Skip to main content

The Witcher 2: uscita, trama, cast e ultime notizie

The Witcher 2
(Image credit: Netflix)

The Witcher 2 debutterà su Netflix nel corso del prossimo anno e porterà con sé tante novità. La prima stagione ha riscosso un notevole successo e, con la seconda in arrivo, questa serie si preannuncia essere come una delle migliori serie TV Netflix. La serie è tratta dalla saga letteraria omonima scritta da Andrzej Sapkowski e la prima stagione è stata in grado di tenere milioni di fan incollati agli schermi per i primi otto episodi.

In un mondo medievale ricco di magia, personaggi mitici e ambientazioni mozzafiato, seguiremo di nuovo le avventurose vicende di Geralt di Rivia, Ciri e Yennefer. Nel corso della seconda stagione non ci saranno più i salti temporali che hanno contraddistinto la prima stagione, ma la storia proseguirà linearmente. Infatti i tre personaggi viaggeranno insieme nella stessa linea temporale.

Le riprese della seconda stagione di The Witcher erano iniziate nei primi mesi del 2020, ma sono state interrotte a causa dell'emergenza coronavirus. Tuttavia, Netflix ha ufficialmente annunciato che i lavori sulla seconda stagione ricominceranno a breve, precisamente il 17 agosto. 

E in effetti le riprese sono ricominciate ad agosto 2020 e già a settembre 2019 i primi due episodi erano stati completati, come raccontato da Lauren Hissrich.

Qui di seguito abbiamo raccolto tutto quello che sappiamo riguardo la prossima stagione, organizzato in vari paragrafi per aiutarvi a trovare subito ciò che cercate. 

The Witcher 2: arriverà ad agosto 2021?

The Witcher 2 data di uscita

(Image credit: Netflix)

A conferma dell’immediato successo della serie, l’annuncio della nuova stagione di The Witcher è arrivato solo sei settimane dopo la messa in onda dei primi episodi, il 13 novembre 2019. Dovremo però attendere più di un anno tra le due stagioni.

Secondo quanto riportato dalla testata Variety, i nuovi episodi di The Witcher saranno disponibili su Netflix nel 2021. L’indiscrezione è stata poi confermata anche dalla produttrice della serie Lauren Schmidt Hissrich durante un’intervista AMA (Ask Me Anything) su Reddit: "Non abbiamo ancora una data di lancio esatta per la stagione 2 ma sicuramente sarà nel 2021”. 

Inizialmente pensavamo che il debutto della seconda stagione sarebbe avvenuto nei primi mesi del 2021, ma l'emergenza dovuta al coronavirus ha causato alcuni cambi di programma. 

Grazie al sito Redanian Intelligence, abbiamo scoperto un interessante documento fiscale di Platige Image, l’azienda di effetti speciali dietro la prima, e ora la seconda, stagione. Nel report datato 27 aprile 2020 viene affermato che il completamento dei lavori su tutti gli otto episodi della seconda stagione di The Witcher è previsto per luglio 2021. Tenendo presente che la produzione della scorsa stagione è terminata a novembre 2019 e la serie televisiva è andata in onda un mese dopo, la seconda stagione potrebbe quindi uscire ad agosto 2021.

Netflix ha confermato tramite un tweet che le riprese della seconda stagione riprenderanno il 17 agosto. Ciò implica che si avranno a disposizione 12 mesi per il completamento delle riprese e la fase di post-produzione.

In ogni caso, se vi stesse chiedendo dove viene girata la nuova stagione, sappiate che le riprese sono iniziate nel febbraio 2020, a Londra, in Scozia e in alcune parti dell'Europa dell'Est.

The Witcher 2: il cast

Netflix ha rivelato tutto il cast della prossima stagione di The Witcher.

Henry Cavill (Geralt), Anya Chalotra (Yennefer) e Freya Allan (Ciri) sono stati confermati anche per la seconda stagione e insieme a loro troveremo altri due nuovi witcher: Lambert, interpretato dall’attore inglese Paul Bullion (Peaky Blinders), e Coën, interpretato da Yasen Atour (Robin Hood). Netflix aveva solo svelato il cast, e non il ruolo degli attori all’interno della serie ma Redanian Intelligence è andata oltre aggiungendo i ruoli dei vari attori. La presenza di così tanti witcher nella seconda stagione pare confermare l’indiscrezione secondo cui molti episodi saranno ambientati a Kaer Morhen, il maniero in cui vengono addestrati dal mastro strigo Vesemir.

Oltretutto, a ulteriore conferma di ciò, lo scorso maggio è stata rivelata, sempre da Redanian Intelligence, la presenza di un terzo witcher: Hemrik, interpretato da Joel Adrian.

Kim Bodnia, un ottimo attore e già conosciuto da molti grazie a Killing Eve, interpreterà Vesemir, mentre Kristofer Hivju, meglio conosciuto come Tormund “Veleno dei Giganti” ne Il trono di Spade, interpreterà Nivellen. La rivista Deadline ha rivelato, inoltre, che anche Carmel Laniado si è unita al cast e vestirà per almeno tre episodi i panni di Violet, una giovane ragazza segretamente sadica.

Qui di seguito trovate gli altri membri del cast confermati dalla prima stagione o aggiunti per la produzione della seconda stagione:

  •  Jaskier - Joey Batey
  • Triss - Anna Shaffer
  • Cahir - Eamon Farren
  • Tissaia - MyAnna Buring
  • Filavandrel - Tom Canton
  • Stregobor - Lars Mikkelsen
  • Artorius - Terence Maynard
  • Sabrina - Therica Wilson Read
  • Murta - Lilly Cooper
  • Yarpen Zigrin - Jeremy Crawford
  • Istredd - Royce Pierreson
  • Francesca - Mecia Simson
  • Eskel - Thue Ersted Rasmussen
  • Lydia - Aisha Fabienne Ross
  • Vereena - Agnes Bjorn

Nel corso della seconda stagione potremmo anche assistere al debutto di Meve, la regina di Lyria e Rivia. L’eroica sovrana è apparsa per la prima volta in Thronebreaker: The Witcher Tales, un gioco di ruolo in giocatore singolo ambientato nel mondo di The Witcher. Come riportato da Redanian Intelligence infatti, online sarebbe spuntato un copione in cui la regina intrattiene un dialogo con altri due personaggi non meglio specificati.

Sono apparsi online anche i nomi dei registi della seconda stagione e, come confermato anche da Redanian Intelligence, sono tutti nuovi rispetto a quelli della prima stagione. I registi di The Witcher 2 sono:

  • Ed Bazalgette (The Last Kingdom, Doctor Who)
  • Sarah O'Gorman (Jamestown, Cursed)
  • Geeta Patel (Santa Clarita Diet, Meet the Patels)
  • Stephen Surjik (Daredevil, The Umbrella Academy)

Hissrich poi ha spiegato su Twitter come abbia scelto il team di sceneggiatori per la serie. Infatti, un utente ha domandato alla produttrice perché non abbia semplicemente assunto gli sceneggiatori che conoscono meglio il mondo di The Witcher piuttosto che concentrarsi sulla diversità. Hissrich ha risposto che per lei è importante che gli sceneggiatori conoscano il mondo della saga e siano appassionati della stessa, ma al contempo, è importante anche che essi non abbiano paura di mettere in discussione questo mondo porgendosi delle giuste domande. “Ad esempio”, dice la produttrice, “potrebbero dire “Perché gli umani odiano così tanto gli elfi?”, oppure “Aspettate, non ho ancora ben capito la discendenza di sangue di Ciri. Come potremmo renderla più chiara al pubblico televisivo?”.” 

Annunciato il prequel di The Witcher 2: cos'è The Witcher: Blood Origin?

A luglio di quest'anno, Neflix ha annunciato The Witcher: Blood Origin, una serie prequel in sei parti sul primo witcher. Ecco la sinossi: "1200 anni prima di Geralt di Rivia, i mondi dei mostri, degli uomini e degli elfi sono diventati un tutt'uno e così nasceva il primo Witcher."

Laruen Schmidt Hissrich e lo sceneggiatore della serie Declan de Barra si occuperanno di questo nuovo programma. 

Naturalmente ci aspettiamo di vedere un cast del tutto nuovo e inedito.

The Witcher 2: la trama

La prima stagione è stata caratterizzata da una linea temporale irregolare e frammentata, composta da più storie intrecciate tra loro.

In un’intervista con Vulture, Hissrich ha dichiarato di non aver dato molto peso agli spettatori e non aveva compreso esattamente ciò che il pubblico si aspettasse dalla serie TV, e per fare chiarezza sono state realizzate una mappa e una timeline del mondo della serie.

La prima stagione è riuscita comunque a tenere insieme le linee narrative in modo egregio, preparando la prossima stagione a una trama più lineare: Hissrich ha confermato che gli eventi che riguardano Geralt, Ciri e Yennefer rispetteranno la canonica unità di tempo dell’azione. 

“Riprenderemo la seconda stagione da dove abbiamo finito la prima: la trama sarà più lineare, ma non avremo comunque a che fare con un’unica storia. Non vedremo i tre protagonisti sempre insieme, ma noterete sicuramente un approccio diverso alla narrazione”.

La produttrice, infine, ha aggiunto che ci saranno “diverse storie secondarie” durante la seconda stagione, probabilmente inserite tramite flashback.

The witcher 2 trama

(Image credit: Katalin Vermes/Netflix)

Pare che Ciri sarà la vera protagonista della prossima stagione, confermando l’importante ruolo che ha avuto anche nei cinque libri da cui è tratta la serie. Nella prima stagione ci siamo già avvicinati al personaggio con l’assedio e la caduta di Cintra e la fuga di Ciri, e sicuramente vedremo altri sviluppi sulle tensioni tra umani e non-umani e tumulti all’interno dell’impero di Nilfgaard. 

Kaer Morhen, centro d’addestramento dei witcher, sarà uno dei luoghi cardine della seconda stagione: Geralt, diventando quasi una figura paterna, porterà Ciri nella fortezza per proteggerla e allenarla. Assisteremo anche a profezie, guerre, magia nera, scene di caccia e l’intervento di un misterioso e potente mago, anch’esso alla ricerca di Ciri,  che rendono la seconda stagione di The Witcher davvero promettente.

Redanian Intelligence suppone che nella serie TV verrà rappresentato il racconto Un Briciolo di Verità, tratto dal libro Il Guardiano degli Innocenti: qui Geralt incontrerà Nivellen, un uomo colpito da una maledizione che lo ha trasformato in un mostro.

The witcher 2

(Image credit: Katalin Vermes)

Dopo la richiesta di un teaser da parte di Pure Fandom, Hissrich ha dichiarato che ''senza fare spoiler, vi dirò che ci saranno molti nuovi mostri e nasceranno delle relazioni inaspettate".

Aspettatevi infine di vedere di più riguardo alla magia della malvagia Fringilla. Hissrich ha confermato a Vulture che “scoprirete molto su Fringilla [...]. stiamo scavando a fondo nel suo passato per scoprire come è arrivata a Nilfgaard, chi è realmente e come è possibile che lei e Yennefer abbiano preso strade così diverse”.

Nel mese di aprile, Hissrich ha pubblicato un tweet in cui viene mostrata una foto del set della seconda stagione a metà marzo, quando le riprese erano ancora in corso. Ci è sembrato un luogo familiare: si tratta forse di Brokilon, la “foresta della morte”, dove Ciri è fuggita dopo l'invasione di Cintra da parte di Nilfgaard? Se fosse così, aspettatevi di vedere un approfondimento sulle Driadi, le guardiane della foresta, nel corso della prossima stagione.

The Witcher: il film

In aggiunta alla seconda stagione di The Witcher è stato annunciato un film animato chiamato The Witcher: Nightmare of the Wolf, ma attualmente non sappiamo la data d’uscita.

È diretto da Beau DeMayo (che aveva già lavorato al terzo episodio della prima stagione) e curato da Studio Mir (diventato famoso per la serie La leggenda di Korra) sarà incentrato sulla storia di Vesemir, il mentore di Geralt, e non presenterà particolari novità per chi ha giocato ai videogiochi o letto i libri della saga. Si dice che porterà con sé “una nuova minaccia che si affaccia sul continente”. Dato che Kim Bodnia interpreterà Vesemir nella stagione 2, è probabile che interpreti il personaggio anche nel film animato. 

Su Netflix è stata temporaneamente resa disponibile una sinossi ufficiale del film: “Molto prima di diventare il mentore di Geralt, Vesemir iniziò il suo viaggio da strigo dopo esser stato reclutato dal misterioso Delgan, vincolato dalla Legge della Sorpresa.”

The Witcher 2: novità

Armatura di Nilfgaard

(Image credit: Netflix)

L’armatura dall’aspetto “stropicciato” di Nilfgaard non è stata molto apprezzata dai fan, e sarà cambiata nella seconda stagione. In un podcast di Flickering Myth's Writer Experience, Hissrich ha dichiarato che “l’armatura di Nilfgaard sarà totalmente diversa. Di stagione in stagione si ha la fortuna di poter cambiare la rotta e rivedere le decisioni sbagliate.” 

The Witcher: quante stagioni ci saranno?

(Image credit: Netflix)

Potremmo vedere nuovi episodi di The Witcher per un lungo tempo. Hissrich ha infatti dichiarato di avere idee sufficienti per ben sette stagioni, e possiamo dirvi con certezza che esiste abbastanza materiale a sufficienza nei libri.

C’è un intero continente da raccontare, pieno di luoghi in cui si svolgono le vicende di Geralt, Ciri e Yennefer. Tra questi sicuramente Ciri è potenzialmente la migliore base di partenza per i racconti futuri dell’universo di The Witcher che combina intrecci familiari e amorosi, di mistero e di magia. 

The Witcher ci accompagnerà su Netflix per molto tempo

La prima stagione di The Witcher è stata in grado di smarcarsi quasi subito dall’idea che potesse diventare il nuovo Game of Thrones a marchio Netflix. Ha raccontato con grande disinvoltura storie in grado di catturare l’immaginazione delle persone, immergendole in un mondo fantastico: non ci saranno molti elementi fedeli ai videogiochi, lo stesso Sapkowsky ha dichiarato che si tratta di “un adattamento libero contenente solo alcuni elementi del suo lavoro”. Siamo comunque sicuri che molti fan apprezzeranno alcuni riferimenti sottili al videogioco, come è già successo nella prima stagione.

Hissrich e il suo team non hanno fretta tanto che la stessa produttrice ha affermato che la serie avrà bisogno di tempo: “non vogliamo affrettare la produzione, non va a beneficio di nessuno”. Se il risultato fosse buono come la prima stagione, varrebbe davvero la pena aspettare. Durante l’attesa potrete ascoltare la versione ufficiale di “Toss a Coin to your Witcher” (Dona un Soldo al tuo Witcher) su Spotify