Skip to main content

Microsoft Surface Neo: uscita, prezzo, specifiche

Microsoft Surface Neo
(Image credit: Microsoft)

Microsoft ha svelato Surface Neo, il tanto chiacchierato laptop con due display durante l’evento di presentazione tenutosi ad ottobre 2019 a New York.

Come probabilmente saprete, Neo vuol dire nuovo ed è una parola che deriva dal greco. Sicuramente, la scelta del nome vuole suggerire che si tratta di un prodotto nuovo e rivoluzionario.  

Bisogna però ammettere che in tanti, appena hanno sentito il nome, non hanno pensato alla grecia, ma al protagonista di Matrix. Ovviamente questo non fa che aggiungere un fascino particolare a questo prodotto.

Microsoft Neo è un Surface completamente nuovo che sostanzialmente unisce due tablet in un unico dispositivo, come se fossero un libro. A bordo troveremo una nuova versione del sistema operativo di Microsoft, nota col nome di Windows 10X, progettata e ottimizzata per i dispositivi con due schermi. La forte integrazione tra hardware e software permetterà senz’altro di avere funzionalità interessanti.  

Comunque, non perdiamo altro tempo e scopriamo insieme tutti i dettagli e tutte le indiscrezioni su Microsoft Surface Neo.

Dritti al punto 

  • Di cosa si tratta? Il nuovo dispositivo Surface con due display  
  • Quando uscirà? Estate 2020 
  • Quanto costerà? Ancora non lo sappiamo 

Surface Neo data di uscita

(Image credit: Microsoft)

Surface Neo: data di uscita

Manca ancora molto all’uscita di Surface Neo, si pensa che uscirà nel corso dell’estate del 2020, sempre che non ci siano ritardi sulla tabella di marcia, ovviamente. 

Surface Neo prezzo

(Image credit: Microsoft)

Surface Neo: prezzo

È ancora troppo presto per Microsoft per poter parlare di prezzo e ancora non ci sono indiscrezioni su quanto Surface Neo prosciugherà le finanze di chi vorrà comprarlo.  

Surface Neo specifiche

(Image credit: Microsoft)

Surface Neo: specifiche

Durante la conferenza stampa in cui Surface Neo è stato presentato per la prima volta Microsoft ha parlato della sua intenzione di voler creare qualcosa che fosse estremamente versatile. Qualcosa che creasse una categoria di dispositivi a sé stante e che fosse “il prodotto definitivo per avere produttività in mobilità, per dirla con le parole di Panos Panay. 

In due parole, si tratta di due tablet da 9 pollici uniti insieme da una cerniera in modo da diventare un dispositivo con due schermi che abbia l’aspetto molto simile a quello di un libro (un po’ come Microsoft Courier, il concept che il colosso di Redmond abbandonò circa dieci anni fa). La cerniera a 360 gradi che troviamo su Microsoft Neo permette di piegare completamente il dispositivo o di usarlo in “modalità tenda”.  

Il cuore di questo dispositivo è un nuovo processore Intel Lakefield descritto come una CPU ibrida che ha al suo interno un processore grafico di undicesima generazione. Il processore usa meno silicio rispetto al passato e le sue dimensioni sono la metà di un normale PCB. 

I tablet possono contare su Gorilla Glass e hanon uno spessore di 5,6 mm e pesano 655. C’è un pennino che si aggancia al dispositivo magneticamente e non manca una piccola tastiera che si aggancia al Neo e può essere agganciata sullo schermo inferiore del dispositivo (le sue dimensioni corrispondono alla metà di quest’ultimo) in modo da poterla usare per digitare come se si stesse usando un normale laptop. La tastiera e la penna si ricaricano automaticamente. 

Il dispositivo è in grado di capire quando la tastiera è posta sopra il display e attiva di conseguenza la “Wonder Bar” sulla parte dello schermo che sta immediatamente sopra la tastiera stessa. In pratica si tratta di una barra che fornisce funzionalità del tutto simili alla Touch Bar di Apple, con accesso a emoji, un trackpad e la possibilità di usare il pennino e via. 

L’hardware è legato a doppio filo col nuovo sistema operativo di Microsoft Windows 10X che, come detto, è stato progettato appositamente per i dispositivi con due schermi come questo nuovo Surface.  Neo offre vantaggi come la possibilità di usare le applicazioni su entrambi gli schermi, in modo da avere più spazio a disposizione. Oppure, per esempio, se avete Outlook aperto su uno schermo e cliccate su un link di una email, il link si aprirà direttamente nell’altro schermo.

Insomma, in questo prodotto la versatilità è l’elemento fondamentale e pare tutto il dispositivo sarà imperniato attorno a questo concetto e a una filosofia estremamente user-friendly

Sicuramente Microsoft punta molto su dispositivi con due display. Infatti, oltre a Surface Neo, l’azienda ha pure presentato Surface Duo, uno smartphone pieghevole con due display da 5,6 pollici, atteso a lungo da molti.