Skip to main content

MSI sfotte Apple per quell'assurdo supporto da mille euro

Immagine: MSI

Quando Apple ha annunciato il prezzo di ben 999 dollari del supporto opzionale per il suo Pro Display XDR durante la WWDC 2019, è stata presa in giro a lungo sui social, e ora anche un concorrente come MSI la ridicolizza affiancando in una pubblicità al supporto il suo monitor 5K Prestige .

Attraverso una grafica simile a quella usata da Apple per le sue pubblicità  ‘I’m a Mac’,  MSI paragona le specifiche del supporto Pro Stand con quelle del suo monitor 5K Prestige.

Apple per $999 offre solo un supporto, anche se Pro. MSI invece per 1299 dollari mette in vendita Prestige, un monitor 5K Nano-IPS, certificato HDR 600 e con un color gamut del 98% DCI-P3. Il supporto è in dotazione.

Impertinente

Paragonare un supporto a un monitor è sicuramente sfacciato, ma  a noi piacciono queste scaramucce tra le aziende. E comunque Apple se l'è cercata chiedendo un prezzo così elevato per un sostegno...

Se poi andiamo a paragonare le caratteristiche del MSI Prestige al monitor Pro Display XDR di Apple, MSI ne esce meno bene. Il monitor da 32 pollici, 6K di Apple batte tranquillamente quello da 34 pollici di MSI. Inoltre, come rileva giustamente 9to5Mac , anche se MSI definisce il suo Prestige un monitor da 5K, in realtà ha una risoluzione 5K2K  (5,120 x 2,160 pixel), decisamente inferiore a quella del monitor di Apple. Occorre però considerare che il prezzo di Pro Display XDR partirà da $4,999 (in Italia non costerà meno di 5000 euro) – e che non è compreso il supporto!

Se i concorrenti di Apple continueranno a deridere la scelta sciagurata di vendere a parte il supporto e di farlo pagare 1000 dollari, questa potrebbe rivelarsi una disgrazia in termini di marketing per Apple. E in effetti non ci era mai capitato di vedere durante una conferenza WWDC il pubblico ridere e prendere in giro l'annuncio di un prodotto.

Apple cambierà idea e abbasserà il prezzo del supporto? O lo fornirà in dotazione con il monitor?  Non crediamo che a Cupertino vogliano fare marcia indietro, ma pensiamo anche che la prossima versione del Pro Display XDR avrà in dotazione il supporto!