Skip to main content

iOS 13

iOS 13 (Immagine: TechRadar)

La prima versione beta di iOS 13 è ora disponibile per tutti. Si tratta di una versione beta e per questo potrebbero esserci alcuni bug. Se volete comunque provarla potrete scaricare da qui iOS 13

Nel frattempo vi spiegheremo cosa cambia, a partire dalla Dark Mode di cui tanto si è parlato, grazie a cui si potrà modificare l'interfaccia per avere una versione più scura e riposante per gli occhi. 

Abbiamo anche dettagli sulla nuova tastiera QuickPath e sulla nuova appper le foto che permetterà di fare a meno di Lightroom. C'è poi anche iPadOS, che avrà caratteristiche particolari che non saranno presenti su iPhone. 

Ci sono però molte altre novità in iOS13 e iOS 13 developer beta 4 è stata appena rilasciata con nuove interessanti funzioni e aggiornamenti. 

iOS 13 date di pubblicazione

  • 3 giugno 2019: iOS 13 beta 1, prima dimostrazione alla WWDC 2019
  • 24 giugno 2019: diffusione della beta pubblica per chi desidera testare iOS 13
  • 3 luglio: rilasciata iOS 13 developer beta 3 con nuove funzioni
  • 8 luglio: rilasciata iOS 13 Public beta 2 con nuove funzioni
  • 17 luglio: rilasciata iOS 13 developer beta 4 con il fix al security bug
  • Inizio di settembre 2019: iOS 13 Golden Master (ultima beta per sviluppatori)
  • 10 settembre 2019: iOS 13 sarà probabilmente pubblicato insieme ai nuovi iPhone

Rispetto alle previsioni, Apple ha anticipato un po' i tempi della prima beta pubblica. Niente di strano comunque visto che anche l'anno scorso è stata resa disponibile il 25 giugno.

Abbiamo creato una mappa teorica di iOS 13 dalla prima beta alla versione finale. In questo momento gli sviluppatori hanno la loro quarta beta, i normali utenti la seconda, mentre la versione definitiva è attesa in settembre.

1. iOS 13 developer beta: le prime quattro versioni beta di iOS 13 sono già disponibili per gli sviluppatori paganti. La seconda versione può venire installata direttamente dal dispositivo con la modalità OTA (Over The Air) e non è più richiesto Xcode o macOS 10.15. In ogni caso, il nostro consiglio è di installarla su un dispositivo secondario. 

2. iOS 13 public beta: con la seconda versione della beta pubblica di iOS 13, disponibile dal 8 luglio, Apple estende il test a un maggior numero di persone. Si tratta di una versione meglio rifinita rispetto alla prima beta, ma può comunque presentare errori e difetti, che saranno corretti nella versione finale. Inoltre non tutte le novità sono già presenti.

3. iOS 13 golden master: questa sarà la versione "quasi" finale di iOS 13 e sarà pubblicata poco prima di quella definitiva, affinché sviluppatori e utenti possano fare gli ultimi controlli. A questo punto è molto stabile, e gli sviluppatori hanno una settimana per adattare le proprie app. 

4. iOS 13 data di uscita ufficiale: la versione finale di iOS 13 sarà disponibile circa una settimana dopo la presentazione del nuovo iPhone, che per ora chiamiamo iPhone 11, iPhone 11Max e iPhone 11 XR. Le date? Probabilmente il 10 settembre

iOS 13 dispositivi compatibili

  • iOS 13 funziona su iPhone 6S e successivi, iPad Air 2 e successivi, sul nuovo iPad mini 4 e su iPhone SE
  • Non sarà disponibile sui dispositivi più vecchi come iPhone 5S, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPad Air, iPad mini 2 e mini 3

iOS 13 richiede, per funzionare,  un iPad o iPhone uscito negli ultimi 4 anni. Questo significa che modelli come l'iPhone 6 non avranno iOS 13. Se avete uno di questi prodotti, dovrete restare con iOS 12 - o comprare un nuovo dispositivo. 

Dispositivi compatibili con iOS 13? (Image credit: Apple)

Dispositivi compatibili con iOS 13? (Image credit: Apple)

(Image credit: Apple)

Ci vorranno quindi un iPhone 6S o successivo, un iPad Air 2 o successivo, un iPad Mini 4 o un iPod Touch di settima generazione. L''iPhone SE è un caso a parte, perché sebbene abbia la stesse specifiche di iPhone 6 è uscito insieme all'iPhone 6S, e avrà iOS 13. 

È interessante il fatto che iPad mini 4 (con iPadOS) e l'iPod Touch di settima generazione sono gli unici dispositivi delle rispettive categorie ad essere compatibili con iOS 13. 

iOS 13 Dark Mode

  • La modalità Dark Mode è presente su iOS 13 e iPadOS
  • MacOS ha una sua Dark Mode dal 2018
  • C'è un comando rapido per attivare la nuova interfaccia in Centro di Controllo

La Dark Mode di iOS 13 riguarda tutto il sistema, ed è una modifica alla tavolozza cromatica del sistema operativo in favore di colori più scuri. Funzionerà con tutte le app compatibili. 

Immagine 1 di 3

Immagine 2 di 3

Immagine 3 di 3

Si tratta di una novità gradevole per chi usa l'iPhone di sera e vuole evitare colori troppo forti o luminosi. Potrebbe anche aiutare a risparmiare un po' di batteria sugli iPhone con schermo OLED, dall'iPhone X in avanti. Apple non ha parlato di questo aspetto, ma sappiamo che gli schermi OLED spengono i pixel quando devono essere neri, quindi c'è meno elettricità in gioco. 

Si può attivare la Dark Mode di iOS 13 direttamente dal Centro di Controllo, oppure si può impostare un'attivazione automatica a una certa ora. Abbiamo quindi un completamento di Night Shift, che farà felici molte persone. 

La iOS 13 beta 4 sistema un bug di sicurezza della beta 3

Chi si era preoccupato per il bug di sicurezza scoperto nella iOS 13 beta 3,che permetteva di vedere le password a chiunque avesse in mano il dispositivo potrà installare  la iOS 13 beta 4, che sistema la vulnerabilità.

iOS 13 modifica l'interfaccia

Apple modifica l'interfaccia in iOS 13. I menu della Home screen sono più piccoli e ci sono delle modifiche rispetto alla pressione prolungata.

Con iOS 13 una pressione prolungata mostrerà un menu che comprende connettività, modalità di risparmio della batteria e una nuova modalità di risistemazione delle app come è possibile vedere nel tweet di @filipekids:

iOS 13 introduce la “Correzione dell’attenzione in FaceTime”

Tra le nuove funzioni ci sembra interessante la “Correzione dell’attenzione in FaceTime” come riferito dagli sviluppatori che l’hanno appena provata.

Si tratta di una modalità destinata ad evitare le espressioni perse o assonnate durante le conference call o anche le chiamate con la suocera. in pratica grazie al software sembrerà che stiamo guardando sempre in camera anche se il nostro sguardo è perso altrove.

iOS 13 su iPad diventa iPadOS, ed è una grossa novità

Alcune tra le novità più importanti che ci aspettavamo da iOS 13 su iPad sono raccolte in un aggiornamento chiamato iPad OS. Apple ha deciso che gli iPad hanno bisogno di una propria piattaforma software. 

Abbiamo notevoli miglioramenti nella gestione delle attività e del lavoro su iPad, a cominciare da una riprogettazione della schermata Home. La funzione Pinned Widgets permette di bloccare widget dalla vista giornaliera (quella a cui si arriva scorrendo a sinistra). Per ora è una nuova funziona disponibile solo su iPad. 

La funzione Slide Over permette invece di gestire molte applicazioni aperte, passando dall'una all'altra con un semplice scorrimento. È possibile anche vedere un'anteprima di tutte le app aperte insieme, uno strumento che rende il multitasking su iPad più funzionale. 

Split View è stata migliorata e ora permette di visualizzare un'app su ogni lato dello schermo (prima non si poteva). Apple ne ha dato dimostrazione usando due finestre di Notes una accanto all'altra. È anche possibile abbinare più di un'app a quella principale; per esempio, potete abbinare Safari a Pages da una parte e Mail dall'altra.

App Expose è un nuovo strumento per iPad che permette di vedere "al volo" tutti gli elementi aperti. Ha una sua icona del Dock, che avvia la visualizzazione exposé con un solo tocco. 

Ci sono nuovi gesti per copia, incolla e cancella su iPadOS. Per copiare si scorre con tre dita verso il basso, chiudendole. Il gesto contrario serve incolla il testo copiato. Scorrere tre dita lungo lo schermo cancella l'ultima azione fatta. Vedremo se e come questi gesti migliorano l'utilizzo di iPad. 

La tastiera di Apple si può sganciare e rendere "volante" nello schermo, e arriva anche la funzione per la scrittura a scorrimento, cioè scrivere senza mai staccare le dita tra una lettera e l'altra. Apple la chiama QuickPath Typing. Ci sono anche nuove scorciatoie da tastiera.

Ci sono molte altre modifiche per iPadOS in iOS 13 e così abbiamo deciso di realizzare un pezzo specifico su PadOS .

iOS 13, tastiera QuickPath

La nuova tastiera QuickType di Apple include la funzione swipe-to-type, che permette di scrivere scorrendo il dito invece di digitare in modo tradizionale. È una funzione già disponibile su tastiere di terze parti, come quella di Google o SwiftKey. 

Ecco QuickPath in azione (Immagine: Apple)

Ecco QuickPath in azione (Immagine: Apple)

 Si possono usare i metodi QuickType e QuickPath a scelta, e finora le lingue compatibili sono inglese, cinese semplificato, spagnolo, tedesco, italiano e portoghese.  

iOS 13, nuova app "Trova il mio"

Con iOS 13 Apple combina "Trova i miei amici" e "Trova il mio iPhone" in una nuova funzione che ci permetterà di localizzare i dispositivi smarriti dei nostri amici, con un'interfaccia più veloce e facile da usare.  

L'app "Trova il mio" su iOS 13

 "Trova i mie amici" e "Trova il mio iPhone" combinati in un'unica app (Immagine: Apple)

La cosa interessante è che questo sistema usa i segnali Bluetooth di molti dispositivi (crowd sourcing), crittografati, per tracciare la posizione di dispositivi che non sono collegati a una rete Wi-Fi o cellulare. Sicuramente può essere utile, almeno in alcuni casi.

Ma poi ci sono anche riferimenti interessanti a un tracker hardware...

All'interno di iOS 13 ci sono riferimenti agli Apple Tag 

L'ipotesi che Apple voglia introdurre un suo tracker hardware sembra confermata dalla beta di iOS 13 , secondo un nuovo leak su quello che viene già chiamato  'Apple Tag'.

iOS 13 Apple Tag tracker

Apple starebbe lavorando su di un tracker come questo Tile Sport? (Image credit: Tile)

Apple ha rivisto anche l'app Trova il mio... che dovrebbe essere in grado di localizzare i suoi dispositivi, ma l'Apple Tag invece serve per qualsiasi oggetto: chiavi, borse e tutto quello a cui si può collegare un tracker bluetooth.

Di Apple Tag non si è parlato durante WWDC 2019, ma potrebbe venire annunciato durante l'evento per iPhone 11 in settembre. In fondo è un dispositivo hardware.

iOS 13 rende i vecchi iPhone più veloci e più duraturi

I consumatori tendono a tenere più a lungo il proprio smartphone, e questo è forse ancora più vero per chi usa un iPhone. Apple ne prende atto, e con iOS 13 sta cercando di rendere i vecchi iPhone più veloci. 

Con iOS 13 l'avvio delle applicazioni è il doppio più veloce, secondo Apple, mentre Face ID accelera del 30%. Apple sembra aver trovato il modo di rendere più veloce anche il download delle app, in media del 60%. 

Apple ha deciso di affrontare il problema dell'invecchiamento della batteria. L'obbiettivo è di rallentare la velocità con la quale la batteria si ricarica per diminuirne l'invecchiamento. iOS 13 dovrebbe imparare con che regolarità ricaricate il vostro iPhone, in modo da superare l'80% di carica solo quando ne avete bisogno.

Promemoria rinnovati

Di tutte le app preinstallate, Promemoria ha ricevuto l'aggiornamento più importante con iOS 13. Ora sembra organizzato in modo migliore e include scorciatoie che ne facilitano l'utilizzo.

App su iOS 13

Promemoria sembra essere l'app su iOS 13 con il maggior numero di novità (Immagine: Apple)

I nuovi tasti saranno più grandi e ogni colore corrisponderà a una sezione in particolare, come "Oggi", "In programma" e altre categorie che dovrebbero garantirvi una migliore visualizzazione dei vostri impegni. Quando vi troverete in questa app, la tastiera metterà a vostra disposizione delle scorciatoie per inserire con facilità orari, date, località, avvisi, foto e foto di documenti.

State pianificando un evento in Messaggi? Siri interverrà per suggerirvi un promemoria che potrà essere creato e vi avviserà al momento giusto.

Fotocamera e Modalità Ritratto

iOS 13 porta cambiamenti rilevanti anche per la fotografia, a cominciare dalla gestione della luce in Modalità Ritratto. Speravamo da molto in una novità del genere, ma arriva anche una nuova opzione monocromatica, che prende il nome di High‑Key Mono

App su iOS 13

La nuova schermata sulla app Foto di iOS 13 - Apple spera possa diventare il vostro diario fotografico (Immagine: Apple)

In Foto, la raccolta di immagini, Apple aggiunge una nuova scheda che raccoglie le migliori fotografie del giorno, mese e anno. Rivisto e migliorato anche l'uso dello zoom all'interno della galleria stessa. 

Con iOS 13 arrivano miglioramenti anche per la modifica delle fotografie. Ci sono regolazioni più precise, filtri e funzioni di editing video avanzate. Quasi ogni strumento ed effetto, compresi filtri, rotazioni e ritagli, sarà disponibile anche per i video. Se il montaggio e l'editing video non sono il vostro pane, c'è una comoda funzione automatica. 

Siri ha una nuova voce, più naturale

Con iOS 13 Siri ha una nuova voce, per ora solo in inglese, che suona più naturale. Abbiamo sentito qualche esempio e il tono sembra lo stesso, ma è meno robotica.

Usa una'avanzata tecnologia neurale text-to-speech, secondo Apple. In particolare, lo noterete quando Siri pronuncia frasi più lunghe, come nella lettura delle notizie prese da Apple News o nel rispondere a domande complesse. 

Il tempismo è ottimo, visto che Siri può fare e palare molto se usate le AirPods. Siri può leggere i messaggi in arrivo e farveli sentire direttamente in cuffia, il che è molto comodo. 

Un'altra novità di Siri: l'assistente vocale su HomePod riconoscerà le voci dei vari membri della famiglia. Grazie a questa nuova capacità, alla domanda "cos'ho in agenda", Siri risponderà sempre con informazioni utili per la persona che lo sta domandando. 

Memoji e Messaggi

Apple continua a spingere sulle Memoji, che si arricchiscono ci moltissime nuove opzioni per tagli di capelli, trucco, piercing e tanto altro. Durante la WWDC sono stati mostrati alcuni esempi, utili per capire quanto versatile sia questo strumento ... ammesso che vi interessi naturalmente.  

I Memoji hanno visto un miglioramento durante il loro secondo anno di vita (Immagine: Apple)

I Memoji hanno visto un miglioramento durante il loro secondo anno di vita (Immagine: Apple)

I nuovi Memoji Stickers sono specifici di iOS 13. Dopo aver personalizzato i propri Memoji, iOS 13 creerà degli adesivi che potrete usare in Messaggi, Mail e altre app, tramite la tastiera. 

Si potranno condividere i Memoji personalizzati con i propri contatti solo tramite iMessage, dopo aver dato alle persone scelte il diritto di vederli. Lo stesso vale per nome e immagine, che potrete far sapere solo ai contatti che scegliete. Secondo Apple, è possibile decidere di condividere il proprio profilo con chiunque, solo con i propri contatti o solo una volta.

HomePod, nuove funzioni

La famiglia iOS include naturalmente anche l'altoparlante HomePod, che ha ricevuto i suoi specifici aggiornamenti. 

Sarà possibile trasferire canzoni dall'iPhone semplicemente avvicinandolo all'HomePod. Prima di iOS 13, per fare la stessa cosa bisogna dirlo a Siri, quindi ora è tutto più semplice; o se non altro c'è un'opzione comoda per chi non vuole usare la voce. 

Su HomePod arriva anche Live Radio: si può chiedere a Siri di riprodurre una tra centomilia emittenti in tutto il mondo. HomePod riconosce la persona che gli sta parlando, tra i membri della famiglia, e risponde in modo personalizzato. Funzione alla grande con Apple Music, e riproduce musica basandosi sui gusti e sui dati storici. 

Login con Apple

Accedi con Apple

Apple vuole che gli sviluppatori e i siti inizino ad usare la funzione Accedi con Apple, e ci sono anche delle novità per quanto riguarda la privacy degli utenti (Immagine: Apple)

Apple sfida Facebook Connect, Google e altre piattaforme che forniscono un servizio di login per accedere a piattaforme e siti di ogni genere. Il nuovo servizion Sign-in with Apple è pensato, come gli altri, per rendere più facile e sicuro l'accesso. Apple afferma da anni di tutelare la privacy più di quanto facciano Facebook e Google. 

Se trovate un nuovo sito o una nuova app che vi piacciono, e non volete creare un nuovo account con la vostra mail, Apple ve ne creerà una in automatico solo per quel sito.

Mappe migliorate

Mappe in iOS 13 è un'app più bella da vedere, anche se la maggior parte delle persone ama detestarla. Sarà mai meglio di Google Maps? Probabilmente no,  ma almeno per qualcuno è probabilmente preferibile. 

Apple Mappe iOS 13

Su Mappe di Apple arrivano i tour a 360 gradi

Apple sta rivendendo la propria applicazione Mappe dalle fondamenta. Ci sono dettagli più realistici nella visualizzazione 3D di strade, parcheggi, edifici e così via. E alcune città si possono esplorare a 360 gradi. 

Le località favorite, salvate in precedenza, sono più facili da gestire con iOS 13. Sono in cima ai risultati delle ricerche. Di tanto in tanto Google Maps non riesce a fare altrettanto bene su iOS (ma ci riesce sempre su Android). Una ragione per tenere le Mappe di Apple installate, anche se di abitudine usate Google Maps. 

Formattazione del testo in Mail

Collegarsi a Wi-Fi e Bluetooth dal centro di controllo

Questa è davvero una grossa novità, qualcosa che abbiamo desiderato per anni. Presto potremo scegliere reti Wi-Fi e periferiche Bluetooth a cui collegarci direttamente dal Centro di Controllo. 

Android lo permette da anni, e rende davvero molto comodo collegarsi a una rete wireless o un altoparlante Bluetooth senza dover andare nelle menu impostazioni. Finalmente Apple si metterà in pari con iOS 13. 

 Compatibile con i controller di Xbox One e PS4 

Se amate giocare con il vostro smartphone, forse volete farlo con un vero controller da gioco. Magari un gamepad che già possedete a usate abitualmente.

Con iOS 13 sarà possibile collegare il controller della PS4 o quello della Xbox One. Apple non ha specificato se tutti i giochi saranno compatibili, oppure solo quelli di Apple Arcade. In ogni caso è una buona notizia, e siamo contenti di sapere che potremo sfruttare il controller dell'Xbox anche con l'iPhone.

Numeri sconosciuti, silenzio!

Tutti riceviamo chiamate da numeri sconosciuti, e nella maggior parte si tratta di pubblicità indesiderate, vale a dire SPAM. iOS cerca di ridurre il disturbo con l'aiuto di Siri, che capirà se chi ci sta chiamando è qualcuno che conosciamo anche vagamente. 

Diversamente, la chiamata può essere silenziata. Chi vi chiama e non è nella lista dei VIP, viene mandato direttamente alla segreteria (se ce l'avete). 

Altre funzioni di iOS 13 in arrivo a settembre

Stiamo provando la beta pubblica di iOS 13, ma siamo convinti che alcune novità le potremo vedere solo nella versione definitiva di settembre. O almeno, Apple fa sempre così.

Continueremo quindi a parlare di iOS 13 in altri articoli, a raccontarvi le nuove funzioni e come cambieranno il vostro iPhone. Il nuovo iPadOS sarà sicuramente importante, ma lo sono anche i milioni di persone che usano iOS.