Skip to main content

I migliori visori VR del 2021: Oculus Quest 2, PSVR, Valve Index e non solo

Included in this guide:

migliori visori VR
I migliori visori VR (Image credit: Oculus / Facebook)
PRICE
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID

I migliori visori VR servono ad una sola cosa: accedere alla realtà virtuale. Lo scontro per aggiudicarsi il titolo di miglior visore VR sul mercato entra nel vivo. Dalle soluzioni wireless, come Oculus Quest 2, fino a quelle che spremono al massimo il vostro PC, come Valve Index, la sfida si preannuncia piuttosto accesa.

La scelta su quale modello acquistare potrebbe risultare complicata, ma la buona notizia è che tutti i visori presenti in questa guida sono all’altezza della situazione, in termini di prestazioni, design e altro.

In questo momento, i produttori di visori VR che dominano il mercato sono quattro: Oculus, che ha presentato il nuovo Oculus Quest 2; PlayStation, con il noto PSVR; HTC, con i modelli Vive e Vive Pro; e, infine, Valve, che nel 2019 ha presentato il visore Valve Index. Inoltre, l’uscita di nuovi modelli è all’orizzonte: stiamo parlando di PSVR 2 e Oculus Quest 3.

I visori VR attualmente disponibili sul mercato non sono tutti uguali tra loro e differiscono in base a funzionalità e giochi supportati. Se volete giocare a un titolo VR a cui siete particolarmente affezionati, come Half-Life: Alyx, avrete bisogno dell’hardware adatto, oltre a un PC con specifiche di fascia alta. Le librerie di software VR hanno diversi punti in comune tra i vari dispositivi e alcuni visori wireless, come Oculus Quest 2, possono essere collegati a un PC tramite un cavo per ampliare il ventaglio di titoli a disposizione degli utenti.

Nel prendere la vostra decisione finale, dovrete tener conto anche del prezzo (fattore che rende il PlayStation VR molto appetibile, soprattutto da collegare ad una console di nuova generazione come PS5) e del luogo della vostra casa in cui avete intenzione di utilizzare il dispositivo. Purtroppo la console PS di Sony è l'unica a supportare la realtà virtuale, per il momento Microsoft non sembra molto intenzionata a realizzare un visore VR per la propria console di punta Xbox Series X.

Gli elementi da considerare sono molteplici, ma il team di TechRadar è qui per aiutarvi. Abbiamo testato i migliori visori VR sul mercato e abbiamo consigli da darvi per permettervi di utilizzare al meglio i vostri dispositivi (facendovi sentire un po’ come Neo in Matrix). Abbiamo classificato i migliori visori VR in base alle varie esigenze degli utenti: si parte dai modelli senza fili adatti all’utilizzo in uno spazio ristretto per arrivare ai dispositivi premium che non conoscono limiti in termini puramente tecnologici.

I migliori visori VR del 2021

migliori visori VR

(Image credit: Valve)

Il miglior visore VR: Valve Index

Il migliore di tutti, ma non sempre disponibile

Specifiche
Disponibilità: in vendita, ma spesso non disponibile
Prezzo: €1.079 (kit completo); €539 (solo visore)
Pro
+Ampio campo visivo+Controller "Knuckle"
Contro
-Richiede una GPU di fascia alta-Prezzo elevato

Valve Index è senza dubbio il visore VR di nuova generazione che gli utenti chiedevano a gran voce da tempo: ha un display ad alta risoluzione che funziona bene anche con le GPU più vecchie, un campo visivo ampio, una frequenza di aggiornamento elevata e un controller che è in grado di captare il movimento di ciascun dito.

Valve Index sarà il nostro visore VR predefinito in futuro. Si tratta di un netto passo in avanti rispetto a HTC Vive. Inoltre, il tasso di fluidità è maggiore rispetto a Vive Pro, diretto concorrente nella fascia alta.

Valve Index è il miglior visore VR in circolazione, ma non è privo di pecche. La configurazione non è delle più semplici, gli aggiornamenti potrebbero essere afflitti da problemi di connessione e non mancano sporadici errori in fase di avvio.

Tuttavia, andando oltre questi ostacoli, Valve Index si dimostra un ottimo visore per la realtà virtuale. Lo schermo ad alta risoluzione e la frequenza di aggiornamento elevata ci hanno consentito di effettuare un utilizzo duraturo nel tempo senza incorrere in fastidi particolari. Inoltre, gli Index Controller surclassano i rispettivi concorrenti di casa Vive.

Il prezzo non è abbordabile e la disponibilità è piuttosto limitata. Il CEO di Valve Gabe Newell ha dichiarato che ciò è dovuto al rallentamento nell'approvvigionamento di componenti necessari per la produzione del visore, poiché questi sono fabbricati a Wuhan, in Cina.

Valve Index rappresenta la scelta numero uno per i giocatori che desiderano un’esperienza in realtà virtuale di livello superiore e che non hanno problemi a restare in attesa in caso di mancata disponibilità. Altrimenti, vi consigliamo di dare un’occhiata alle altre opzioni a seguire…

Leggi la recensione completa: Valve Index


migliori visori VR

(Image credit: Oculus)

Il miglior visore VR standalone: Oculus Quest 2

Quando la realtà virtuale è per tutti

Specifiche
Disponibilità: attualmente in vendita
Prezzo: €349 (64 GB); €449 (256 GB)
Pro
+Coinvolgimento ai massimi livelli+Peso contenuto+Facile da usare
Contro
-Richiede il collegamento all'account Facebook -Può causare chinetosi

Se siete alla ricerca di un visore VR che non deve essere collegato a un PC costoso e che sia in grado di offrire ampia libertà di movimento, Quest 2 è la scelta che fa per voi.

La maggior parte degli utenti potrebbe preferire Quest 2 agli altri visori VR presenti nella nostra selezione. Infatti, sono stati compiuti significativi passi in avanti rispetto al Quest originale, a partire da una migliore reattività dovuta a un maggiore quantitativo di RAM, dall’utilizzo di un processore più recente e dal display a risoluzione elevata che garantisce il 50% di nitidezza in più rispetto al predecessore.

Gli sviluppatori hanno la possibilità di far girare i propri giochi a 90 Hz (traguardo importante in termini di fluidità e realismo). Il peso del visore è stato ridotto e il tracking delle mani, che è stato aggiunto al Quest originale attraverso un aggiornamento del firmware, risulta ben ottimizzato.

Quest 2 vi consente di provare il brivido di un’esperienza in realtà virtuale completamente senza fili. Vi divertirete un mondo con giochi come Robo Recall e Beat Saber. Inoltre, in un'epoca contraddistinta dal distanziamento sociale, non fa mai male distrarsi un po’ con applicazioni come YouTube VR.

A nostro avviso, Oculus Quest 2 è il miglior visore VR standalone. L’Oculus Quest originale resta un'ottima scelta se state cercando un visore VR wireless che non necessita di essere abbinato a un PC costoso di fascia alta. Quest 2 rappresenta sicuramente un aggiornamento importante, ma non bisogna dimenticare che il modello originale monta comunque un display OLED con risoluzione 1440 x 1600, oltre a avere un processore Snapdragon 835. Infine, vi ricordiamo che non manca molto all’uscita di Oculus Quest 3...

Non perdetevi la recensione completa: Oculus Quest 2


migliori visori VR

Il miglior visore VR per chi gioca su console: PlayStation VR

La realtà virtuale sbarca su console

Specifiche
Disponibilità: attualmente in vendita
Prezzo: €299
Pro
+Prezzo abbordabile+Prestazioni simili a quelle ottenute con un PC +Ampio catalogo di giochi
Contro
-Mancanza di accessori in confezione-Luce non gestita al meglio-Tracking del motion controller non sempre reattivo

Per utilizzare visori VR come HTC Vive, HTC Vive Pro o Oculus Rift non si può prescindere dall’utilizzo di un PC di fascia alta e ciò si traduce in un investimento non di poco conto per la maggior parte degli utenti.

Non è questo il caso del PlayStation VR di Sony, che necessita solo di una console PS4 o PS5.

In considerazione del notevole divario di potenza tra PS4 e PC, PlayStation VR si dimostra comunque un visore VR all’altezza della situazione. È risultato sempre reattivo e non abbiamo mai avuto problemi con l'affidabilità del sistema di head tracking integrato.

Grazie all’ottimo lavoro svolto da Sony, il catalogo di giochi per PlayStation VR è ampio e variegato. Il numero di titoli è aumentato esponenzialmente a partire dal periodo di uscita del visore, risalente all’anno 2016.

Per ovviare alla scomodità derivante dalla vendita separata degli accessori, gli utenti hanno la possibilità di acquistare uno tra i vari bundle PlayStation VR proposti da Sony (alcuni includono anche la PlayStation Camera). Tuttavia, accessori come i controller PlayStation Move non sono inclusi in tutti i bundle disponibili sul mercato.

Nonostante questo piccolo inconveniente, PlayStation VR ha recentemente subito un calo di prezzo che lo rende particolarmente appetibile agli occhi del pubblico. Non è il miglior visore VR in assoluto, ma potrebbe fare al caso di un buon numero di utenti.

Se state pensando di passare al mondo PlayStation di nuova generazione, sappiate che PS5 supporta PSVR. In attesa di conoscere la data di lancio ufficiale di PSVR 2, il modello originale resta un'opzione più che valida anche nel 2021.

Leggi la recensione completa: PlayStation VR


migliori visori VR

(Image credit: Oculus)

Il secondo della classe per PC: Oculus Rift S

Chiamatelo Oculus Rift 1.5

Specifiche
Disponibilità: attualmente in vendita
Prezzo: €349
Pro
+Nessun sistema di tracking esterno+Grafica migliorata 
Contro
-Frequenza di aggiornamento ridotta-Incline ai crash

La realtà virtuale ha fatto passi da gigante dal 2012, anno in cui il fondatore di Oculus Palmer Luckey ha presentato per la prima volta al mondo Oculus Rift. L’azienda è ora di proprietà di Facebook e Oculus Rift S avrebbe dovuto segnare uno step evolutivo considerevole nel mondo dei visori VR per PC. Purtroppo, però, il condizionale è d’obbligo.

Allo stesso modo di Oculus Rift, Rift S è in grado di offrire un’esperienza in realtà virtuale solo in abbinamento a un PC. Il collegamento avviene tramite porte USB 3.0 e DisplayPort per mezzo di un cavo di lunghezza adeguata a soddisfare le esigenze della maggior parte dei giocatori. La libertà di movimento è inferiore rispetto al visore wireless Oculus Quest ma, grazie all’alimentazione diretta tramite PC, Rift S è in grado di ricreare esperienze più dettagliate e dinamiche.

Per venire incontro alle esigenze del pubblico, Oculus è costantemente al lavoro per rendere Rift S completamente retrocompatibile con i titoli Rift originali. Inoltre, l’azienda ha esteso la compatibilità di Rift con la stragrande maggioranza dei giochi disponibili per Rift S e Oculus Quest.

Rift S va a migliorare l’Oculus Rift sotto vari aspetti. È più facile da configurare, è più comodo da indossare, ha una libreria di giochi molto più ampia rispetto al lancio e la risoluzione è elevata. D’altra parte, Oculus ha dovuto compiere dei sacrifici in termini di qualità audio e frequenza di aggiornamento.

Non perdetevi la recensione completa: Oculus Rift S


Quali sono i migliori visori VR?

Il prezzo e la piattaforma utilizzata fanno pendere l’ago della bilancia verso una scelta piuttosto che un’altra. Se giocate su console avete un’unica opzione rappresentata da PlayStation VR. Invece, se amate le soluzioni stand-alone, le tentazioni maggiori sono Oculus Quest o Quest 2.

Al momento, i quattro migliori visori VR in assoluto sono Valve Index, HTC Vive, Oculus Quest 2 e PlayStation VR. Tuttavia, se avete intenzione di approcciarvi in punta di piedi al mondo della realtà virtuale, potete optare per altre soluzioni più economiche presenti sul mercato. Inoltre, non bisogna dimenticare che Oculus Quest 2 ha avuto un prezzo di lancio inferiore rispetto al predecessore e, con l'aumentare della scala di pubblico, si prevede un ulteriore taglio nei prossimi mesi.

Ciascun visore VR ha i propri punti di forza e di debolezza e, se non avete le idee ben chiare prima dell’acquisto, potreste incappare in un errore molto costoso. È proprio questo il motivo per cui abbiamo deciso di creare questa guida.

Ogni visore VR è caratterizzato da esperienze, hardware, requisiti e funzionalità diverse. Questo aspetto rende ancora più complicata la decisione finale.

La buona notizia per coloro che vogliono mettere le mani sul miglior visore VR in assoluto è che l'industria ha fatto passi da gigante in termini di produzione negli ultimi anni. Grazie alla concorrenza sempre maggiore tra i tre produttori di maggior rilievo, i prezzi sono diventati molto più abbordabili rispetto a un triennio fa. In parole povere, scegliere il visore VR che maggiormente si adatta alle vostre esigenze è oggi più semplice che mai.

  • Siete alla ricerca di un PC premium per collegarci uno dei migliori visori VR? Ecco una selezione dei migliori PC gaming del 2021

Altri visori VR da prendere in considerazione

Se diamo un'occhiata al numero di modelli in produzione, il mondo dei visori VR somiglia di più a quello delle console, che a quello degli smartphone. Non esistono molti marchi che producono visori VR. In realtà esistono solo pochi marchi, che nel tempo hanno accumulato esperienze su realtà immersiva, hardware VR e intelligenza software, tutti elementi necessari per creare meravigliose esperienze di realtà virtuale. Se per ragioni economiche non avete accesso ai modelli presentati qui sopra, ne esistono (pochi) altri che potrebbero essere presi in considerazione.

migliori visori VR

Una donna che indossa il visore Oculus Quest (Image credit: oculus)

Oculus Quest

Oculus Quest 2, uno dei migliori visori VR della nostra classifica, è il successore del primo Oculus Quest. Anche se superato, l'originale Oculus Quest è una scelta valida per provare un visore capace di donare il massimo della mobilità a chi lo usa. Si tratta di un sistema VR all-in-one molto pratico e perfettamente autonomo, permette di muoversi in sei direzioni e offre una vasta selezione di app e giochi. Nonostante Oculus Quest 2 sia dotato di un visore aggiornato, le differenze tra il primo e il secondo modello non sono così elevate come ci si potrebbe aspettare.

migliori visori VR

Un ragazzo che indossa il visore Oculus Rift (Image credit: oculus/facebook)

Oculus Rift

Al momento del lancio Oculus Rift sembrava un punto di svolta. Parliamo di uno dei primi visori VR a dimostrare che la realtà virtuale è un'esperienza dannatamente coinvolgente e altamente divertente, oltre che possibile vivere anche da casa, tramite il proprio PC. L'originale Oculus Rift ha ormai cinque anni ed è stato superato dal modello successivo, Oculus Rift S, la cui produzione peraltro è già stata interrotta. Sebbene dal lancio dell'originale Oculus Rift siano stati lanciati numerosi visori per realtà virtuale concorrenti, inclusi visori della stessa Oculus, come Rift S e gli all-in-one Quest e Quest 2, l'originale Oculus Rift rimane un visore VR molto capace per i giochi.

migliori visori VR

Visore HTC Vive (Image credit: htc)

HTC Vive

Approdato sul mercato nel 2016, HTC Vive è stato uno dei primi visori VR premium disponibili per l'utenza consumer, rimanendo per molto tempo il migliore della sua categoria. Successivamente HTC ha anche lanciato una serie di nuovi visori VR, tra cui HTC Vive Cosmos e HTC Vive Cosmos Elite. Inoltre è anche in arrivo un aggiornamento di HTC Vive. Un dirigente di HTC ha affermato che la società prevede di produrre un nuovo visore VR wireless autonomo nel 2021 che sarà "probabilmente il miglior visore tra quelli disponibili da qualsiasi fornitore". In ogni caso ciò non significa che l'originale HTC Vive non sia ancora una scelta valida per iniziare il vostro viaggio nella realtà virtuale, nonostante abbia qualche anno in più.