Skip to main content

Xiaomi Redmi Note 10 Pro sembra fantastico, ma il modello 5G non tanto

Xiaomi Redmi Note 10 series
Da sinistra a destra: Note 10 Pro, Note 10S, Note 10 5G, Note 10 (Image credit: Xiaomi / TechRadar)

Xiaomi ha lanciato da poco il suo top di gamma Xiaomi Mi 11, e ora l'azienda rilancia rinnovando l'apprezzata linea Redmi Note. Arrivano infatti Redmi Note 10, Note 10 Pro, Note 10S e Note 10 5G, ad ampliare l'offerta smartphone della casa asiatica. 

Xiaomi ha comunicato i prezzi ufficiali di due modelli della gamma Redmi Note 10 che, nonostante le ottime specifiche, si mantengono su una fascia di prezzo medio bassa. 

Redmi Note 10 sarà disponibile in Italia dalla fine di marzo a un prezzo di 229,90€ nella configurazione da 4GB+128GB, mentre Redmi Note 10 Pro verrà proposto in tre diverse configurazioni:

  • 6GB + 64GB al prezzo di 299,90€ 
  • 6GB + 128GB al prezzo di 329,90€ 
  • 8GB + 128GB al prezzo di 349,90€

Per ora non abbiamo dettagli ufficiali sui prezzi di Xiaomi Redmi Note 10S e Xiaomi Redmi Note 10 5G, che probabilmente arriveranno in Italia in un secondo momento.

Nonostante si tratti di cifre contenute, Redmi Note 10 e Note 10 Pro dispongono di schermi AMOLED DotDisplay, processori Qualcomm Snapdragon di ultima generazione e fotocamere di buon livello.

Pur restando nella fascia media a livello di prezzo, dati i componenti hardware di cui dispongono, i nuovi Xiaomi Redmi Note 10 non si possono certo definire degli smartphone economici

Xiaomi Redmi Note 10 Pro

Xiaomi Redmi Note 10 Pro

(Image credit: Xiaomi / TechRadar)

Il nuovo Xiaomi Redmi Note 10 Pro potrebbe comunque diventare il migliore camera phone in commercio. Il sensore principale da 108 MP è abbinato a un ultragrandangolare da 8MP, un telemacro da 5MP, sensore di profondità da 2MP e fotocamera frontale da 16MP. Una dotazione davvero di tutto rispetto.

Abbiamo poi uno schermo AMOLED da 6,67" con frequenza pari a 120Hz, interrotto solo da un piccolo foro per la fotocamera anteriore. C'è la porta USB-C ma anche il connettore jack da 3,5 mm, per cuffie e auricolari. Il sensore per le impronte digitali è integrato nel tasto di accensione, sul lato destro. 

All'interno abbiamo una batteria da 5.020 mAh, con ricarica da 33 watt; il caricatore necessario è incluso nella confezione, a differenza di quanto accade con iPhone 12 o Samsung Galaxy S21

Il tutto è gestito da un processore Qualcomm Snapdragon 732G, con connettività 4G. Sarà disponibile in tre colori, e come memoria si potrà scegliere tra 6/64, 6/128 oppure 8/128GB..

Xiaomi Redmi Note 10S

Xiaomi Redmi Note 10S

(Image credit: Xiaomi / TechRadar)

Appena sotto al top di gamma troviamo il Redmi Note 10S e Redmi Note 10. Entrambi hanno uno schermo AMOLED da 6,43" (leggermente più piccolo rispetto al Note 10 Pro), con frequenza pari a 60 Hz. C'è il jack da 3,5 mm e il sensore di impronte laterale. 

Entrambi hanno un ultrawide da 8MP, un macro da 2MP e un sensore di profondità da 2MP. Ed entrambi hanno una fotocamera frontale da 13MP. Cambia il sensore principale, 64MP per il Note 10S e 48MP per il Note 10.

Cambia anche il processore: Redmi Note 10S ha un Mediatek Helio G95, mentre il Redmi Note 10 uno Snapdragon 678. Redmi Note 10S inoltre ha il chip NFC mentre il Redmi Note 10 ne è privo. Un dettaglio, quest'ultimo, che rende il modello più economico decisamente poco desiderabile. 

Batteria da 5.000 mAh e ricarica da 33W per entrambi i modelli. Saranno distribuiti in tre versioni: 6/64, 6/128 e 8/128GB. 

Xiaomi Redmi Note 10 5G

Xiaomi Redmi Note 10 5G

(Image credit: Xiaomi / TechRadar)

I tre modelli descritti finora hanno tutti la connettività 4G, che per il 2021 probabilmente va ancora più che bene per la maggior parte di noi. Chi però è interessato a uno smartphone 5G potrà prendere in considerazione il Redmi Note 10 5G. 

La connettività di ultima generazione è possibile grazie al chip Mediatek Dimensity 700, ma non è l'unica differenza rispetto agli altri modelli. Lo schermo per esempio è un po' più piccolo rispetto al Note 10 Pro (6,5") e ha una frequenza di 90 Hz. 

Il sensore fotografico principale è da 48 MP e non c'è una lente ultragrandangolare, mentre si sono un macro e un sensore i profondità. La fotocamera principale è da 8MP. La batteria è da 5.000 mAh ma la ricarica rapida è solo da 18W. 

Il Redmi Note 5G, dunque, ha specifiche per nulla impressionanti, e a parte la connettività 5G non c'è davvero nulla che sia davvero interessante. Forse è il modo con cui Xiaomi vuole dirci che "se volete uno smartphone 5G, prendete un Mi 11". 

Il Redmi Note 10 Pro, invece, sembra davvero molto molto interessante e non vediamo l'ora di provarlo.