Skip to main content

iOS 13 vs iOS 12, tutte le novità e le differenze

iOS 13
(Image credit: TechRadar)

iOS 13 è disponibile in beta ormai da qualche settimana, e i più coraggiosi possono scaricarlo e provarlo sul proprio dispositivo iOS. Nel caso vi consigliamo di usare uno smartphone secondario, di cui possiate fare a meno o che possiate resettare senza preoccupazioni. 

Con una versione beta, infatti, bisogna sempre mettere in conto problemi grandi e piccoli. Per tutti quelli che sono abbastanza saggi da non installare una versione beta, lo abbiamo fatto noi. E in questo articolo vi raccontiamo le differenze più rilevanti tra iOS 13 e iOS 12. Naturalmente in iOS 13 si trova più o meno tutto quello che c’è in iOS 12, ma anche tante novità e miglioramenti che vale la pena di prendere in considerazione.

Nell’articolo abbiamo specificato per quale dispositivo è disponibile ciascuna versione e quando, iOS 13 sarà disponibile anche per gli utenti meno coraggiosi; cioè per quelli che non vogliono installare una versione beta potenzialmente instabile e problematica.

iOS 13 vs iOS 12: disponibilità e compatibilità

La beta pubblica di iOS 13 è disponibile e chiunque abbia un iPhone compatibile la può installare. La versione finale sarà invece disponibile a settembre, in contemporanea con la presentazione e distribuzione di iPhone 11. iOS 12, invece, è naturalmente già disponibile per tutti i dispositivi compatibili ed è molto probabile che sia già installato sul vostro iPhone (se compatibile).

iOS 13 non sarà compatibile con tutti i dispositivi compatibili con iOS 12, però. Ci vorrà un iPhone 6S, iPhone SE o successivi, un iPod Touch di 7ma generazione. Questo esclude l’iPhone 5S, l’iPhone 6 e l’iPhone 6S, che resteranno fermi ad iOS 12.

Anche alcuni iPad saranno esclusi da iOS 13, ma d’altra parte nessun iPad avrà iOS 13, perché i modelli compatibili avranno il nuovo iPad OS.

iOS 13 vs iOS 12 Dark Mode e Accedi con Apple

(Image credit: TechRadar)

Accedi con Apple invece serve per usare la Apple IS per accedere alle applicazioni. L’idea è più o meno la stessa di quando su un sito o un’app trovate l’accesso via Facebook o Google. La differenza è che sarà obbligatoria per tutte le applicazioni iOS, ed Apple si impegna a non tracciare le vostre attività né a creare un profilo.

Due grosse novità di iOS 13 sono la Modalità Scura (Dark Mode) e Accedi con Apple (Sign in with Apple). La prima, già presente su Android, modifica l’interfaccia con una tavolozza di colori più scura, e con molto nero. Funziona per il sistema operativo e per tutte le app compatibili, se gli sviluppatori decidono di utilizzarla. 

È pensata per rendere meno stancante l’uso dell’iPhone, soprattutto la sera e quando c’è poca luce, e si può impostare affinché si attivi al tramonto o a un’ora specificata. C’è un comando specifico in Centro di Controllo, e volendo la si può tenere costantemente attiva. 

iOS 13 vs iOS 12: prestazioni

iOS 12 vanta un notevole miglioramento delle prestazioni rispetto ad iOS 11, ma sembra che iOS 13 possa fare ancora meglio. 

Apple afferma che l’avvio delle app è due volte più veloce su iOS 13, mentre Face ID è più veloce del 30%. I download di applicazioni e aggiornamenti dovrebbero diventare più snelli a partire dal prossimo autunno, ma questa novità dovrebbe valere - si suppone - anche per chi usa iOS 12.

iOS 13 vs iOS 12: Siri

(Image credit: Apple)

Usare l’assistente vocale di Apple sarà più divertente e più utile, grazie anche a una voce più naturale ottenuta grazie alla tecnologia advanced neural text-to-speech.

Sembra che Siri migliori con ogni nuova versione di iOS. Con iOS 12 migliorarono le sue capacità di traduzione e l’utilità dei consigli; inoltre Apple aggiunse le scorciatoie per Siri, che permettono di creare azioni veloci personalizzate da attivare con una semplice frase. Siri riesce persino a suggerire nuove scorciatoie che magari non vi sono venute in mente. 

Con iOS 13 ritroviamo tutto questo, ma è persino meglio. Siri può fare domande di approfondimento quando la usate con una Scorciatoia, per ottenere informazioni aggiuntive se necessarie. Anche la sua capacità di dare suggerimenti è migliorata: per esempio, può suggerire scorciatoie specifiche secondo l’ora e la posizione. 

iOS 13 vs iOS 12: fotografia

(Image credit: Apple)

La fotocamera e la qualità delle fotografia sono state riviste con attenzione nello sviluppo di iOS 13, più di quanto ne sia stata riposta su questi aspetti nella creazione di iOS 12. 

In iOS 12 era stata introdotta una versione migliorata della Modalità Ritratto di Luce, la lettura automatica dei codici QR e un miglioramento nella ricerca di immagini specifiche; per esempio si può cercare per evento, oppure usare più parole in una stessa ricerca. 

Con iOS 13 si può modificare l’intensità della luce in Modalità Ritratto ed è stato aggiunto un nuovo effetto monocromatico. Anche gli strumenti per la modifica sono stati rivisti, profondamente: con la nuova versione del sistema operativo è possibile rivedere ogni effetto applicato, e ci sono nuovi strumenti da utilizzare nell’applicazione Foto come Vibrance, riduzione del rumore e correzione della prospettiva. 

Il cambiamento più grande riguarda comunque il modo in cui le foto sono organizzate, con una nuova scheda per mettere in evidenza gli scatti di certi giorni, mesi o anni.

iOS 13 vs iOS 12: Mappe

(Image credit: Apple)

Apple aveva aggiunto molti dettagli a Mappe con iOS 12, insieme a cose come una maggiore precisione nel localizzare le entrate e informazioni più aggiornate. E inoltre è passata a usare i propri dati, invece di affidarsi a fornitori esterni. 

Con iOS 13 Mappe permette di esplorare certi luoghi come se ci si trovasse in strada, con una riproduzione 3D simile a Google Street View. 

Si possono avere anche informazioni in tempo reale sui trasporti pubblici, in alcuni luoghi,e mappe più dettagliate. Inoltre, è più facile accedere ai preferiti e quindi avviare la navigazione verso luoghi dove andiamo spesso.

iOS 13 vs iOS 12: Promemoria, Messaggi e Memoji

(Image credit: Apple)

Apple ha riprogettato l’applicazione Promemoria in iOS 13, dandole una nuova interfaccia, possibilità di inserire allegati e liste intelligenti, che si organizzano automaticamente e mostrano i promemoria di conseguenza, offrendoci la possibilità  di vedere ciò che importante oggi, tra promemoria evidenziati, programmati o tutti. 

Anche la funzione dei Messaggi è stata migliorata. In iOS 12 Apple aveva già introdotto nuove personalizzazioni con gli Animoji e i Memoji (che creano una versione del vostro volto in stile cartoni animati). 

Con iOS 13 Apple aggiunge tre nuovi Animoji (un polpo, un topolino e una mucca), e aggiunge molte nuove personalizzazioni ai Memoji. Il vostro iPhone può ora generare automaticamente nuovi adesivi con i vostri Animoji e Memoji. 

Quanto all’app Messaggi, è ora possibile condividere il proprio nome e immagine in modo selettivo a chiunque, solo i contatti salvati o nessuno. Lo strumento di ricerca in Messaggi è stato anch’esso migliorato, e mostrerà automaticamente i messaggi più recenti, le immagini e i risultati utili ancora prima che si inizi a digitare qualcosa. Dopo aver scritto la ricerca, questa  organizza i risultati.

iOS 13 vs iOS 12: realtà aumentata

(Image credit: TechRadar)

Con iOS 12 fu introdotto ARKit 2, che permetteva di creare esperienze AR condivise e apriva le porte a una grande varietà di giochi e app AR. 

Con iOS 13 Apple passa ad ARKit 3, che rende i contenuti AR più realistici e meglio integrati con il mondo reale, almeno in teoria. 

Permette anche di usare la fotocamera frontale e quella posteriore contemporaneamente, tracciare diversi volti e di creare le proprie scene personalizzate tramite Reality Composer e semplici trascinamenti (drag&drop).

iOS 13 vs iOS 12: altre funzioni

Quanto abbiamo detto finora copre le novità più importanti di iOS 13, e soprattutto le differenze tra iOS 12 e iOS 13. 

Tra le cose meno importanti, vale la pena ricordare che in iOS 13 ritroviamo le notifiche raggruppate, la funzione screen time, una funzione Non Disturbare migliorata e in generale tutte le novità che Apple aveva introdotto con iOS 12. 

iOS 13 introduce inoltre novità per CarPlay, controllo vocale, Safari, Note, App Store, Salute e Musica, con aggiornamenti grandi e piccoli per ognuna di queste app. Per i dettagli, controllate la nostra pagina dedicata a tutte le novità di iOS 13.

Vale la pena di aggiornare alla beta di iOS 13, per avere tutte le novità che abbiamo visto? La risposta dipende da ognuno di voi, ma se proprio non potete aspettare forse installare le beta può aiutarvi - ma ricordate che c’è sempre qualche rischio. Oppure aspettate la versione stabile, a settembre.