Skip to main content

Realme 9 4G | Recensione

Realme 9 4G è uno smartphone economico che fa il suo lavoro, ma non tanto di più

The Realme 9 4G lying face up on a tiled floor
(Image: © Future)

Verdetto

Realme 9 4G è uno smartphone Android decisamente economico, con un bello schermo e un'autonomia sopra la media. In circolazione ci sono smartphone con un rapporto qualità-prezzo migliore, ma il Realme 9 si difende ugualmente bene.

Pros

  • +

    Schermo impressionante

  • +

    Ottima autonomia

  • +

    Prezzo nella media

Cons

  • -

    Estetica semplice

  • -

    Prestazioni nella norma

  • -

    Manca il 5G

Realme 9 4G: recensione breve

The Realme 9 being held up face forwards against a wall

(Image credit: Future)

Realme 9 4G rappresenta tutto ciò che ci si può aspettare da uno smartphone Realme: è solido, con un ottimo rapporto qualità-prezzo, senza troppi fronzoli. Realme 9 4G è uno degli ultimi arrivati e offre alcune funzioni molto interessanti al ragionevole prezzo di 279€.

Realme 9 4G è la controparte senza supporto 5G di Realme 9 5G, ma a parità di prezzo aggiunge una ricarica cablata più veloce e un display OLED al posto dell'LCD. 

A parte questo, la versione 4G del Realme 9 non ha molto altro con cui distinguersi dagli altri modelli della stessa serie o da smartphone economici di altri produttori come Oppo A74 5G e Samsung Galaxy A33 5G.

Nonostante la mancanza del 5G, il Realme 9 ha uno schermo OLED nitido e luminoso con frequenza di aggiornamento a 90Hz e un'ottima autonomia che permette di arrivare fino a due giorni di utilizzo moderato. La fotocamera è migliore di quanto potreste aspettarvi per il suo prezzo, anche per quanto riguarda gli scatti notturni.

Tra i difetti troviamo, oltre all'assenza del 5G, la mancanza di una certificazione per l'impermeabilità e della ricarica wireless. Anche le specifiche interne generali non sono niente di speciale, nonostante dal punto di vista prestazionale non abbiamo riscontrato problemi di lentezza o lag. 

Prezzo e disponibilità

  • Prezzo di listino 279€

Realme 9 4G è disponibile da maggio 2022 al prezzo di listino di 279€, ma lo si può trovare in vendita presso i rivenditori autorizzati intorno ai 250-260€

Design

The back of the Realme 9 being held up against a wall

(Image credit: Future)
  • Design standard
  • Effetto increspato sulla scocca
  • Jack audio per le cuffie

Per quanto riguarda il design, non c'è niente di innovativo o sorprendente. Esteticamente, Realme 9 4G è uno smartphone molto semplice, in linea con ciò che siamo stati abituati a vedere quest'anno. Le cornici sono sottili, c'è un foro per la fotocamera frontale in un angolo del display, gli angoli sono piacevolmente arrotondati e il modulo della fotocamera posteriore è posizionato sulla scocca in alto a sinistra. C'è anche un sensore per le impronte digitali integrato nel display.

L'unico elemento distintivo di Realme 9 4G è l'effetto increspato della scocca, che riflette gradevolmente la luce. I colori disponibili sono nero, bianco e oro.

Le dimensioni sono di 160,2 mm x 73,3 mm x 8 mm e il telefono pesa 178 grammi: è comodo da tenere in mano e dà una sensazione di solidità. Lo smartphone viene venduto già dotato di pellicola protettiva applicata allo schermo, ma purtroppo manca la certificazione di impermeabilità contro le infiltrazioni di polvere e liquidi.

Il bilanciere per regolare il volume è posizionato sulla parte destra dello schermo, mentre il pulsante di accensione è a sinistra. Sullo smartphone è presente il jack audio per le cuffie e c'è una porta USB-C per la ricarica e il trasferimento dati. Nella confezione sono inclusi sia l'adattatore che il cavo da USB-C a USB-A, una piccolezza che ormai non si può più dare per scontata.

Display

The Realme 9 lying face up on a window sill

(Image credit: Future)
  • Display Super AMOLED da 6,4"
  • Frequenza di aggiornamento a 90Hz
  • Buon livello di luminosità

Lo schermo di Realme 9 4G è un Super AMOLED da 6,4" con risoluzione di 1080 x 2400 e frequenza di aggiornamento di 90Hz. Con la luminosità impostata al massimo, lo schermo regala il meglio di sè: è luminoso, dettagliato e dotato di un ottimo contrasto. Dalle impostazioni potete scegliere tre diverse modalità tra Vivid (P3), Natural e Pro, oltre ad aggiustare la temperatura.

Lo schermo non ci ha delusi durante nessuna classica attività che si può svolgere con uno smartphone, come guardare video, navigare su Internet, giocare, scorrere le foto, controllare i social, usare le mappe eccetera. Decisamente, questo è uno dei punti forti dello smartphone.

Fotocamera

A close up of the rear camera module on the Realme 9

(Image credit: Future)
  • Buoni scatti in varie situazioni
  • Fotocamera principale da 108MP
  • Manca lo zoom ottico

Realme 9 ha una fotocamera principale da 108MP, un grandangolo da 8MP e un sensore amcro da 2MP. Il punto forte de comparto fotografico è proprio il sensore principale, che ha un quantitativo di megapixel da top di gamma, anche se il risultato finale di foto e video non dipende esclusivamente da questo.

Frontalmente troviamo una fotocamera da 16MP che garantisce prestazioni nella media. La qualità dei video arriva a 1080p e 30fps.

Durante i nostri test la fotocamera ha prodotto alcuni scatti davvero niente male. Le foto risultano dettagliate e nitide, i colori ben bilanciati e solo raramente troppo saturi con le impostazioni predefinite. L'elaborazione HDR fa il suo dovere nel mantenere visibili e bilanciate le zone chiare e quelle scure.

La fotocamera del Realme 9 si comporta bene anche in condizioni di luce scarsa, anche se non promette risultati all'altezza dei migliori smartphone per la fotocamera. C'è una modalità notte dedicata che aiuta a far risaltare i dettagli e ridurre il rumore negli scatti più scuri, mentre la modalità pro vi permette di regolare gli ISO, il bilanciamento del bianco e così via.

Considerando il prezzo dello smartphone, la qualità della fotocamera è più che adeguata. La maggior parte delle volte otterrete scatti più che soddisfacenti, e ci sono molte modalità e impostazioni con cui sbizzarrirsi. Uno smartphone più costoso sicuramente garantirebbe prestazioni migliori di notte e uno zoom ottico, ma Realme 9 andrà benissimo per scattare foto ricordo o per postare sui social.

Prove della fotocamera

Prestazioni e specifiche

The Realme 9 lying face down on a window sill

(Image credit: Future)
  • Prestazioni nella media
  • Se la cava con qualsiasi app e gioco
  • Manca il 5G

Realme 9 4G monta il processore Qualcomm Snapdragon 680, ha 8GB di RAM e 128GB di spazio di archiviazione. Non è il massimo nel panorama dei migliori smartphone Android, infatti su Geekbench 5 ha totalizzato un punteggio di 381 in single-core, 1.566 in multi-core e 431 in OpenCL.

Tuttavia, non ha difficoltà nel far girare qualunque app vi serva, compresi giochi pesanti (anche se i tempi di caricamento potrebbero essere significativamente più lunghi rispetto a un top di gamma). Non avrete i problemi di lag o ritardi che si possono riscontrare su smartphone di fascia inferiore, ma potreste riscontrare qualche rallentamento in caso apriate molte schede insieme o dopo qualche anno di utilizzo.

A differenza degli altri smartphone della stessa serie, Realme 9 non supporta il 5G, il che è piuttosto strano per un telefono di uscita recente.

Software

The Realme 9 Android interface

(Image credit: Future)
  • Android 12
  • Realme UI 3.0
  • Molte impostazioni per la personalizzazione

Su Realme 9 gira Android 12 con l'interfaccia utente Realme UI 3.0, intuitiva, semplice e lineare (anche se non tanto quanto la versione stock di Android).

C'è qualche piccolo problema di bloatware, come le app preinstallate di Amazon e Booking, ma sbarazzarsene è semplice e veloce una volta configurato lo smartphone per la prima volta. Realme dispone delle proprie app per le foto, le sveglie, la gestione dei file e così via, ma se preferite potete cancellarle e optare per gli equivalenti Google.

Autonomia

The Realme 9 in three colors

(Image credit: Realme)
  • Batteria da 5.000mAh
  • Autonomia fino a 2 giorni
  • Ricarica cablata da 33W

L'autonomia è uno dei punti forti di Realme 9: arriva fino a due giorni di utilizzo moderato, e la maggior parte delle volte arriverete fino a sera senza il bisogno di ricaricare lo smartphone. Sicuramente questo è anche merito dell'assenza del 5G e del processore a basso consumo.

Durante il nostro test di riproduzione video per un'ora, la batteria è calata solo del 5%, indicando un potenziale di riproduzione video della durata di 20 ore complessive con la luminosità impostata al massimo e il volume medio-basso.

Come potreste aspettarvi da questa fascia di prezzo, la ricarica wireless non è supportata. Tramite la porta USB-C, la ricarica cablata arriva a una velocità di 33W, che dovrebbe garantire una ricarica completa in circa 75 minuti.

Dovrei acquistare Realme 9?

The Realme 9 in three colors

(Image credit: Realme)

Compratelo se...

Volete un buon display

Lo schermo è uno dei punti forti di Realme 9, con una buona luminosità e una discreta frequenza di aggiornamento per uno smartphone di questa fascia di prezzo.

Avete un budget ridotto

Questo smartphone è perfetto per chi non vuole spendere troppo, infatti il rapporto qualità-prezzo è ottimo.

L'autonomia è una priorità

Realme 9 è perfetto per chi cerca uno smartphone che duri fino a 2 giorni in caso di necessità.

Non compratelo se...

Il 5G per voi è essenziale

C'è la variante di Realme 9 con supporto 5G, ma questa non lo include. Sappiate che tra i due modelli c'è anche una differenza di specifiche, quindi valutate attentamente pro e contro.

Volete prestazioni da top di gamma

Realme 9 non è lento, ma neanche super reattivo. Se siete dei multitasker provetti o volete un frame rate più alto possibile durante il gaming, meglio scegliere altro.

Avete un budget elevato

Realme 9 ha un ottimo rapporto qualità-prezzo, ma spendendo un po' di più potete trovare smartphone con specifiche superiori, una fotocamera migliore e il supporto 5G.

Giulia Di Venere
Giulia Di Venere

Senior Content Editor and Copywriter adept in managing content creation and publication at TechRadar Italia.

With contributions from