Skip to main content

Google Maps: arrivano i semafori sui dispositivi Android

Google Maps
(Image credit: Shutterstock)

Da quando Google Maps è entrato a far parte delle nostre vite, partire all’avventura verso destinazioni sconosciute è diventato un gioco da ragazzi. Ogni giorno Google Maps aiuta diversi utenti a spostarsi con facilità da un punto all'altro inserendo semplicemente la destinazione e la modalità di viaggio. Adesso la società sta testando delle nuove funzionalità che potrebbero rendere gli spostamenti ancora più facili.

Il team di Droid Life riporta delle informazioni secondo cui Google Maps dovrebbe iniziare a mostrare i semafori e i segnali di stop sui dispositivi Android.

Immagine 1 di 3

(Image credit: DroidLife)
Immagine 2 di 3

(Image credit: DroidLife)
Immagine 3 di 3

(Image credit: DroidLife)

Gli screenshot condivisi su DroidLife riguardano la mappa di West Des Moines, nell’Iowa, dove vengono mostrati i semafori sia nella visualizzazione tradizionale della mappa sia durante la navigazione. Sembra che questa funzionalità mostri soltanto la presenza dei semafori tralasciando invece il loro stato in tempo reale, piccola particolarità che renderebbe la funzionalità estremamente utile.

Google si sta preparando a sorpassare Apple?

Vi ricordiamo però che Mappe di Apple aveva integrato questa funzionalità già un’anno fa l’avvento di iOS 13, molto tempo prima rispetto a Google. A differenza di quest’ultima, che non include ancora i semafori nelle informazioni fornite durante la navigazione, Apple avvisa invece gli utenti tramite Siri quando si trovano in prossimità di un semaforo o di un segnale di stop.

Gli avvisi vengono mostrati quando si sceglie l’opzione di percorrenza più breve impostando delle specifiche preferenze per incorrere nel minor numero di semafori e di stop. 

Questa funzionalità probabilmente non sarà da subito disponibile per tutti visto che Google potrebbe scegliere di testarla solo con pochi utenti. Speriamo che la società riesca a cogliere la reale utilità pratica di questo tool e che lo distribuisca anche su larga scala, magari integrando anche lo stato in tempo reale della segnaletica.

Scriveteci e fateci sapere se rientrate tra i fortunati che riescono già da ora ad ottenere su Maps le informazioni sulla segnaletica.