Skip to main content

BAFTA 2022, i candidati dimostrano il vero potere dello streaming

Il potere del cane, disponibile su Netflix
Benedict Cumberbatch è il protagonista del film originale Netflix Il potere del cane. (Immagine:: Netflix)

I candidati ai BAFTA 2022 sono stati annunciati: Netflix, HBO Max e altri giganti dello streaming stavolta la fanno da padrone.

I candidati di quest'anno, annunciati il 3 febbraio, sono più eterogenei che mai. Tra nuove stelle e veterani della competizione, possiamo definire la corsa ai premi più prestigiosi di quest'anno come particolarmente "inclusiva".

Considerando il numero di candidati in lizza delle produzioni originali delle varie piattaforme streaming, servizi come Netflix, Prime Video e Apple TV Plus potrebbero vincere i premi più importanti.

King Richard

Will Smith è il padre di Serena e Venus Williams' father in Una famiglia vincente - King Richard. (Image credit: Warner Bros.)

Se prendiamo come esempio il premio per il miglior film, tre dei cinque candidati - Dune, Il potere del cane e Don't Look Up, sono state produzioni originali rilasciate come film Netflix e film HBO Max.

Tutti e tre sono usciti anche nei cinema, oltre che sui suddetti servizi streaming. Ma il fatto che siano candidati al miglior film prova che le migliori piattaforme streaming sono abbastanza potenti da riuscire a prevalere su altri film rilasciati in esclusiva sul grande schermo, come Belfast e Licorice Pizza

Complessivamente, le piattaforme streaming più popolari hanno conquistato 51 candidature su 132. Dune ne conta 11, Il potere delk cane 8, Don't Look Up 4 e Una famiglia vincente - King Richard 3.

51 candidature corrisponde al 39% del totale, il che è piuttosto impressionante se consideriamo che la popolarità dello streaming di film e serie TV è iniziata a crescere nel mondo solo negli ultimi 10-15 anni, molto poco rispetto al cinema tradizionale.

Tom Hiddleston and Owen Wilson as Loki and Mobius in Loki episode 1

Loki è una delle incredibili serie TV Marvel disponibili su Disney Plus. (Image credit: Marvel/Disney)

Curiosamente, due dei franchise più grandi al mondo (Star Wars e Marvel) non si sono conquistati neanche una delle candidature.

Solo nel 2020, Marvel ha rilasciato le sue prima cinque serie TV Disney Plus, tra cui WandaVision e Loki. Anche altri progetti Star Wars, come The Mandalorian, The Bad Batch e Star Wars: Vision hanno fatto il loro debutto su Disney Plus (Si apre in una nuova scheda), ricevendo molti consensi da parte del pubblico.

Neanche Spider-Man: No Way Home è riuscito nell'impresa. Naturalmente, è raro trovare produzioni Star Wars o film di supereroi a a eventi come i BAFTA, gli Emmy e gli Oscar in lizza per i premi più importanti. Eppure, è abbastanza strano che film come Black Widow o Shang-Chi non abbiano ricevuto neanche una nomination per gli effetti speciali, i costumi o il sonoro.

In ogni caso, i candidati ai BAFTA 2022 dimostrano come il mondo dell'intrattenimento stia cambiando. Sempre più film e serie TV sono disponibili, spesso in esclusiva, sulle piattaforme streaming più famose, e spesso le produzioni originali sono abbastanza valide da meritarsi premi e nomination.

Giulia Di Venere è Editor Senior per TechRadar Italia e lavora con orgoglio al progetto da quando è nato.

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all’Università Ca’ Foscari di Venezia, è una grande appassionata di cinema, libri, cucina e cinofilia.

Da sempre considera la scrittura lo strumento più efficace per comunicare, e scrivere per fare informazione, ogni giorno, è per lei motivo di grande soddisfazione.

Copre una grande varietà di tematiche, dagli smartphone ai gadget tecnologici per la casa, gestendo la pubblicazione dei contenuti editoriali e coordinando le attività della redazione.

Dalla personalità un po’ ambivalente, ama viaggiare tanto quanto passare il tempo libero nella tranquillità della propria casa, in compagnia del suo cane e di un buon libro.