Skip to main content

Xiaomi Black Shark 4: lo smartphone gaming che cambia le regole del gioco

Xiaomi Black Shark 4
(Image credit: Xiaomi)

Marzo è stato senza dubbio il mese degli smartphone gaming, e dopo il lancio di Asus ROG Phone 5 e Nubia Red Magic 6 abbiamo assistito all'arrivo di Xiaomi Black Shark 4, presentato dall'azienda durante un evento dedicato al pubblico cinese.

Black Shark 4 arriva insieme alla variante Pro e si presenta come uno degli smartphone gaming più interessanti del 2021; questo perché, nonostante la sua natura gaming, Xiaomi lo ha spogliato di alcuni aspetti tipici del segmento. Ha fatto bene? Per rispondervi dovremo provarlo con mano ma, a prima vista, Black Shark 4 sembra una proposta molto interessante.

Passiamo ora alle specifiche tecniche delle due varianti e cerchiamo di capire in che modo Xiaomi ha deciso di differenziare questi modelli dai classici smartphone gaming.

Black Shark 4 e Black Shark 4 Pro

Xiaomi Black Shark 4

(Image credit: Xiaomi)

Sia Black Shark 4 che la sua versione Pro montano display da 6.67 pollici con risoluzione FHD+, frequenza di aggiornamento da 144Hz e un input rate da 720Hz. Quest'ultimo è molto importante per gli smartphone gaming, e indica la frequenza di rilevamento degli input che riceve il display (720 volte al secondo), valore che si riflette in modo diretto sui tempi di reazione in gioco. Si tratta di un numero elevatissimo, mai visto prima su uno smartphone.

Lo schermo è interrotto da una fotocamera frontale 'punch-hole', caratteristica piuttosto insolita per uno smartphone gaming. Il risultato è un display con una superficie discontinua, ma al contempo si nota una notevole riduzione delle cornici, molto sottili su entrambi i modelli.

Black Shark 4 Pro è equipaggiato con il chipset top di gamma Snapdragon 888, mentre il modello "standard" utilizza Snapdragon 870. Di norma, gli smartphone gaming dispongono dei processori più potenti in commercio, ed è curioso che Xiaomi abbia deciso di equipaggiare Black Shark 4 con un chip di fascia medio alta, anche se potrebbe essere un buon modo per tenere il prezzo basso.

Entrambi i modelli dispongono di un sistema di carica rapida da 120W e una batteria da 4,500mAh, con tempi di ricarica dichiarati inferiori ai 20 minuti. Su entrambi i modelli è presente un'ingresso audio da 3,5mm.

Xiaomi Black Shark 4

Black Shark 4  (Image credit: Xiaomi)

Il comparto fotografico di Black Shark 4 è composto da tre fotocamere, ma la variante Pro ha un sensore principale da 64MP mentre quella standard ha un sensore da 48MP. A questi si affiancano due lenti da 8MP e 5MP, anche se al momento non sappiamo di che tipo di obiettivi si tratta.

Black Shark 4 è adatto al gaming? Una delle caratteristiche principali di questo smartphone consiste nei grilletti a scomparsa, che rimangono incastonati nel corpo del telefono finché non si decide di utilizzarli, per poi "emergere" e diventare dei veri e propri tasti fisici per giocare. Si tratta senza dubbio di un ottimo espediente per inserire dei grilletti fisici su uno smartphone, e non vediamo l'ora di testarli con mano.

Sembra che questi tasti possano servire anche a altri scopi, visto che durante l'evento di presentazione sono stati utilizzati per accedere in modo rapido alle informazioni personali come i metodi di pagamento e le opzioni NFC.

Oltre al chipset, la principale differenza tra Black Shark 4 e 4 Pro sta nel design, che nella variante Pro è contraddistinto da una grande "X" posta sul retro illuminata da un LED, che sulla variante non-pro, pur essendo presente, non dispone di alcuna illuminazione. Xiaomi propone anche una variante standard più sobria con retro "liscio". 

Infine la modalità Shark Space, funzione dedicata al gaming che silenzia le notifiche e utilizza il pieno potenziale del telefono per i titoli in riproduzione, sembra aver subito dei miglioramenti. Tra questi ci sono nuove impostazioni e modalità di gioco selezionabili, oltre a una nuova interfaccia con numerose opzioni.

Black Shark 4 costa CNY 2,499 (circa 320€) nella variante da 128GB/6GB; il prezzo sale a CNY 2,699 (circa 350€) se si sceglie il modello con 8GB di RAM e CNY 2,999 (circa 390€) per quello da 12GB. Il top di gamma con 12GB di RAM e 256GB di memoria interna costa invece CNY 3,299 (circa 425€).

La variante Pro più economica ha 8GB di RAM e 256GB di memoria interna e costa CNY 3,999 (circa 520€), mentre se si sceglie la configurazione da 12GB di RAM il prezzo sale a CNY 4,499 (580€). Il top di gamma da 16GB/512GB costa CNY 5,299 (680€).

Di norma i prezzi cinesi sono più bassi, quindi le conversioni che leggete qui sopra vanno prese come riferimento, ma non danno certezze sul prezzo finale per il mercato italiano. Detto questo, stando alle specifiche, la versione base di Black Shark 4 dovrebbe avere un prezzo piuttosto accessibile.