Recensione OnePlus Buds Pro 2

Ottime funzionalità, ma il suono non è ottimale

OnePlus Buds Pro 2
(Image: © Future)

Verdetto

Se OnePlus Buds Pro 2 fossero un po' più economici, sarebbero eccezionali. Questi auricolari hanno un buon equilibrio tra frequenze alte e basse e offrono un ampio parco di funzioni, soprattutto se si possiede uno smartphone OnePlus (ma non è un’esclusiva, il che è positivo). I punti deboli si evidenziano nella fascia media di frequenza, dove OnePlus Buds Pro 2 non eccellono. È possibile ottenere un audio molto migliore a un prezzo leggermente superiore o quasi altrettanto buono a un prezzo molto inferiore.

Pro

  • +

    Alti e bassi dettagliati

  • +

    Ottima sinergia con gli smartphone OnePlus

  • +

    Design e comandi

  • +

    Supporto audio LE

Contro

  • -

    Deboli sulle frequenze medie

  • -

    Non tutte le funzioni sono disponibili per gli altri smartphone

  • -

    Mancano i controlli del volume integrati

  • -

    Autonomia nella media

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

OnePlus Buds Pro 2: recensione breve

I OnePlus Buds Pro 2 sono auricolari Bluetooth con cancellazione del rumore che, se abbinati a uno smartphone OnePlus, offrono un'ampia gamma di funzioni aggiuntive: audio spaziale, suono personalizzato, supporto per Find My Headphones e altro ancora. Molto simili agli AirPods Pro 2 utilizzano anche lo stesso sistema di controllo in cui si stringono le levette. Gli AirPods Pro 2 sono tra i migliori auricolari a cancellazione del rumore attualmente disponibili, quindi non è un male assomigliare a loro.

Gli OnePlus Buds Pro 2 li superano addirittura in alcuni punti, grazie al prezzo più basso, al supporto audio Bluetooth LE di nuova generazione e l'audio Hi-Res via LHDC.

L'audio spaziale con tracciamento della testa funziona alla grande, aggiungendo una vera e propria immersione nei film e serie TV. Gli auricolari sono comodi da indossare e la cancellazione del rumore è buona (anche se non all'altezza dei migliori in assoluto).

Ma c'è un problema, e non da poco se si considera che il prezzo è ancora vicino a quello degli auricolari premium: la qualità del suono non è all'altezza dei top di gamma. Il bilanciamento è sbagliato: gli alti e i bassi sono impressionanti, ma la gamma media non rende, facendo perdere alle tracce energia, ampiezza e chiarezza.

Per gli utenti OnePlus che vogliono qualcosa in più, sono ancora un buon acquisto e non sono certamente male anche per gli altri. Tuttavia, chi non ha uno smartphone OnePlus dovrebbe pensare di investire un po' di più nei Sony WF-1000XM4 o di risparmiare un bel po' e scegliere i JBL Live Pro 2.

OnePlus Buds Pro 2

Gli auricolari OnePlus Buds Pro 2 hanno un aspetto molto elegante, grazie a un mix di finiture lucide e opache. (Image credit: Future)

OnePlus Buds Pro 2: prezzo e disponibilità

  • Disponibili dal 16 febbraio 2023 
  • 179€ 

Gli auricolari OnePlus Buds Pro 2 sono disponibili da giovedì 16 febbraio 2023 sullo store ufficiale OnePlus.

Le varianti a disposizione sono Obsidian Black (nero) e Arbor Green (verde). In alternativa, i nuovi auricolari OnePlus possono essere acquistati anche su Amazon.  

OnePlus Buds Pro 2: specifiche

Swipe to scroll horizontally
Driver:11mm + 6mm dynamic driver
Peso:4.9g (auricolari); 47.3g (custodia)
Frequenze:20Hz - 40kHz
Autonomia:9 ore (auricolari); 30 ore (custodia)
Connettività:Bluetooth 5.3, LE Audio, LHDC
Cancellazione del rumore:
Resistenza ai liquidi:IP55

OnePlus Buds Pro 2 e OnePlus 11 5G

I OnePlus Buds Pro 2 sono ottimali con un telefono OnePlus 11 5G (foto qui). (Image credit: Future)

OnePlus Buds Pro 2: funzioni

  • Audio spaziale 
  • Personalizzazione del suono 
  • Bluetooth LE, e supporto Hi-Res per smartphone OnePlus 

La connettività è ottima: Bluetooth 5.3, compreso il supporto per Bluetooth LE Audio (pronto per quando sarà abilitato in altri dispositivi), supporto LHDC 4.0 e audio Hi-Res collegandolo a un dispositivo compatibile, come il nuovo OnePlus 11.

Tramite le impostazioni (se si dispone di un telefono OnePlus), è possibile accedere al menu Bluetooth e scegliere tra alcune opzioni di personalizzazione del suono, tra cui una che esegue una sorta di test dell'udito, chiedendo all'utente di rispondere ai segnali acustici per verificare a quali frequenze è sintonizzato il suo udito. Il sistema può quindi regolare il profilo sonoro per compensare. Si tratta dell'opzione "Golden Sound", che richiede solo pochi minuti e ne vale la pena.

È anche possibile attivare una modalità che personalizza la cancellazione attiva del rumore, regolare l'equalizzazione e attivare il supporto per l'audio spaziale.

La cancellazione adattiva del rumore è buona, ma non è al livello dei migliori della categoria. Smorza il rumore su tutta la gamma in modo abbastanza efficace, ma lascia trapelare un numero significativamente maggiore di rumori improvvisi rispetto agli AirPods Pro 2 o ai Bose QuietComfort Earbuds II. Questi due modelli costano di più, ovviamente, e la capacità di bloccare il suono delle cuffie OnePlus è complessivamente gradevole, ma non sconvolgente.

La modalità di trasparenza è piuttosto artificiale per quanto riguarda il rumore che si sente, ma fa assolutamente il suo lavoro per far passare il rumore esterno, quindi non ci sono grosse lamentele.

È presente il supporto per l'audio spaziale con tracciamento della testa, il che significa che se state guardando un film con audio surround o Dolby Atmos vi sembrerà di essere in un cinema, dove i suoni sono allineati allo schermo che è la "parte anteriore" di una configurazione surround. Questo funziona solo con gli smartphone OnePlus; ne sono previsti altri, ma l’azienda non ha rivelato quali saranno e quando arriveranno.

La qualità delle chiamate con gli auricolari è ottimale e la voce si sente forte e chiara, cosa che non è garantita con gli auricolari.

L'abbinamento rapido di Google è supportato, quindi si configurano immediatamente anche con uno smartphone Android di altre marche (per abbinarli con qualsiasi altro dispositivo, è necessario attivare la modalità di accoppiamento, che richiede semplicemente di tenere premuto il pulsante all'interno della custodia). 

Supportano anche l'accoppiamento multi-point Bluetooth, in modo da poter passare facilmente da un dispositivo all'altro. In generale funzionano bene, con un solo caso in cui la connessione si è stabilita al primo tentativo ma al secondo. È presente la funzione "Trova le mie cuffie", che può essere utilizzata solo tramite il sistema di OnePlus e non con la versione di Google.

La durata della batteria di sei ore con gli auricolari e di altre 25 ore con la custodia (con la cancellazione del rumore attivata) è nella media: non male, non eccezionale. È inoltre possibile ottenere nove ore (auricolari) e 30 ore (custodia) disattivando l'ANC.

La certificazione IP55 protegge da sudore e pioggia, ma se cercate delle cuffie per l'allenamento, farete meglio a scegliere qualcosa di dedicato, come le Beats Fit Pro, che hanno un prezzo simile.

Se volete rilassarvi un po', le Buds Pro 2 includono alcuni suoni chill-out integrati, senza bisogno di un telefono. È sufficiente tenere premuto uno dei bastoncini per tre secondi per ottenere suoni della natura o rumore bianco. Si noti che gli auricolari non sono dotati di controllo del volume.

Infine, c'è una funzione che può essere riassunta al meglio come "modalità di rilevamento della postura": gli auricolari sono in grado di rilevare una postura non ottimale, se si possiede anche un telefono OnePlus.

Queste funzioni sono facilmente accessibili attraverso l’app delle impostazioni, ma per accedere alle varie opzioni, monitoraggio della batteria e personalizzazione è necessaria l'app HeyMelody su altri smartphone Android.

  • Funzioni: 4 / 5

OnePlus Buds Pro 2

OnePlus Buds Pro 2 sono dotate di un sistema coassiale a doppio driver, che dovrebbe produrre un suono grande, ricco ed esteso. Ma... (Image credit: Future)

OnePlus Buds Pro 2: qualità del suono

A seconda di ciò che si sta ascoltando, le OnePlus Buds Pro 2 possono offrire un’esperienza piacevole. Gli alti sono brillanti e nitidi, mentre i bassi sono abbastanza profondi, anche se non particolarmente pesanti, e va bene così. The Chain dei Fleetwood Mac mette bene in mostra questi due aspetti: i piatti e le voci più acute colpiscono in modo deciso e si attenuano bene; i bassi sono sostenuti dalla grinta, ma non risultano mai eccessivi.

Il punto dello spettro di frequenze su cui le Buds Pro 2 inciampano è la gamma media, e Long Time Coming dei The Delays lo ha dimostrato efficacemente. Il brano inizia con alti brillanti, che vengono gestiti bene, ma quando la canzone entra nel vivo viene stratificata con chitarre volutamente dense che riempiono i medi, ed è chiaro che non vengono gestiti altrettanto bene.

La canzone sembra relativamente piatta rispetto ad altri diffusori: la gamma media non ha abbastanza apertura e spinta. Anche il suono è relativamente compresso e quindi perde un po' di dettaglio e di chiarezza: le chitarre dense si fondono troppo e inciampano su se stesse, anziché costruirsi l'una sull'altra.

Disattivando la cancellazione attiva del rumore si ottiene un po' più di vitalità e di equilibrio nel suono, a patto di lasciar passare anche il rumore, quindi non è ideale per viaggiare.

L'effetto audio spaziale è molto efficace con i film. I suoni passano davanti alla testa e si posizionano davanti a noi rispetto allo schermo. Rispetto alla stessa funzione degli AirPods Pro 2, utilizzati con un iPhone 13 Pro, l'accoppiata OnePlus Buds e OnePlus 11 è leggermente più lenta a rispondere e a riallineare i suoni quando si gira la testa, ma non è un problema dato che non si gira spesso la testa durante la visione di un film.

Tuttavia, non si può dire lo stesso dell’audio spaziale che esaspera il problema del bilanciamento delle frequenze rendendo più duri i bassi e gli alti, finendo non solo con l’enfatizzare la mancanza di potenza della gamma media, ma facendo sì che gli alti passino da piacevolmente nitidi a eccessivamente duri. È qui che torniamo a The Chain: dopo aver beneficiato dell'attenzione delle Buds Pro 2 per gli alti e i bassi, ora il suono è troppo duro, con la perdita di tutte le sfumature audio.

A nulla è servito personalizzare la cancellazione del rumore e il test "Golden Sound" anche se, in seguito ai test, alcune modifiche apportate al mix hanno migliorato l’ascolto, ma non abbastanza da modificare quanto detto sopra.

Le opzioni di equalizzazione non sono state d'aiuto, anche se possono aggiungere enfasi alle medie frequenze, non possono migliorarne la chiarezza.

Altri prodotti, come Honor Earbuds 3 Pro, hanno lo stesso tipo di configurazione e sono più ricchi di dettaglio, energici e ben bilanciati.

OnePlus Buds Pro 2 non sono male per quanto riguarda l'audio, ma a questo prezzo devono fare meglio di così perché la concorrenza è molto agguerrita. 

  • Qualità del suono: 3.5 / 5

OnePlus Buds Pro sulla sinistra e Buds Pro 2 sulla destra

OnePlus Buds Pro sulla sinistra e Buds Pro 2 sulla destra (Image credit: Future)

OnePlus Buds Pro 2: design

  • Controlli eccellenti
  • Estetica accattivante
  • Leggeri e comodi

I OnePlus Buds Pro 2 assomigliano molto alla versione originale. Hanno un design bicolore in cui la parte opaca degli auricolari si mescola con un "bastoncino" lucido che emerge verso il basso.

OnePlus ha incluso una caratteristica molto apprezzata degli AirPods Pro: i controlli a pressione sulla parte del bastoncino. Funziona benissimo: premere una volta per riprodurre/mettere in pausa, tenere premuto per passare dalla modalità trasparenza alla cancellazione del rumore, premere due volte per saltare in avanti, tre volte per tornare indietro.

Gli auricolari hanno un peso di 4,9 grammi, sono comodi da indossare per lunghi periodi e danno una sensazione di maggiore sicurezza. Forse sarebbero ancora più comode (e bloccherebbero maggiormente il rumore) se fossero un po' più rigide. Inoltre, quando si cammina, creano un po' più di rumore a causa dell'attrito, rispetto agli auricolari con punte più rigide, anche se in genere viene attenuato dalla musica.

L'involucro è interamente in plastica opaca e sembra di alta qualità, senza scricchiolii o oscillazioni. Può essere ricaricato tramite USB-C (in circa due ore) o tramite ricarica wireless Qi.

  • Design: 4 / 5

Custodia di OnePlus Buds Pro 2

La custodia è in plastica opaca e le impronte rimangono (Image credit: Future)

OnePlus Buds Pro 2: convenienza

  • Alcune funzioni sono esclusive OnePlus
  • La qualità audio non è ottimale
  • Prezzo troppo vicino ai prodotti premium

Il design dei Buds Pro 2 è fantastico e l'elenco delle funzioni è quasi impareggiabile (a parte qualche fastidio, come l'assenza di Google Find Me). Anche l'audio spaziale è davvero efficace.

Ma la cosa più importante è la qualità del suono e, mentre le Buds Pro 2 convincono per il dettaglio degli alti e il controllo dei bassi, la gamma media manca di dinamica e chiarezza.

Se avete uno smartphone OnePlus e potete sfruttare tutte le funzioni offerte, sarete soddisfatti di questi auricolari, ma se non avete un dispositivo specifico, è meglio investire in auricolari che offrono un suono più ricco. 

  • Convenienza: 3.5 / 5

OnePlus Buds Pro 2

OnePlus Buds Pro 2 (Image credit: Future)

OnePlus Bud Pro 2: ne vale la pena?

Swipe to scroll horizontally
FunzioniRicchi di funzioni, tra cui audio LE e audio spaziale.4.5/5
Qualità del suonoOttima sulle frequenza alte e basse, ma perde molto sulle medie.3.5/5
DesignDi bell'aspetto, confortevole, con un sistema di controllo intelligente.4/5
ConvenienzaPrezzo troppo vicino ai prodotti premium3.5

Comprateli se… 

Possedete uno smartphone OnePlus

Abbinare i OnePlus Buds Pro 2 ad uno smartphone OnePlus rende facile l'accesso a tutte le funzioni di personalizzazione, all'audio Hi-Res e alla funzione Trova le mie cuffie, oltre all'audio spaziale con il OnePlus 11 5G. 

Cercate una connettività all’avanguardia

Con l’inclusione dell’audio LE, questi auricolari sono tra i primi a supportare lo standard di nuova generazione con un consumo energetico ridotto e una qualità superiore.

Non comprateli se… 

Cercate un comparto sonoro eccellente

Nonostante il supporto Hi-Res e la grande chiarezza degli alti e dei bassi, il bilanciamento non è perfetto nel suo complesso e non c'è modo di sistemarlo senza compromettere la naturalezza del suono.

Volete accedere alle funzioni anche senza uno smartphone OnePlus

L'audio spaziale è limitato al OnePlus 11 5G (anche se altre opzioni potrebbero arrivare in seguito) e le funzioni di personalizzazione sono migliori con un telefono OnePlus. Alcuni produttori, come Sony, offrono funzioni simili su qualsiasi dispositivo.

OnePlus Buds Pro 2: alternative

Image

Sony WF-1000XM4

Auricolari a cancellazione del rumore dall'ottimo suono ora disponibili a un prezzo non molto superiore a quello di OnePlus, soprattutto se li trovate in offerta. Sono più ingombranti e un po' più pesanti, ma offrono un'eccellente personalizzazione su qualsiasi piattaforma attraverso la loro app e l'audio è ottimo. 

Image

Honor Earbuds 3 Pro

Honor Earbuds 3 Pro ma sono un po' più economici degli auricolari OnePlus e hanno un suono vivace, rotondo ed esteso. Il design è meno elegante, ma non vi importerà quando le ascolterete.  

Image

JBL Live Pro 2

Cercate un'ottima cancellazione del rumore e una buona qualità del suono a un prezzo più conveniente? Queste cuffie sono eccellenti e comode, e l'app offre molte funzioni. Se non si dispone di un telefono OnePlus, queste cuffie sono probabilmente più convenienti.