Skip to main content

Google Maps, una nuova funzionalità fornirà un indirizzo a chi non ce l’ha

Google Maps
(Image credit: Shutterstock)

Un nuovo aggiornamento di Google Maps per Android sta per introdurre una nuova ed esclusiva funzionalità che fornisce un identificatore univoco digitale al posto dell’indirizzo standard. Lo scopo è quello di aiutare gli utenti a raggiungere quei luoghi che per motivi topografici non sono mappabili facilmente tramite i classici indirizzi stradali. 

L’azienda di Mountain View si è infatti resa conto che una quantità enorme di persone, circa due miliardi a quanto pare, non ha un indirizzo oppure il loro indirizzo è particolarmente ostico da trovare. Il nome della funzionalità, che è stata annunciata giovedì 28 maggio, sarà Plus code o Codici Plus e permette all’app di creare codici indirizzo alfanumerici basati su longitudine e latitudine. Tali indirizzi potrebbero sembrare strani a primo acchito, ma sappiate che essi indicano un punto univoco del nostro pianeta in maniera piuttosto precisa. 

La nuova funzione ha quindi lo scopo di offrire un indirizzo alle persone che non ne hanno effettivamente uno, o a chi ce l’ha ma è difficile da raggiungere. Inoltre potrebbe essere utile anche per altre situazioni. Se volessimo, ad esempio, soggiornare in un agriturismo posizionato su una collina e raggiungibile solamente tramite una strada rurale poco illuminata, potremmo trovarci a percorrere una rete di piccoli sentieri tutti simili e rischiare di perderci, o perlomeno impiegare molto tempo per poter arrivare.

I codici Plus non sono una novità assoluta, ma fanno parte di un progetto open source risalente ad alcuni anni orsono, che finalmente è arrivato a vedere la luce.
Il loro utilizzo sarà tanto potente quanto semplice. Per conoscere la propria posizione, basterà cliccare sulla freccetta di maps che indica la propria posizione, ricevendo un Codice Plus in risposta. 

Tale codice può quindi essere condiviso con altri utenti che necessitano di raggiungere la nostra posizione, fosse anche in mezzo a un bosco fuori dalla città o in una regione inesplorata del pianeta. Cliccare in un punto qualsiasi della mappa permetterà, inoltre, di ricevere il Codice Plus di tale posizione. I codici Plus sono univoci è potranno essere visualizzati anche nella ricerca di Google, permettendo una più rapida diffusione del loro utilizzo. 

Non si tratta di una di quelle funzionalità da lasciare a bocca aperta, ma una volta che l’utilizzo dei nuovi codici si diffonderà massicciamente aiuterà le persone negli spostamenti e potrebbe avere un significativo impatto nel miglioramento di alcuni servizi e dare inoltre nuove possibilità alle persone che vivono in luoghi difficilmente raggiungibili. La funzionalità verrà pertanto attivata su Android entro poche settimane e non è escluso che verranno messe a disposizione ulteriori versioni dell’app, come quelle per Windows e Apple. Si tratta ovviamente di una supposizione, in quanto Google non ha finora menzionato questa possibilità.