Skip to main content

HTC Vive Pro 2: prezzo, data di uscita e specifiche

HTC Vive Pro 2
HTC Vive Pro 2 (Image credit: HTC)

HTC Vive Pro 2 è il nuovo visore VR di fascia alta dedicato ai PC gamer che cercano il massimo in termini di realismo.

Il precedente HTC Vive ha gettato le basi per il nuovo modello grazie a un buon sistema di tracciamento spaziale e un display ad alta risoluzione. Tuttavia, dal suo debutto nel 2016, la concorrenza si è data parecchio da fare proponendo visori di alto livello come Oculus Quest 2 e Valve Index, tra i più amati dai gamer. 

Con il lancio di HTC Vive Pro 2, l'azienda è pronta a reclamare la sua fetta di mercato e imporsi come uno dei principali attori nel mercato dei visori VR di fascia alta. 

Le premesse ci sono tutte dato che, in termini di specifiche, HTC Vive Pro 2 è uno dei visori VR di fascia alta più potenti in assoluto.

Per ora non abbiamo avuto modo di provarlo a causa delle restrizioni imposte dal lockdown, ma siamo riusciti ad ottenere molte informazioni da HTC stessa. Speriamo di potervi dire di più nelle prossime settimane, quando lo avremo provato, quindi se siete interessati continuate a seguire questa pagina per aggiornamenti. 

Nel frattempo, qui sotto trovate tutte le informazioni che siamo riusciti a raccogliere su HTC Vive Pro 2.

HTC Vive Pro 2

(Image credit: HTC)

HTC Vive Pro 2: dritti al punto

  • Cos'è? Un visore VR di fascia alta prodotto da HTC
  • Quando esce?  I pre ordini dono già aperti, il visore andrà in vendita dal 4 2021
  • Quanto costa? Il prezzo del solo visore è di 739€. Il kit che include la Base Station 2.0 e i VIVE Controllers sarà disponibile dal 4 giugno a 1399€.

HTC Vive Pro 2: funzioni

Piuttosto che puntare su un design all-in-one, HTC Vive Pro 2 si rivolgersi al mercato PC di fascia alta per offrire il massimo in termini di funzioni VR. Del resto, per ottenere il massimo dal visore VR, è necessario accoppiarlo a un PC gaming di ultima generazione.

Vive Pro 2 ha un display con risoluzione 5K (2.5kper occhio), e un frequenza di aggiornamento da 120Hz. Queste specifiche lo pongono un gradino sopra l'ottimo Oculus Quest 2, che raggiunge i 120Hz solo con alcuni titoli.

HTC Vive Pro 2

(Image credit: HTC)

Ma non è solo la risoluzione del display a impressionare. Il visore è equipaggiato con dei pannelli fast-switch LCD con sistema RGB sub-pixel e dispone di un supporto ottico IPD regolabile (interpupilary distance, lo spazio che separa gli occhi dal ponte del naso) con un campo visivo di 120 gradi, che consente di vedere oltre il campo visivo oculare.  L'ampio angolo di visuale si deve all'utilizzo di un sistema a doppia lente. Nel complesso si tratta di un sistema ottico molto avanzato, con un LCD che spicca rispetto ai modelli precedenti per caratteristiche e gestione della temperatura. 

Tutti questi pixel potrebbero pesare fortemente sulle prestazioni del PC, e per ora HTC non ha fornito alcuna informazione sulle specifiche raccomandate. Tuttavia, questo visore VR si rivolge principalmente al mercato enthusiast (e business), quindi probabilmente ci sarà bisogno di PC di ultima generazione per sfruttare al meglio le funzioni di Vive Pro 2. 

HTC ha fatto il possibile per alleggerire il più possibile il carico destinato ai componenti, lavorando fianco a fianco con Nvidia e AMD per ottimizzare la Display Stream Compression del visore VR. Questa soluzione ha lo scopo di velocizzare lo scambio di dati tra il PC e il visore VR quando servono tutte le risorse disponibili per far brillare il display 4K. 

Il supporto per la Display Port 1.2 è ancora disponibile, anche con l'opzione Display Port Compression attiva. Anche l'adattatore HTC Wireless sarà supportato, anche se utilizzandolo non sarà possibile raggiungere la risoluzione nativa (4896 x 2448 / 120Hz) ne il frame rate garantito con la connessione cablata.

HTC Vive Pro 2

(Image credit: HTC)

HTC Vive Pro 2: ergonomia e compatibilità

HTC ha apportato diverse modifiche al suo visore VR per migliorarne l'ergonomia rispetto a HTC VIve. Oltre a rivedere il sistema di regolazione degli occhiali IPD, HTC ha modificato il sistema di aggancio per semplificare la regolazione e il fissaggio del visore, mentre l'interfaccia facciale è abbastanza ampia da consentire l'utilizzo anche a chi indossa gli occhiali. 

Il peso dovrebbe essere ben distribuito per evitare di sovraccaricare il collo, mentre il comparto audio 3D si trova in corrispondenza delle orecchie ma non le occlude, permettendo di sentire cosa sta succedendo nel mondo reale. L'interfaccia audio è certificata Hi-Res, quindi si possono collegare cuffie da gaming o per audiofili se si vuole migliorare al massimo l'esperienza uditiva.

Tra gli aspetti negativi c'è la necessità di dover far affidamento sulla station per il tracking. Questo, oltre al collegamento fisico con il PC, può limitare i movimenti quando si indossa il visore VR,  e dovrete trovare la giusta sistemazione per i sensori/cubi di tracciamento se volete assicurarvi che Vive Pro 2 riesca a tracciare la vostra posizione.

HTC Vive Pro 2

(Image credit: HTC)

Se non volete vincoli fisici potete dare un'occhiata al nuovo visore VR all-in-one HTC Vive Focus 3, anche se si tratta di un prodotto rivolto al segmento business, più che ai gamer. 

Tutti gli accessori HTC VR  usciti finora saranno compatibili con HTC Vive Pro 2, il che significa che se possedete già un visore HTC dovrete semplicemente acquistare il visore, mentre potrete riutilizzare gli accessori come VIVE Trackers, VIVE Facial Tracker, Vive controller e tutti i dispositivi compatibili Steam VR come i controller Valve Index. 

HTC Vive Pro 2: prime impressioni

Anche se non abbiamo ancora avuto modo di testare dal vivo HTC Vive Pro 2, siamo contenti della direzione presa da HTC con il suo nuovo visore VR. Vive Pro 2 si presenta come un visore VR in grado di garantire un'esperienza realistica senza compromessi ed è diretto a un pubblico di amanti della tecnologia e gamer. 

Certo, costa molto e il set di accessori necessari per usarlo potrebbe non andare a genio a chi preferisce le soluzioni senza fili, come il rivale Oculus Quest 2. Come se non bastasse, per sfruttare al meglio le funzioni di Vive Pro 2 è necessario collegarlo a un PC potente, il che potrebbe comportare una spesa aggiuntiva per molti utenti.

Del resto HTC promette qualcosa che i fan del VR sognano da anni, ovvero un'esperienza next-gen di alto livello per chi gioca da PC. Di certo non sarà un accessorio per tutti, ma siamo convinti che coloro che sono già entrati nel mondo del gaming VR terranno in seria considerazione Vive Pro 2 e che questo prodotto possa costituire un ottima soluzione per vivere un'esperienza VR davvero innovativa.