei notebook. Ma questo avanzamento ha portato anche a un aumento dei problemi di gestione del calore dei portatili, spesso provocati dalla scarsa dissipazione determinata dall'ingegneria interna dei portatili.

Non è possibile intervenire direttamente sul sistema di raffreddamento o realizzare configurazioni intelligenti delle ventole e heatpipe per raffreddare la CPU e la GPU su un portatile. Ma il processo di raffreddamento può essere integrato con un aiuto esterno: per preservare le prestazioni e il funzionamento del vostro notebook potete infatti raffreddarlo dall'esterno, acquistando un'apposita base di raffreddamento ventilata.

Le basi di raffreddamento sono delle basi regolabili su cui poggiare il PC portatile. Il rialzamento e la possibilità di inclinare a piacimento la base portano a un miglioramento nella dispersione del calore, a cui si aggiungono i set di ventole aggiuntive. Le ventole, per lo più rivolte verso l’alto, devono essere alimentate via USB per raffreddare ulteriormente il portatile. Anche la scelta dei materiali delle basi contribuisce alla dissipazione: spesso queste sono di metallo, che è un ottimo dispersore.

Un miglior raffredamento aiuta la CPU e la GPU a durare più a lungo, evitando il fenomeno del thermal throttling. Il thermal throttling si verifica a causa dell’eccessivo calore, che determina un consistente rallentamento poiché costringe il processore ad abbassare le frequenze del lavoro quando la temperatura è eccessiva. Nella nostra guida alle migliori basi di raffredamento per portatili vi presentiamo una selezione delle migliori basi attualmente disponibili.

L'uso di una base di raffredamento comporta anche alcuni vantaggi nell'uso quotidiano. In primo luogo, l'inclinazione migliora l'uso della tastiera e la digitazione rendendole più agevoli. Inoltre alcune basi di raffreddamento possono essere utilizzate per poggiare il portatile sulle gambe, dando maggiore stabilità al portatile ed evitando scottature. 

Le performance delle basi di raffreddamento variano in base ad alcuni elementi: la posizione delle ventole, la velocità di rotazione, il materiale delle ventole stesse e della base. Prima di acquistare una base, vi suggeriamo di verificare il numero di prese d'aria presenti sulla scocca inferiore del vostro PC portatile. La loro presenza può aiutarvi nel migliorare la dissipazione del calore, soprattutto se doveste riuscire ad allinearle con le ventole presenti su una base.

Qualora il vostro portatile non presenti prese d’aria nella parte inferiore, non disperate: l’uso di una base lo raffredderà comunque. Per quanto riguarda le ventole, la proposta è assai variegata: alcune basi presentano un’unica ventola principale, altre invece optano per molteplici ventole più piccole. Esistono anche basi modulari, che consentono di personalizzare la disposizione delle ventole. 

Purtroppo l'uso di una base di raffredamento è una soluzione poco comoda in mobilità. Nella nostra guida alle migliori basi di raffreddamento scelte da noi e suddivise per tipologia, grandezza e budget abbiamo cercato di proporvi soluzioni anche "prêt-à-porter".


Le migliori basi di raffreddamento in un colpo d'occhio:

  1. Kootek Chill Mat 5
  2. Cooler Master Notepal XL
  3. Thermaltake Massive 20 RGB
  4. TopMate C11
  5. Targus Chill Mat
  6. Cooler Master MasterNotepal Maker
  7. Tree New Bee 
  8. KLIM Glacier
  9. TeckNet N8 Laptop
  10. Klim Cool

Le migliori basi di raffreddamento del 2021

migliori basi di raffreddamento

(Image credit: Kootek)

1. Kootek Chill Mat 5

La miglior base di raffreddamento per PC portatili

Specifiche

Ventole: 4 x 70 mm, 1 x 120 mm
Dimensioni della base: 380 x 300 x 35 mm

Pro

+
Alto livello di raffreddamento
+
È possibile selezionare quali ventole attivare
+
Sei diversi livelli di altezza

Contro

-
Nessuno evidente

La Chill Mat 5 di Kootek è una delle migliori basi di raffreddamento per portatili attualmente in commercio. Il 5 del nome indica il numero di ventole presenti sulla base, che sono disposte a croce: la centro è la più grande e da 120 mm, circondata da altre quattro ventole da 70 mm. 

La Kootek Chill Mat 5 si distingue per versatilità e silenziosità. È possibile scegliere di spegnere alcune delle ventole (le impostazioni consentono di scegliere se attivarne solo una, quattro oppure tutte e cinque), si solleva con un meccanismo a cricchetto che prevede sei diverse altezze. La base di raffreddamento può essere utilizzata con portatili di dimensioni variabile, dai 12 ai 17 pollici. Sono presenti anche una coppia di blocchi frontali, così da evitare che il notebook scivoli via. Sul retro sono presenti anche due porte USB 2.0 aggiuntive.

La Kootek Chill Mat 5 è una base di raffreddamento di alta qualità, molto flessibile e con un buon rapporto qualità/prezzo. Perciò la indichiamo come soluzione preferenziale per raffreddare il vostro portatile.


migliori basi di raffreddamento

(Image credit: Cooler Master)

2. Cooler Master Notepal XL

La base perfetta per performance e silenziosità

Specifiche

Ventole: 1 x 230mm
Dimensioni della base: 305 x 379 x 47 mm

Pro

+
Raffreddamento potente
+
Silenzioso

Contro

-
Scarsa versatilità

Cooler Master Notepal XL è una base che ricorre a una sola ventola da 230mm per raffredare il vostro portatile. Lo scopo di Cooler Master è quello di ottimizzare la gestione del flusso d'aria e della dissipazione del vostro PC portatile, piuttosto che optare per soluzioni appariscenti ma poco efficaci. La ventola della Cooler Master Notepal XL è straordinariamente silenziosa e presenta velocità regolabile, riuscendo a spostare 27 metri cubi di aria al minuto.

Molto piacevole il design ergonomico e leggermente inclinato, che purtroppo però non è personalizzabile. Un'aggiunta gradita è la presenza di tre porte USB sul retro. La Cooler Master Notepal XL è una base che supporta PC portatili di grandezza fino a un massimo di 17 pollici e, considerate le sue prestazioni, ha un prezzo ragionevole nonostante la minore flessibilità rispetto ad altre soluzioni.


migliori basi di raffreddamento

(Image credit: Thermaltake)

3. Thermaltake Massive 20 RGB

La migliore base per notebook di grandi dimensioni

Specifiche

Ventole: 1 x 200mm
Dimensioni della base: 471 x 354,5 x 46,5 mm

Pro

+
La grande ventola da 20cm raffredda bene
+
Illuminazione RGB gradevole

Contro

-
Prezzo

Se possedete un portatile gaming, avrete bisogno di una base di raffreddamento dedicata. La Thermaltake Massive 20 RGB fa al caso vostro, poiché supporta portatili fino a 19 pollici ed è equipaggiata con una ventola da 200mm, presenta velocità regolabile e dispone di diverse impostazioni di altezza, con inclinazione fino a 13 gradi.

La Thermaltake Massive 20 RGB include anche la retroilluminazione RGB attorno ai bordi della base, con varie modalità personalizzate (pulsante, lampeggiamento o illuminazione statica di diversi colori). È realizzata in plastica, ma niente paura: è abbastanza robusta per i portatili più pesanti. Il prezzo è però elevato.


TopMate C11 base di raffreddamento

(Image credit: Future 2022 TopMate)

4. TopMate C11

Un'ottima base con controlli ricchi e particolareggiati

Specifiche

Ventole: 6 LED
Dimensioni della base: 296 x 410 x 40 mm

Pro

+
Buoni materiali
+
Ottimi comandi
+
2 porte USB aggiuntive

Contro

-
Voluminosa

La TopMate C11 è l'ultimo modello di un produttore specializzato nella realizzazione di basi di raffreddamento. La TopMate C11 si presenta più che bene, grazie a una griglia di metallo solida sorretta da plastica rinforzata di qualità. Da notare che, nonostante l'uso della plastica, la TopMate C11 non presenta scricchiolii e non traballa, anche quando cambiamo la sua inclinazione. Grazie ai controlli presenti nella parte inferiore della TopMate C11, questa base di raffreddamento aiuta a tenere sotto controllo le temperature e può aiutarci a organizzare al meglio la scrivania grazie alla dock per smartphone a scomparsa. Un plus importante per chi lavora anche da casa: la rumorosità della TopMate C11 è contenuta e spesso inferiore al rumore delle ventole di un notebook "sotto sforzo".


migliori basi di raffreddamento

(Image credit: Targus)

5. Targus Chill Mat

Miglior unità di raffreddamento per numero di porte USB

Specifiche

Ventole: 2 x 2.500 rpm
Dimensioni della base: 354 x 260 x 25 mm

Pro

+
Hub con 4 porte USB
+
Sottile
+
Ben costruito

Per coloro che desiderano una base di raffreddamento con numerosi ingressi per collegare un gran numero di periferiche, consigliamo il Targus Chill Mat; questa base è a tutti gli effetti un ibrido tra una docking station per computer portatili e una soluzione di raffreddamento.

Il Chill Mat sfoggia un hub da 4 porte USB 2.0 e raffredda tramite una coppia di ventole (Targus non ne specifica le dimensioni) che ruotano fino a 2.500 RPM. Ben costruita e piuttosto sottile, può essere regolata su quattro diversi livelli di altezza. Se il vostro portatile ha poche poche porte USB, questa potrebbe essere una soluzione utile su due fronti.


migliori basi di raffreddamento

(Image credit: Cooler Master)

6. Cooler Master MasterNotepal Maker

La migliore base modulare

Specifiche

Ventole: 2 x 80mm
Dimensioni della base: 384,6 x 270 x 59,6 mm

Pro

+
Superficie in alluminio per una migliore dissipazione del calore
+
Posizione ventole personalizzabile
+
Ottima gestione dei cavi

Contro

-
Prezzo

All'inizio di questa guida abbiamo discusso l'importanza del posizionamento delle prese d'aria nella parte inferiore dei notebook e delle ventole della base. Un modo per assicurarvi un posizionamento ottimale è sceglierne una modulare come MasterNotepal Maker. Modulare significa semplicemente che le ventole possono essere spostate ovunque sulla base di raffreddamento, per indirizzare l'aria dove necessario.

MasterNotepal Maker si distingue per un'eccellente qualità costruttiva e una superficie in "alluminio sabbiato" che aiuta con la dissipazione del calore; inoltre può essere impostata su cinque diverse angolazioni. Ci sono altri vantaggi, come l'eccellente gestione dei cavi, un hub USB collegabile e piedini rimovibili (per evitare che il portatile scivoli dal supporto); il prezzo è l’unica nota negativa.


migliori basi di raffreddamento

(Image credit: Amazon)

7. Tree New Bee

Le migliore base per prezzo

Specifiche

Ventole: 4 x 110mm
Dimensioni della base: 408 x 287 x 29 mm

Pro

+
Buona gestione delle ventole
+
Ottimo prezzo

Contro

-
Solo un'impostazione per l'altezza

Tree New Bee dispone di quattro ventole da 110 mm con velocità regolabile e luci a LED blu che si attenuano quando la velocità delle ventole diminuisce; se lo si desidera, è anche possibile disattivare due ventole.

Ha un buon prezzo, è abbastanza silenziosa e offre una buona capacità di raffreddamento; può essere sollevata tramite i piedini posti sul retro per ottenere quello che i produttori definiscono “angolo di digitazione più ergonomico” (e un migliore raffreddamento grazie ad un maggiore flusso d'aria).

È disponibile solo un'impostazione per regolare l’altezza, che per alcuni potrebbe risultare eccessiva, tuttavia questo aspetto non impedisce a Tree New Bee di essere un'ottima scelta grazie ad un ottimo rapporto prezzo/prestazioni.


KLIM Glacier base di raffreddamento

(Image credit: Future 2022 KLIM)

8. Klim Glacier

Un nuovo successo targato Kilm

Specifiche

Ventole: 6
Dimensioni della base: 39.5 x 28 x 2.8 cm

Pro

+
Volume d'aria
+
Led RGB

Contro

-
Alimentatore non incluso

La nuova KLIM Glacier è l'ultimo aggiornamento di una popolare famiglia di basi di raffreddamento. Tra le sue principali qualità troviamo il buon volume d'aria sviluppato dalle ventole, l'aspetto accattivante, la presenza di LED RGB sia sulle ventole che sulla base, flessibilità d'uso con differenti notebook. Il principale problema della KLIM Glacier, invece, è l'assenza di un chiaro schermo che indichi le temperature raggiunte e soprattutto l'assenza di un alimentatore per corrente in confezione. Ciò ci costringe a connetterla al PC per alimentarla o a usare un vecchio caricabatterie. Un problema fastidioso, che però non mina la funzionalità della KLIM Glacier.


migliori basi di raffreddamento

(Image credit: TeckNet)

9. TeckNet N8 Laptop

Migliore base economica

Specifiche

Ventole: 3 x 118mm
Dimensioni della base: 380 x 280 x 28 mm

Pro

+
Prezzo basso
+
Raffreddamento decente

Contro

-
Qualità costruttiva bassa

Se volete spendere il meno possibile per la vostra base di raffreddamento, ma cercate comunque un prodotto decente, TeckNet fa al caso vostro. N8 viene fornita con un trio di ventole da 118 mm che offrono un discreto livello di raffreddamento. Questa base ha un design estremamente sottile ed è facilmente trasportabile.

TeckNet N8 è dotata di un paio di piedi che possono essere estesi per sollevarla e una porta USB (l'N8 si collega e viene alimentata tramite USB). La qualità costruttiva non è delle migliori, ma N8 è straordinariamente silenziosa, funziona bene e si trova a buon mercato.


migliori basi di raffreddamento

(Image credit: Klim)

10. Klim Cool

Migliore base da viaggio

Specifiche

Ventole: 1 x 4.200 rpm
Dimensioni della base: 155 x 82 x 36 mm

Pro

+
Prezzo ragionevole
+
Velocità ventole automatica
+
Facile da trasportare

Contro

-
Non funziona su tutti i notebook

Abbiamo aggiunto questo prodotto alla fine della nostra classifica come jolly, perché sebbene non sia una base di raffreddamento vera e propria, è comunque un dissipatore ad aria con un’azione simile (estrae l’aria calda piuttosto che soffiare aria fredda). E per chi desidera una soluzione portatile, si tratta di di un prodotto davvero compatto.

ATTENZIONE: il vostro portatile avrà bisogno di uno sfiato sul lato o sul retro per poter collegare uno di questi dispositivi.

Come accennato, piuttosto che soffiare aria nel portatile per raffreddarlo, l'idea alla base del Klim Cool, il "dispositivo di raffreddamento a vuoto" è aspirare aria, generando un effetto altrettanto rinfrescante. Alcuni sostengono che sia addirittura più efficace di un tradizionale base di raffreddamento e viene fornita con una serie di accessori per adattarla a qualunque presa d'aria.

Kim Cool misura anche la temperatura all'interno del portatile e regola automaticamente la velocità della ventola per il livello di raffreddamento appropriato. La garanzia è di cinque anni e Klim Cool offre una politica di restituzione gratuita entro 30 giorni, in modo da poterne testare il funzionamento. Il prezzo è in linea con quella delle basi di raffreddamento più economiche.