Skip to main content

iPhone 14 Pro sarà il telefono più “cool” di sempre

An unofficial render of the iPhone 14 Pro in purple
(Immagine:: Jon Prosser / Ian Zelbo)

Siamo ormai vicinissimi al lancio del nuovo iPhone 14 e sembra che le indiscrezioni continuino a circolare inarrestabili, toccando praticamente tutti gli argomenti possibili riguardo alla nuova linea di smartphone Apple.  

L’ultima novità giunge da Lanzuk, un noto leaker sudcoreano che ha pubblicato tramite Naver (la piattaforma di blog locale) un’informazione che potrebbe essergli stata fornita da una fonte USA presumibilmente vicina ad Apple. 

Secondo l’indiscrezione, il chip Bionic A16 montato sui nuovi iPhone di fascia alta, Pro e Max, sarebbe molto più veloce del precedente A15, soprattutto per via di una termica ottimizzata che gli permetterebbe di lavorare a lungo senza riscontrare fenomeni di throttling e quindi potendo mantenere per il tempo necessario la massima frequenza possibile.

Questo fenomeno è presente anche nei processori e sulle attuali schede video, pertanto è importante utilizzare, quando possibile uno dei migliori dissipatori sul mercato.

A differenza degli altri modelli, iPhone 14 continuerà a mantenere il chip Bionic A15, già presente su iPhone 13. A15 rimane un chip estremamente veloce anche nel contesto attuale, tuttavia questo potrebbe generare una sorta di concorrenza generazionale tra due modelli tanto simili.

Nel leak vengono inoltre specificati anche i presunti colori disponibili al lancio.

Per iPhone 14 ci saranno a disposizione i colori verde, porpora, blu, nero, bianco e rosso, gli stessi dovrebbero essere validi anche per iPhone 14 Max, mentre per iPhone Pro potrebbero essere disponibili verde, porpora, argento, oro e grafite. Indiscrezioni di altre fonti avevano parlato di un set di colori simile, ma non identico, pertanto potrebbero esserci differenze in un senso o nell’altro rispetto a quanto previsto.

Questo rimane ad ogni modo un set di tinte piuttosto variegato, se consideriamo che negli anni scorsi Apple non sempre ha fornito una così ampia varietà di scelta per alcuni modelli, rilasciando nuovi colori solo in un secondo momento.

Ulteriori dettagli parlano di un connettore Magsafe più robusto e di una batteria più capace anche se non si capisce esattamente in quali termini. Probabilmente sarà poco più capace di quella vista su iPhone 13. Mentre la potenza di ricarica sarà aumentata a 30 W, come avevamo scritto alcuni giorni fa.

Il taglio minimo di memoria disponibile sarà di 128 GB, mentre il prezzo potrebbe aumentare di circa €100 rispetto ai rispettivi modelli di iPhone 13, almeno secondo un precedente leak, mentre le ultime voci in merito parlerebbero di “un cambio di direzione inaspettato”, che potrebbe voler dire anche un prezzo più favorevole rispetto al passato. Molto vago, in effetti.

Infine, l’azienda avrebbe valutato di costruire un modello in titanio, rinunciando poiché difficile da gestire a livello di produzione essendo anche quasi certamente, troppo costoso.