Top 10 WWDC 2019, dieci piccole cose che (forse) vi siete persi

Ieri Apple ha tenuto la conferenza WWDC 2019, e abbiamo visto molte delle cose che ci aspettavamo. L'evento dedicato al software è stato l'occasione per mostrare molte cose, così tante che qualcuna potreste averla persa. 

Proviamo dunque a riguarda con calma a quanto è accaduto, alla ricerca di quelle piccole cose che non hanno avuto molto spazio, ma potrebbero comunque essere importanti.

1. iTunes si divide in tre (più o meno)

Come si era detto, Apple ha mandato in pensione iTunes. Le su funzioni sono state divise in tre diverse applicazioni: Musica, Podcast e TV. Tutti i vostri contenuti multimediali restano al sicuro, e potrete goderveli con un sistema più ordinato. 

Un'evoluzione quindi, ma dà comunque l'impressione che sia il "canto del cigno" di una tra le applicazioni più famose, amate e odiate di tutti i tempi. Siamo contenti, in ogni caso, di lasciarci iTunes alle spalle. Apple ci ha persino scherzato sopra, con la frase "E quando collegate il vostro iPhone, ecco cosa vedrete ... niente!". Addio, e grazie per tutto il pesce. 

2. Il Mac Pro con le ruote!

Il nuovo Mac Pro ha richiamato parecchia attenzione e si è già guadagnato il soprannome di "grattugia" per via del design, a un prezzo iniziale di 6000 dollari circa (senza schermo!). Ma se non altro ha un dettaglio aggiuntivo, le ruote!

Già, come opzione si possono avere delle ruote, che probabilmente dovrete pagare aparte. Ma se non altro potete portare a passeggio il vostro desktop ultracostoso. 

3. Apple Watch ha il suo App Store

Questa è una cosa buona: non bisognerà più usare l'iPhone per aggiungere applicazioni all'Apple Watch. L'orologio smartphone più famoso del mondo infatti ha il suo App Store dedicato. 

Naturalmente, è una novità molto importante, che in qualche modo allontana l'Apple Watch dal "mondo iPhone". Non è compatibile con Android, o almeno non ancora, ma adesso anche chi non ha un iPhone potrà usarlo. 

macOS Catalina

(Image credit: Apple)

4. L'iPad come secondo schermo per il MacBook

La prossima versione del sistema operativo macOS si chiama Catalina, e tra le novità c'è la funzione Sidecar, che permette di usare un iPad come secondo schermo. Niente male!

Esistono, da qualche anno, applicazioni che fanno la stessa cosa, naturalmente. Ma che lo faccia Apple con una funzione integrata è senz'altro una cosa carina. Insomma, ora è ufficiale. 

5. Con iPad si possono collegare le penne USB

Apple ha separato iOS per iPad e lo ha chiamato iPadOS. Tra le novità, ce n'è una che aspettavamo da anni, cioè la possibilità di collegare pendrive e schede SD, ed "esplorarle" tramite l'applicazione File. Era semplice, ma ci è voluto un po'. 

6. 'Find My' ora per trovare il MacBook che avete perso

La nuova applicazione Find My combina le esistenti "Trova il mio telefono" e "Trova i miei amici". È molto potente, e in teoria può aiutarvi a trovare persino un MacBook o altri dispositivi che sono spenti. 

Per farlo usa il Bluetooth di qualsiasi altro dispositivo Apple nei dintorni, per lanciare dei "raggi" che cercano il vostro oggetto smarrito. Tutto crittografato, naturalmente, per la massima sicurezza. 

7. HomePod, centomila stazioni radio da ascoltare

Se avete un HomePod, vi farà piacere sapere che presto potrete usarlo per ascoltare oltre 100.000 stazioni radio diverse (non tutte insieme, naturalmente). Se siete di quelli che amano la buona e vecchia radio, di certo apprezzerete la novità.

8. 'Sign In with Apple' per un accesso più sicuro

Sign in with Apple è una nuova funzione di iOS 13 che  permette di usare l'account Apple per accedere a servizi, siti e applicazioni, come già fate (probabilmente) con il vostro account Facebook e Google. Evita quindi di fornire dati personali come l'indirizzo email, e come ha spiegato Apple creato un indirizzo email specifico e crittografato che viene inoltrato al vostro indirizzo principale, e che potrete cancellare come e quando volete. 

Apple cerca quindi di offrire un ulteriore strumento per la tutela della privacy. Sembra però, come ha notato lo sviluppatore Ben Sandofsky su Twitter, sembra che sia obbligatorio attivare questo strumento, o che lo sarà con l'aggiornamento ad iOS 13. 

9. Mappe di Apple, sempre più vicine a Google Maps

Apple ha mostrato le nuove funzioni di Mappe, e la cosa migliore potrebbe essere il loro aspetto. Al momento Mappe ha un aspetto piatto rispetto alla tridimensionalità di Google Maps. Ma Apple si sta mettendo al passo, sviluppando una sua versione di Street View convincente. I dati sono un'altra storia ma, se non altro, visivamente Apple sta recuperando terreno. 

10. L'anno del Machine Learning

Quest'anno Apple ha usato il machine learning, che spesso è indicato come Intelligenza Artificiale, per rispondere a domande che nessuno aveva mai fatto. Il testo di quella canzone? Lo trova il ML, tramite Shazam. In quale podcast  ho sentito quella frase? Te lo dice il ML nell'applicazione Podcast. Troppe fotografie tra cui scorrere? Usate l'applicazione foto e il ML le metterà in ordine per voi, mostrando solo quelle più interessanti. Una cosa pazzesca.