Skip to main content

Emulare i giochi di PS2 su Xbox Series S and X? Ora si può!

Libretro
(Image credit: Libretro)

Alcuni sviluppatori hanno ora reso possibile emulare i giochi PS2 su Xbox Series X e S utilizzando l'emulatore RetroArch. Grazie alla "Modalità sviluppatore" delle console Xbox Series X / S, gli utenti possono aggiungere il software di emulazione necessario come Universal Windows Application (UWA), consentendo agli utenti di scaricare il software di emulazione direttamente sulla propria console senza complicate soluzioni alternative.

Non sarà necessario perciò aspettare una nuova versione del gioco per poterlo utilizzare. Al momento non è possibile effettuare la stessa procedura su PlayStation 5, legittimo successore di PS2.

Sebbene RetroArch sia in grado di emulare diverse console, la compatibilità per l'esecuzione di giochi PS2 utilizzando il core PCSX2 è notevole.

Ovviamente Microsoft non supporta ufficialmente questo tipo di emulazione, oltretutto il supporto a PCSX2 è ancora in fase di sviluppo, ma i primi risultati con RetroArch sono entusiasmanti: nonostante i limiti dovuti alle dimensioni massime dei file, i giochi per PS2 girano quasi con la stessa qualità della console originale.

A differenza di quanto accade su Microsoft Xbox, la retrocompatibilità di PlayStation 5 è molto limitata. La nuova console è compatibile in modo nativo solo con i giochi per PlayStation 4 (con alcune limitazioni) e Sony attualmente offre agli utenti la possibilità di giocare a giochi PS3 e PS2 solo utilizzando il servizio di streaming PS Now.

Dev mode: on

Il processo per aggiungere RetroArch alla vostra Xbox utilizzando la modalità sviluppatore è in ogni caso un po' complicata. È necessario innanzitutto pagare una quota di registrazione di 19 dollari (circa €16) per entrare a far parte del programma Microsoft per sviluppatori. Sarà quindi necessario scaricare l'app "Dev mode activation" dallo store Xbox.

Una volta installata e messa in esecuzione l'app, è possibile connettersi alla vostra Xbox da un browser Web utilizzando la rete locale e aggiungere i file di UWA RetroArch. Come anticipato, UWA RetroArch è limitato nella dimensione dei file e potrebbe essere impossibile eseguire giochi più grandi di 2 GB.

(Image credit: Microsoft)

Esiste un workaround, ideato dallo sviluppatore “Tunip3”. È necessario scaricare una “app privata” dall’Xbox Store e aggiungere la mail utente ad una whitelist. Usando un codice sarà possibile scaricare la versione completa di RetroArch. Tale versione è priva di limiti sulle dimensioni dei file e vi permetterà di eseguire i giochi che prima venivano preclusi, almeno finchè Microsoft non bloccherà in qualche modo questo workaround.

Grazie a RetroArch che gira sulle nuove Xbox, è diventato palese che l'emulazione delle vecchie console è possibile sull’hardware next-gen. Microsoft fa già affidamento su un emulatore creato appositamente per eseguire giochi Xbox e Xbox 360 su Xbox One e Xbox Series X / S. Per i giochi PlayStation, adesso toccherà a Sony fare il prossimo passo e non è ancora chiaro se intende offrire una retrocompatibilità su PS5 che non sia limitata allo streaming su cloud.

Fonte: The Verge