Skip to main content

Samsung Galaxy Watch Active 2 prende due funzioni da Apple Watch 4

The Galaxy Watch Active. Image credit: TechRadar (Immagine:: Future)

Il Samsung Galaxy Watch 2 sarà probabilmente presentato il prossimo 7 agosto insieme al Galaxy Note 10. E potrebbe avere le due funzioni che hanno reso famoso l'Apple Watch 4, cioè l'elettrocardiogramma (ECG) e il rilevamento di cadute. 

La funzione ECG è più sofisticata rispetto al comune rilevamento del battito, che troviamo smartwatch e fitness tracker. È una lettura del ritmo, tesa a individuare possibili irregolarità, compresi segni di una possibile fibrillazione atriale. 

Secondo le fonti sentite da SamMobile (Si apre in una nuova scheda), questa funzione sarà presente sul Galaxy Watch Active 2 e permetterà agli utenti di fare letture manuali, e inoltre di tanto in tanto ne farà una automatica - inviando poi notifiche e avvertimenti senza che ci sia bisogno di fare nulla.

Salvavita

Il Galaxy Watch Active 2 dovrebbe avere anche il rilevamento di cadute, un'altra caratteristica dell'Apple Watch 4. Lo smartwatch usa i sensori per capire se chi ce l'ha addosso cade, e nel caso mostra una notifica e un collegamento rapido per chiamare aiuto. 

Se l'avviso non viene risolto entro un certo periodo di tempo, il dispositivo attiva automaticamente una chiamata di emergenza e invia messaggi ai contatti selezionati. Si tratta di una funzione salvavita, che potrebbe essere utile agli anziani in particolare. 

Naturalmente si tratta di indiscrezioni, e anche se l'ECG dovesse essere confermato probabilmente non sarà disponibile da subito in tutto il mondo - così com'è capitato nel caso di Apple Watch 2. Questo perché Samsung dovrebbe ottenere approvazioni separata da parte delle varie autorità sanitarie. 

Restano comunque funzioni molto comode e potenzialmente molto utili, e da parte di Samsung sarebbe una scelta del tutto sensata. 

Le notizie precedenti su Samsung Galaxy Watch Active 2 suggerivano invece che lo smartwatch avrà due varianti, diverse per dimensione, da 40 e 44 mm, e che la connettività LTE sarà opzionale. 

Non sappiamo di preciso quando il prodotto sarà presentato, ma gli indizi per ora fanno pensare al 7 agosto, insieme al Galaxy Note 10. 

James is a freelance phones, tablets and wearables writer and sub-editor at TechRadar. He has a love for everything ‘smart’, from watches to lights, and can often be found arguing with AI assistants or drowning in the latest apps. James also contributes to 3G.co.uk, 4G.co.uk and 5G.co.uk and has written for T3, Digital Camera World, Clarity Media and others, with work on the web, in print and on TV.