Skip to main content

Xiaomi Black Shark 4 Pro: recensione

Un ottimo smartphone da gaming

Xiaomi Black Shark 4 Pro
(Image: © Future)

Verdetto

Black Shark 4 Pro mantiene la promessa con cui era stato annunciato: prestazioni di gioco impressionanti unite ad alcuni utili extra che incrementano l'esperienza di gioco. È veloce, fluido e vanta un’ottima batteria con ricarica rapida da 120 W. Tuttavia, i punti deboli non mancano.

Pros

  • +

    Ricarica rapida da 120 W

  • +

    Funzionalità di gioco dedicate

  • +

    Durata batteria impressionante

Cons

  • -

    Niente ricarica wireless

  • -

    Qualità della fotocamera standard

  • -

    Non sottilissimo

Recensione in due minuti 

Xiaomi Black Shark 4 Pro non è esattamente il modello più recente che troverete sul mercato. Questo smartphone da gaming era stato inizialmente annunciato a marzo 2021 e, a quel tempo, era disponibile solo in Cina. Ma il lancio globale, come pianificato dall’azienda, è avvenuto solo di recente. 

Di conseguenza, troverete aspetti di questo smartphone che hanno tutto il peso di un modello del 2021, mentre altre sue funzioni sono abbastanza allettanti da attirare anche gli utenti che bramano prodotti all’ultimo grido. 

Partiamo dagli aspetti positivi dello Xiaomi Black Shark 4 Pro: il chipset Qualcomm Snapdragon 888 che lo alimenta dovrebbe essere (almeno in teoria) un processore di punta del 2021, ma si dimostra ancora abbastanza adeguato a svolgere compiti impegnativi e a supportare giochi intensi – soprattutto nella configurazione da 12 + 256 GB. 

In linea con i modelli precedenti della serie Black Shark, lo smartphone viene fornito con alcuni extra per i giocatori, inclusi i pulsanti di attivazione posti sulle spalle del dispositivo (se tenuto in orizzontale) e una modalità di gioco che blocca le notifiche e ottimizza le prestazioni. 

Tra gli accessori disponibili sul sito web di Black Shark troviamo una ventola di raffreddamento, cuffie e altri trigger pensati appositamente per il gaming. 

Per quanto riguarda le prestazioni e la facilità d’utilizzo durante le vostre partite, il Black Shark 4 Pro non vi deluderà. Lo schermo vi offre una grafica di gioco fantastica: è grande, luminoso e nitido, con una frequenza di aggiornamento da 144 Hz che è a dir poco impressionante. 

Inoltre, la durata della batteria è buona e vi permetterà di giocare senza scomode interruzioni. 

Tutte queste funzionalità sono disponibili a un prezzo abbastanza ragionevole. Black Shark 4 Pro, come si evince dal chipset, è anche compatibile con il 5G

Xiaomi Black Shark 4 Pro

(Image credit: Future)

Passando alle brutte notizie, occorre cominciare dall’aspetto. Il design ripropone l’ormai noto logo Black Shark che adorna il retro degli smartphone della gamma. È un dettaglio che potrebbe non piacere. Il Black Shark 4 Pro è anche relativamente spesso rispetto a molti modelli di punta del 2022. 

Per quanto riguarda le funzionalità, è chiaro che in questo caso Xiaomi abbia deciso di contenere i costi offrendo un modulo fotocamera posteriore non all’altezza del marchio. 

Il Black Shark 4 Pro è un ottimo telefono per una particolare nicchia di utenti (soprattutto i gamer), ma non regge il confronto con le esigenze di un pubblico più ampio. Continuate a leggere e scoprirete se si tratta di uno smartphone che fa per voi.

Xiaomi Black Shark 4 Pro: prezzo e disponibilità  

  • Disponibilità: lanciato in Cina nel 2021, disponibile in Italia dal 23 febbraio 2022 
  • Prezzo: 8 + 128 GB a €579 / 12 + 256 GB a €679 

Come già accennato, Xiaomi ha lanciato il Black Shark 4 Pro in Cina lo scorso anno e lo ha smerciato a livello globale solo a partire da febbraio 2022. Lo smartphone è disponibile in diverse configurazioni: la versione da 8 + 128 GB costa €579, quella da 12 + 256 GB arriva invece a €679. 

Design

Xiaomi Black Shark 4 Pro

(Image credit: Future)
  • Disponibile in più colori 
  • Trigger di gioco integrati 
  • Comodo da usare 

Il design del Black Shark 4 Pro non presenta niente di innovativo. Forse, l’aspetto più interessante sono i due piccoli interruttori a levetta sulla parte anteriore destra dello smartphone, che nascondono due pulsanti a scomparsa.

Questi possono essere personalizzati per eseguire una varietà di attività, dall’acquisizione di schermate allo skip delle tracce musicali.

Trattandosi di uno smartphone da gaming, i pulsanti aggiuntivi possono anche essere utilizzati per il gaming in modalità orizzontale. In questo modo, vi sembrerà quasi di avere tra le mani un gamepad

È un bel tocco, così come lo è il logo Black Shark sul case posteriore che si illumina di verde quando lo smartphone è sbloccato. La luce può anche essere utilizzata per la notifica di chiamate e messaggi. Se preferite, tuttavia, potete disattivarla completamente. 

Queste caratteristiche sono il fiore all’occhiello del Black Shark 4 Pro. Tutto il resto, invece, è piuttosto standard. Nel pulsante di accensione sul lato c’è un sensore per l’impronta digitale. I controlli del volume sono a sinistra. Sul fondo dello smartphone trovate un jack per cuffie da 3,5 mm. Il Black Shark 4 Pro ha anche l’USB-C per il trasferimento e la ricarica dei dati. 

Le dimensioni complessive sono 163,8 mm x 76,4 x 9,9 mm. 

Si tratta di uno smartphone pesante e piuttosto ingombrante rispetto ai modelli attualmente sul mercato, che sono quasi tutti ultrasottili. Ciononostante, e grazie al supporto in vetro opaco ben rifinito, vi garantirà un’ottima presa.

La fotocamera sul retro sporge eccessivamente ed è un po' troppo spigolosa per i nostri gusti, ma può piacere. È disponibile in diversi colori: Shadow Black, Misty Grey e Cosmos Black. 

Badate che lo Xiaomi Black Shark 4 Pro non è impermeabilizzato: dovrete quindi fare attenzione se vi trovate fuori sotto la pioggia o vicino al (notoriamente minaccioso) lavello della cucina. 

Schermo

The front of the Xiaomi Black Shark 4 Pro on a tiled floor

(Image credit: Future)
  • Schermo Super AMOLED da 6,67 pollici 
  • Frequenza di aggiornamento massima di 144Hz 
  • Temperatura colore personalizzabile 

Xiaomi, di norma, utilizza display di buona qualità e lo schermo Super AMOLED da 6,67 pollici del Black Shark 4 Pro non fa eccezione. Ha una frequenza di aggiornamento massima di 144Hz, supporto per HDR+ e luminosità massima di 1300 nits. Tutte queste caratteristiche contribuiscono a creare un pannello nitido, luminoso e piacevole per gli occhi. 

L’unica interruzione di questo ottimo display è il foro della selfie camera ritagliato nella parte superiore dello smartphone, la cui posizione potrà apparire obsoleta a molti di voi. Nel complesso però, non è eccessivamente fastidioso, come non lo sono le cornici attorno ai bordi del display, strette ed eleganti. 

Xiaomi afferma che il rapporto schermo-corpo del Black Shark 4 Pro è dell’85,8%: pur non essendo il massimo, è una percentuale piuttosto accettabile.  

Il display del Black Shark 4 Pro rende ogni cosa fantastica: foto, siti web, film e, soprattutto, giochi (la frequenza di aggiornamento a 144 Hz riduce notevolmente la sfocatura di movimento che esperirete durante le vostre partite).  

Potete modificare senza problemi la temperatura del colore e la saturazione accedendo alle impostazioni del display tramite il software integrato.

Fotocamera

Xiaomi Black Shark 4 Pro

(Image credit: Future)
  • Sensore della fotocamera principale da 64 MP 
  • Opzione ultrawide disponibile 
  • Fotocamera più che decente 

Lo Xiaomi Black Shark 4 Pro è dotato di una fotocamera a triplo obiettivo posta sul retro. Quest’ultima è composta da una fotocamera da 64 MP, un sensore ultrawide da 8 MP e una lente macro da 5 MP. 

Sulla parte anteriore trovate una selfie camera da 20 MP piuttosto standard. Non ha lo zoom ottico e il video raggiunge una risoluzione di 1080p e 30 fotogrammi al secondo. 

Negli smartphone premium di Xiaomi le caratteristiche della fotocamera sono solitamente tra le migliori in circolazione. Purtroppo, nel caso del Black Shark 4 Pro questo non avviene. In ogni caso, la fotocamera posteriore funziona abbastanza bene nella maggior parte delle condizioni di illuminazione. 

Pur non raggiungendo il livello dei migliori smartphone sul mercato, la modalità notturna riesce a illuminare anche le scene molto scure.

Inoltre, la velocità dell’otturatore è impressionante, permettendo al Black Shark 4 Pro di catturare bene sia i colori che i dettagli della scena. La modalità HDR (che, volendo, può essere attivata in automatico) riesce a illuminare le aree più scure delle immagini e a preservare i dettagli di quelle più luminose. 

Non è la migliore elaborazione HDR che troverete in giro, ma funziona. 

In linea con gli standard di Xiaomi, l’app della fotocamera è ricca di funzionalità e impostazioni: potrete giocherellare con la modifica del bilanciamento del bianco e della luminosità, cosi come con tutto il resto solitamente offerto dalla casa di produzione. 

Il principale punto di forza del Black Shark 4 Pro è ovviamente il gaming, ma il sistema di fotocamere non ha niente da invidiare a molti smartphone di fascia media usciti nel 2021.

Scatti campione 

Prestazioni e specifiche 

  • Prestazioni fluide 
  • Alimentato da uno Snapdragon 888 
  • Connettività 5G 

I telefoni da gaming devono avere ottime prestazioni. A tal proposito, il Black Shark 4 Pro non delude. Anche se presenta componenti del 2021, in particolare il processore Snapdragon 888 di Qualcomm abbinato a 8 GB o 12 GB di RAM e 128 GB o 256 GB di memoria interna, le prestazioni sono nel complesso in linea con quelle degli smartphone del 2022.

La brutta notizia è che la memoria non è espandibile. 

Noi abbiamo provato la configurazione da 8GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione e, dobbiamo dire, ogni gioco testato è filato liscio e senza alcun accenno di ritardo. Anche se lo Snapdragon 888 potrebbe essere surclassato dal Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1, è ancora più che in grado di gestire i migliori giochi per smartphone del momento. 

I dati di benchmarking non raccontano mai tutta la storia sulle prestazioni di uno smartphone, ma vale la pena notare che i punteggi Geekbench del Black Shark 4 Pro di 1128 (single-core), 3623 (multi-core) e 4741 (OpenCL) tengono testa ai top di gamma del 2022 (incluso il Samsung Galaxy S22 Ultra). 

Ogni azione eseguita con questo smartphone, dal caricamento dei menu al passaggio da un’app all’altra, è risultata piacevolmente fluida. 

La connettività 5G è ormai prevista su ogni smartphone moderno e non manca nemmeno nel Black Shark 4 Pro. 

Software

Black Shark 4 Pro

(Image credit: Future)
  • JoyUI e Android 11 
  • App di gioco Shark Spac 
  • Numerose opzioni 

Dal punto di vista del software, il Black Shark 4 Pro offre il sistema operativo JoyUI, che si basa sul software principale di Xiaomi MIUI (derivato a sua volta da Android 11). In generale, non è un cattivo sistema operativo, anche se non raggiunge la stessa semplicità ed eleganza della versione standard di Android. 

A Xiaomi piace racchiudere nei suoi sistemi operativi numerose funzionalità, impostazioni e qualche extra. E nel caso del Black Shark 4 Pro la storia si ripete.

C’è un’app Shark Space dedicata ai giochi che permette di bloccare le notifiche e ridurre al minimo i processi in background per garantire alle vostre partite quanta più memoria di lavoro possibile. È un extra piuttosto utile, sebbene non essenziale. 

Potete modificare e personalizzare il vostro Black Shark 4 Pro in lungo e in largo, anche se forse ci sono alcune impostazioni e app di troppo: l’app Mi Video e l’assistente di gioco Shark Chan, ad esempio, non si sono rivelate granché utili. 

Nel complesso, comunque, JoyUI non ci ha deluso. 

Durata batteria 

Xiaomi Black Shark 4 Pro

(Image credit: Xiaomi)
  • Capacità batteria 4.500 mAh 
  • Dura più di un giorno 
  • Ricarica super veloce da 120 W 

Anche se abbiamo testato la durata della batteria soltanto per un paio di settimane, le prime impressioni sono state buone: la batteria da 4.500 mAh sembra mantenere la carica molto bene, sia con i film e i giochi, che con la luminosità al massimo. 

Un’ora di streaming video ha abbassato il livello della batteria solo di una manciata di punti percentuali. 

Con un’attenta gestione, pensiamo che due giorni di utilizzo siano perfettamente possibili con questo smartphone (ovviamente, dipende da cosa ci fate). 

Spingere il Black Shark 4 Pro eseguendo giochi impegnativi riduce il livello di batteria di circa il 20% ogni ora, ma non crediamo che passerete l’intera giornata a giocare. 

La ricarica wireless non è supportata, ma è prevista una ricarica cablata rapida da 120 W: velocità francamente sorprendente, che ricaricherà lo smartphone da zero a cento in soli 15 minuti. Quando è possibile caricare un telefono cosi rapidamente, la durata della batteria passa in secondo piano. 

Dovreste comprare lo Xiaomi Black Shark 4 Pro? 

Xiaomi Black Shark 4 Pro

(Image credit: Xiaomi)

Compratelo se… 

Siete dei gamer incalliti

Con i pulsanti di attivazione, le modifiche di gioco su Android e lo schermo grande e luminoso, il Black Shark 4 Pro è l’ideale per chi ama giocare su smartphone.

Adorate la ricarica rapida

La ricarica rapida da 120 W fornita con Xiaomi Black Shark 4 Pro è tra le migliori sul mercato e completerà il suo lavoro in soli 15 minuti. 

Volete numerose prestazioni

Sebbene le sue specifiche siano da retrodatare al 2021, questo smartphone è più che valido in termini di benchmark e prestazioni, anche quando si eseguono app e giochi impegnativi. 

Non compratelo se…

Volete uno smartphone sottile 

Il Black Shark 4 Pro non è esattamente un telefono spesso, ma è notevolmente più massiccio dei telefoni di punta ultra sottili proposti da Apple e Samsung. 

Preferite la ricarica wireless

La ricarica rapida da 120 W è ottima, ma non eguaglia la comodità di quella wireless. Questo dettaglio potrebbe rendere il Black Shark 4 Pro meno adatto alle vostre esigenze. 

Siete pasticcioni con gli smartphone

Un’altra caratteristica che il Black Shark 4 Pro non vi offrirà è l’impermeabilizzazione per proteggere lo smartphone.