Skip to main content

iMac 2019 vs iMac 2021: il confronto

iMac 2019 vs. iMac 2021
(Image credit: Future)

Se siete indecisi sull’acquisto o l’upgrade al nuovo iMac 2021 da 24", la nostra guida potrebbe tornarvi utile. Il nuovo iMac sarà disponibile da maggio 2021 e avrà un nuovo e accattivante design oltre che componenti più performanti. Il predecessore è disponibile da marzo 2019 e presenta processori ormai datati. 

Disponibilità e prezzo

Negli ultimi anni, Apple ha offerto l'iMac in due dimensioni: 21,5 e 27 pollici. L'iMac da 24 pollici sostituisce quello da 21,5 pollici, sebbene Apple abbia mantenuto un modello da 21,5 pollici per il mercato dell'istruzione. Quest’ultimo presenta componenti datati, tra cui un processore Intel Core i5 di settima generazione, una grafica integrata e un display non Retina.

L’iMac da 27 pollici è stato introdotto a fine 2020; presenta processori Intel Core (a differenza del chip Apple M1 del nuovo modello) e un design relativamente datato.

Né l'iMac da 21,5 pollici per le scuole, né quello da 27 pollici saranno analizzati in questo articolo. L'iMac 2019 è ormai fuori produzione ed era disponibile in due configurazioni: quella entry-level era in vendita a circa 1.200 euro, mentre quella più performante a circa 1.500 euro. Entrambi presentano un processore Intel Core di ottava generazione: il primo un modello i3, mentre il secondo uno i5. Entrambi avevano una GPU di fascia bassa di AMD ed erano configurabili con un massimo di 32 GB di RAM e un SSD da 1 TB; erano anche dotati di un display Retina 4K.

iMac da 24 pollici è disponibile in tre modelli, ciascuno dei quali presenta il chip Apple M1, che a sua volta include una CPU octa core e una GPU octa core (tuttavia il modello base ha una GPU epta core).

Apple M1 è un System-on-Chip (SoC), quindi CPU e GPU non possono essere modificate. iMac 2021 può essere configurato con un SSD da 2 TB e fino a 16 GB di RAM.

iMac 2021 in purple showing Touch ID on keyboard

(Image credit: Apple)

Design

Nessuno confonderà mai l'iMac da 24 pollici con i modelli precedenti, poiché sono disponibili solo nella colorazione argento; hanno un pannello posteriore curvo e cornici molto spesse.

Grazie all'efficienza energetica del chip M1, Apple è stata in grado di rendere il nuovo iMac più sottile e compatto rispetto ai predecessori, infatti il volume è diminuito del 50%. Oltre a introdurre per la prima volta un chip proprietario, il nuovo iMac è disponibile in sette colorazioni diverse: verde, giallo, arancione, rosa, viola, blu e argento. Il cavo di alimentazione è lungo 2 metri, è intrecciato ed è in tinta con il colore del dispositivo; si collega magneticamente.

Anche le periferiche (Magic Keyboard, Magic Mouse e Magic Trackpad) sono dello stesso colore del dispositivo. La tastiera è inoltre dotata di Touch ID per lo sblocco e gli acquisti con Apple Pay; c'è anche una versione con tastierino numerico. 

iMac 2021 in orange

(Image credit: Apple )

Display

Le dimensioni non sono l'unica differenza tra i display dei due iMac. Il predecessore ha un display Retina 4K (4.096 x 2.304 pixel), supporta fino a un miliardo di colori e ha una luminosità di picco di 500 nit. Il nuovo arrivato presenta un display Retina 4.5K (4.480 x 2.520 pixel), supporta un miliardo di colori, la tecnologia True Tone, e ha una luminosità di picco di 500 nit

Per farla breve, il nuovo iMac ha un display leggermente migliore.

Software

Il SoC Apple M1 è il vero spartiacque tra i due modelli, poiché consente di eseguire le famose Universal App, programmi disponibili su tutti i dispositivi Apple, dall’iPhone 12 all’iMac; tra queste ce ne sono alcune molto note come Adobe Photoshop, Twitter, Microsoft Office, Quicken, Slack ecc. Il nuovo chip permette dunque di eseguire molte delle app per iOS e iPadOS anche su iMac.

Il modello 2019 presenta processori Intel, quindi non supporta le suddette applicazioni, né quelle create per i dispositivi mobile.

Conclusioni

Quindi, quale iMac conviene comprare? Di solito, è difficile rispondere a questa domanda, ma oggi la risposta è abbastanza chiara. Se volete un iMac entry-level, optate per il nuovo modello: non solo ha un design più moderno, ma presenta anche un chip migliore che assicura prestazioni superiori e maggiori opportunità software.

Il modello 2019 non è più disponibile sull’Apple Store, ma rimarrà sicuramente in vendita tramite terze parti, molto probabilmente a un prezzo ridotto, tuttavia conviene comunque acquistare il modello più recente poiché ha una vita utile molto maggiore.

In conclusione, se siete indecisi tra l’iMac da 21,5 pollici e quello da 24 pollici, optate per quest’ultimo.