Skip to main content

Apple Studio Display, c'è un dettaglio che vi farà arrabbiare

Pannello posteriore del monitor Apple Studio Display
(Image credit: Apple)

Apple Studio Display consente di scegliere divere staffe per il monitor, ma c'è un dettaglio importante: non potrete cambiarlo dopo averlo scelto.

Infatti, quando acquistate uno Studio Display, avrete tre staffe diverse a disposizione e una volta scelta una dovrete rimanere con quella per sempre. Non c'è modo di cambiare il tipo di staffa, se ad esempio vi rendete conto che quella scelta in origine non fa al caso vostro.

Se non volete pagare un extra, le opzioni disponibili per lo Studio Display sono una staffa con inclinazione regolabile o una staffa VESA a parete. E c'è una terza opzione, ovvero una staffa più avanzata che consente di regolare sia l'inclinazione e l'altezza, ma costa €460 in più.

Tuttavia, sezione "info" accessibile dall'apposita icona, Apple dichiara: "Qualunque versione tu scelga, ricorda che il sostegno o l’adattatore è sempre integrato e non intercambiabile, quindi è importante acquistare fin da subito quello più adatto alle tue esigenze". (MacRumors (opens in new tab) ha riportato per primo la notizia).


Che senso ha offrire una staffa fissa? (Spoiler: nessuno!)

Qui Apple è sembrata poco lungimirante. È inconcepibile acquistare un monitor e non poter cambiare la staffa, magari a seguito di un trasferimento in un ufficio con caratteristiche differenti. Con altri prodotti, basta solo acquistare un supporto diverso e sostituirlo, ma non nel caso di Studio Display.

Questa scelta è deluente e, inoltre, far pagare quasi €500 in più per la possibilità di regolare l'altezza di un display già molto costoso, ci pare una mossa irragionevole e che va a danno del consumatore.

Per chiunque voglia assicurarsi una certa flessibilità e la possibilità di cambiare la disposizione dello schermo, l'opzione migliore rimane la staffa VESA, dato che è utilizzabile anche con una staffa di terzi, sebbene l'aspetto non sarà granché, specie considerando il tipico design Apple. Ma almeno potrete regolare il display a piacimento.

A ben pensarci, la scelta di Apple sfida davvero ogni logica.

Marco Doria
Senior editor

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.