Skip to main content

Nvidia DLSS arriva nei giochi in VR

No Man’s Sky
(Image credit: Hello Games / Valve)

Nvidia ha annunciato il supporto del DLSS  per nuovi giochi, inclusi per la prima volta alcuni titoli in realtà virtuale.

Applicare il DLSS ai giochi VR è molto interessante, dato che questo genere di titoli richiede frame rate fluidi e stabili per mantenere l'effetto realismo e scongiurare possibili attacchi di chinetosi o motion sickness.

La buona notizia per chi possiede un visore VR è che No Man’s Sky riceverà a breve il supporto del DLSS attraverso un prossimo aggiornamento. Il DLSS in VR raddoppia le prestazioni con le impostazioni "Ultra" del gioco, secondo Nvidia. Inoltre, Team Green sostiene che sarà possibile mantenere 90 fps fissi a "Ultra" con una GeForce RTX 3080 e Oculus Quest 2.

In ogni caso, il DLSS sarà disponibile anche nella versione standard del gioco e promette un significativo aumento degli fps con le schede della serie RTX 3000.

Wrench

(Image credit: Missing Digit / Valve)

Ecco gli altri titoli VR che supporteranno il DLSS

Fra gli altri giochi VR in cui sarà possibile attivare il DLSS, citiamo Into The Radius, uno sparatutto incentrato sulla sopravvivenza, e Wrench, che riceve l'aggiornamento DLSS oggi stesso, con un aumento delle prestazioni pari all'80% secondo Nvidia, sia in VR che su desktop. Si tratta di un gioco di corse che sfrutterà anche il Ray Tracing.

Ed ecco gli altri titoli che beneficeranno della tecnologia DLSS in VR: Amid Evil, Aron’s Adventure, Everspace 2, Redout: Space Assault, e Scavengers. Nvidia ricorda che anche Metro Exodus Enhanced Edition per PC è stato aggiornato per il DLSS all'inizio di maggio, con un raddoppio del frame rate.

In totale, oggi sono 50 i titoli che supportano questa tecnologia. Nvidia ci informa anche che l'ultima versione dei driver Game Ready supporta e ottimizza la neoarrivata versione PC di Days Gone.