OnePlus 7 Pro supera Samsung, Oppo e LG negli speed test 5G

OnePlus 7 Pro 5G
(Image credit: TechRadar)

Il 5G promette di rivoluzionare la nostra esperienza d'uso con gli smartphone, grazie a connessioni velocissime e affidabili. I reparti marketing degli operatori hanno preso la palla al balzo e hanno iniziato a bombardarci di informazioni sulle potenzialità di questa tecnologia e con l'arrivo del 5G in Italia, sono anche comparsi i primi smartphone compatibili, come Samsung Galaxy S10 5G

Nella battaglia per eleggere il dispositivo più veloce, un primo confronto è stato vinto da OnePlus 7 Pro 5G. Infatti il modello 5G del marchio cinese ha sconfitto Samsung, Oppo e LG, in alcuni test di velocità della connessione 5G, che si sono svolti a Londra, nel Regno Unito. 

OnePlus 7 Pro 5G è riuscito a raggiungere velocità vicine ai 700 Mb/s, agganciato alla rete EE, il primo operatore ad attivare il 5G sul suolo britannico. Se confrontiamo questo risultato con la velocità media del 4G nella stessa area (30 Mb/s e 6 Mb/s), ci rendiamo conto dell'enorme potenziale delle reti mobili di nuova generazione.  

Va comunque sottolineato che a mano a mano che il numero di utenti con dispositivi 5G cresce, le velocità di navigazione varieranno di più, ma, in ogni caso, si tratta di valori davvero impressionanti almeno per il dispositivo OnePlus. 

Secondo OnePlus, Rootmetrics ha effettuato un test coinvolgendo quattro dispositivi: Samsung Galaxy S10 Plus 5G, LG V50, Oppo Reno 5G e OnePlus 7 Pro 5G, in punti statici presso la capitale britannica.  

Per quanto riguarda l'Italia, i primi test effettuati a Milano con Vodafone in piazza Duomo, con LG V50, hanno restituito valori ben lontani da quelli promessi dal 5G a regime (350 Mb/s), ma va detto che siamo ancora in una fase davvero iniziale di sviluppo e diffusione delle reti 5G. Invece, in sede di presentazione della rete TIM (quindi in un contesto "controllato"), si sono raggiunte velocità (in download) di circa 1000 Mb/s, con Samsung Galaxy S10 5G. 

In futuro ci saranno sempre più test di velocità con rete 5G anche nel nostro Paese e dovremmo avere un quadro sempre più chiaro della situazione. 

Speed test 5G, quali risultati?

Samsung Galaxy S10 5G è stato il meno veloce tra gli smartphone oggetto del test, con un picco di 548 Mbps, LG V50 invece è arrivato a 598 Mbps, mentre Oppo Reno 5G ha fatto registrare una velocità di 592 Mbps.  

Nei test di Rootmetrics a Londra, OnePlus 7 Pro 5G è risultato il più veloce. 

Nei test di Rootmetrics a Londra, OnePlus 7 Pro 5G è risultato il più veloce. 

(Image credit: Rootmetrics)

Le differenze si notano, quindi abbiamo contattato i vari produttori per vedere se c'è una spiegazione dietro a questi risultati. Al momento, l'unica ad aver risposto (e non ci sorprende) è OnePlus che ha detto a TechRadar che avere velocità elevate in 5G è stato uno degli obiettivi da raggiungere con OnePlus 7 Pro 5G:

"Con OnePlus 7 Pro 5G abbiamo riprogettato l'antenna 5G, abbiamo adottato un design interno completamente nuovo, sfruttando un PCB impilato, in modo da ricavare lo spazio necessario per i componenti 5G e per un sistema di raffreddamento più grande", ha affermato un portavoce dell'azienda.  

"L'aspetto fondamentale del 5G non sarà la velocità maggiore, ma il fatto che si tratta di una tecnologia più affidabile, con latenze più basse"

OnePlus ha anche confermato gli sforzi compiuti assieme a Qualcomm, il fornitore del modem 5G, e agli operatori per ottimizzare le prestazioni del dispositivo negli speed test per il 5G. 

Abbiamo chiesto agli altri marchi di commentare sulla vicenda, visto che LG e Samsung sono entrambi noti in tutto il mondo per realizzare smartphone compatti e veloci e vi faremo sapere se ci sono novità. Abbiamo contattato anche Oppo, che con OnePlus ha in comune il fatto di essere controllata dalla stessa società, oltre ad avere spesso a bordo tecnologie simili, e anche in questo caso vi terremo aggiornati in caso di risposta da parte loro. 

Qual è l'impatto concreto di questi test?

L'aspetto fondamentale del 5G non sarà la velocità maggiore, che è evidente, ma il fatto che si tratta di una tecnologia più affidabile, con latenze più basse, rispetto al 4G.

L'obiettivo principale del 5G è far sì che i dispositivi compatibili abbiano connessioni più stabili e più immediate anche in luoghi affollati, come ad esempio gli stadi, ovvero quei posti che mettono in seria difficoltà le reti mobili esistenti, visto l'elevato numero di utenti che cercano di utilizzare internet contemporaneamente. 

Per cui, nonostante queste velocità siano senz'altro notevoli, bisognerà vedere le prestazioni a regime, vale a dire quando il numero di utenti con connessione 5G sarà elevato. Al momento, le persone che sfruttano questa tecnologia sono davvero poche. 

Senz'altro, comunque, il 2019 è l'anno del 5G, e nel tempo, vedremo una diffusione sempre più capillare di questa tecnologia.