Skip to main content

Philips Ambilight, cos'è e come funziona

Philips Ambilight TV living room
Image Credit: Philips (Image credit: Phillips)

Cos’è un TV Philips Ambilight? Se vi siete già messi in cerca di uno dei migliori televisori disponibili sul mercato, o semplicemente desiderate un prodotto che vi dia quell’effetto “wow” rispetto alla concorrenza, potreste esservici già imbattuti.

Ambilight è una tecnologia proprietaria di Philips e usata nei loro TV, e in un mercato ormai saturo di prodotti pressoché identici questa potrebbe essere la chiave di volta per ergersi sopra la concorrenza. La tecnologia Ambilight consiste nell’integrazione di vari LED che proiettano i colori dello schermo sulla parete dietro il  televisore.

È solo una trovata commerciale? No, non lo è. La luce diffusa oltre i bordi del display non è un fattore cruciale per la visione, dà però un incredibile effetto che non troverete su nessun altro prodotto. I colori proiettati corrispondono a quelli presenti sullo schermo, aumentando così la percezione del contrasto e creando un effetto di “visione immersiva” che sembra derivare dal televisore stesso.

Tutti i televisori Philips in vendita sfruttano la tecnologia Ambilight, eccetto i più economici, e questi possono connettersi anche alle lampadine intelligenti Philips Hue, permettendo ai colori dell’immagine del TV di diffondersi maggiormente nella stanza, piuttosto che solamente dietro il pannello. 

Conviene comprare un TV Philips Ambilight? 

I prodotti Philips non ricevono le stesse attenzioni dei più recenti TV Samsung o LG OLED, ma questa tecnologia potrebbe rivelarsi una valida motivazione per scegliere i modelli proposti dalla multinazionale olandese.

Non tutte i dispositivi Ambilight sono realizzati allo stesso modo. I modelli di fascia bassa sfruttano una tecnologia Ambilight bilaterale, ciò vuol dire che i colori vengono proiettati solamente dai lati sinistro e destro dello schermo. I prodotti di fascia più alta invece diffondono l’illuminazione dai tre lati del display, ed è questa la versione migliore dei televisori Ambilight.

Philips ha prodotto anche un paio di TV che diffondono l’illuminazione da tutti e quattro i lati del pannello, come i modelli della serie 9800. Tuttavia, ad oggi i migliori televisori Philips dispongono solo di un’illuminazione trilaterale.

Mentre l’Ambilight distingue i TV Philips da tutti gli altri, rimane ancora molto da esaminare all’interno del ventaglio di prodotti messi in commercio dall’azienda stessa. Philips offre molti modelli, a partire dai più economici schermi LCD fino ad arrivare all’eccezionale OLED Philips 9000.

I TV più costosi prodotti dall’azienda utilizzano il software Android, adeguandosi alla scelta operata da Sony. È noto per essere a volte leggermente macchinoso, ma garantisce l’accesso a simeistant app, molte delle quali sono disponibili anche per i vostri smartphone. La maggior parte dei televisori di fascia media rilasciati nel 2018 utilizzano invece Saphi TV, l’interfaccia proprietaria di Philips.

I suoi ultimi prodotti usciti nel 2018 inoltre dispongono del processore “P5 Perfect Picture”, che garantisce un’ottima gestione del movimento e della riproduzione dei colori.

Sia che stiate cercando un TV LCD a prezzo accessibile, come il Philips 43PUS6262, o qualcosa che più si avvicini al maestoso Philips 55OLED873 OLED, scegliendo uno di questo televisori Philips acquisterete qualcosa che si distingue dalla concorrenzaa. E sì, stiamo parlando ancora di Ambilight, la ragione principale per acquistare un prodotto Philips.

La maggior parte dei TV Philips che abbiamo recensito di recente ha degli altoparlanti integrati di qualità mediocre, ma questo non è qualcosa di cui dovete preoccuparvi se avete in programma di abbinarci una soundbar o un sistema surround, che raccomandiamo sempre di acquistare.