Recensione Samsung Galaxy S23

Un ottimo aggiornamento, ma non ancora perfetto

Samsung Galaxy S23
(Image: © Future / Lance Ulanoff)

Verdetto

Samsung si è data molto da fare per migliorare l'aspetto e i componenti del suo S23 standard, ma nonostante questo non vale la pena effettuare l’upgrade dal modello precedente.

Pro

  • +

    Design migliorato e più pulito

  • +

    Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 personalizzato

  • +

    Fotocamera frontale migliorata

  • +

    Le dimensioni sono probabilmente quelle perfette

Contro

  • -

    Non è molto diverso rispetto al predecessore

  • -

    Dovrebbe avere un sensore da 108 MP

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

Samsung Galaxy S23: Recensione Breve

Senza paragonarlo ai concorrenti, il Samsung Galaxy S23 è un telefono Android eccellente, dalle proporzioni quasi perfette, che soddisfa o addirittura supera le aspettative

Il mercato della telefonia mobile, tuttavia, è incredibilmente competitivo ed affollato, e il Galaxy S23 viene inevitabilmente giudicato rispetto a tutti i migliori smartphone, compreso il suo fratello maggiore, il grande e audace Samsung Galaxy S23 Ultra, e il suo più vicino concorrente di casa Apple, l'iPhone 14 Pro. E alla competizione si unisce anche il nuovo Xiaomi 13.

Sotto questa luce, l'ultima ammiraglia di Samsung si comporta bene, con un'eccellente gamma di fotocamere, il SoC Qualcomm ancora più potente, uno splendido schermo e tantissime altre funzionalità. Ma non supera l'S23 Ultra o l'iPhone 14 Pro. In molti contesti, ho trovato l'S23 più che all’altezza rispetto al diretto rivale Apple. In altri, invece, mi sono chiesto perché il Galaxy S23, a parte il design raffinato, fosse così simile al Galaxy S22 e, purtroppo, così diverso rispetto al Galaxy S23 Ultra.

Parlando di fotocamere, Samsung avrebbe potuto, come minimo, portare sul Galaxy S23 il sensore principale da 108 MP già presente sull’S22 Ultra dello scorso anno. Invece, ha deciso di lasciare inalterate le fotocamere (tranne quella per i selfie). Non fraintendetemi, l'S23 scatta foto eccezionali, ma Samsung piuttosto che incrementare le dimensioni della batteria (200 mAh in più non sono poi così entusiasmanti), avrebbe potuto concentrare i suoi sforzi maggiormente sul comparto fotografico, aggiungendo ad esempio una fotocamera zoom periscopica da 10 MP.

Sicuramente non è il caso di passare ad S23 se avete già un S22, ma dopotutto ciò è vero a ogni nuova generazione. . Ciò detto, gli utenti che si accingono ad acquistare il loro primo Samsung (così come i possessori di modelli Galaxy S molto datati) difficilmente troveranno un mix migliore di design, dimensioni, potenza, utilità, durata della batteria e prestazioni fotografiche.

Le dimensioni del display di 6,1 pollici si rivelano un ottimo compromesso in termini di maneggevolezza e viene spontaneo chiedersi perché esista l'S23 Plus da 6,7 pollici, che offre solo una batteria più grande ed un miglior sistema di dissipazione del calore. 

Indipendentemente dalla vostra scelta rispetto alla “taglia” di S23, avrete comunque le stesse prestazioni, grazie alla nuova piattaforma Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 for Galaxy. I test di GeekBench 5 lo collocano a poca distanza dall'A16 Bionic di Apple, leader del settore, ma la realtà è che i numeri non raccontano tutta la verità, in quanto il Galaxy S23 può tranquillamente reggere il confronto con un iPhone 14 Pro. 

Tra le fotocamere dell’S23, è presente uno zoom ottico 3x e c’è la funzione Space Zoom 30x potenziata grazie al nuovo processore d'immagine. Lo smartphone è in grado di girare video in 8K, sui quali è possibile svolgere attività di editing base nell'app fotocamera integrata. Si tratta di un dispositivo adatto sia a coloro che amano giocare, sia a chi ama fruire di contenuti multimediali. Anche la produttività è ai massimi livelli, coadiuvata da una solida connettività 5G.

Samsung Galaxy S23

(Image credit: Future / Lance Ulanoff)

Se vi è piaciuta la gamma di fotocamere dell'S22, sarete altrettanto soddisfatti di quella del Galaxy S23. Le prestazioni sono simili, ma il nuovo modello può vantare una migliore elaborazione delle immagini e nuovi strumenti software dedicati alla fotografia notturna e all’astrofotografia.

La fotocamera anteriore da 12 MP è notevolmente migliorata rispetto al passato e permette di scattare selfie e ritratti di grande effetto.

Il display piatto da 6,1 pollici Dynamic AMOLED 2X Infinity-O FHD+ (che presenta un foro perfettamente rotondo al centro nella parte superiore dedicato alla fotocamera per i selfie) è, per lo più, una replica di quello dell'S22, ma con una migliore frequenza di aggiornamento, ora variabile tra 48Hz e 120Hz e un nuovo rivestimento Gorilla Glass Victus 2 presente sia sulla parte anteriore che su quella posteriore dello smartphone.

A parte il retro ridisegnato in modo da ridurre lo spessore delle fotocamere, le dimensioni sono praticamente invariate rispetto al Galaxy S22. La sensazione in mano è ancora quella di avere un dispositivo solido e confortevole. Mi piace la finitura posteriore in vetro spazzolato perché rende il telefono meno scivoloso. Come in precedenza, c’è la certificazione IP68 per la protezione dalla polvere e dalle cadute in acqua dolce fino a 1,5 metri per un massimo di 30 minuti.

Si tratta indubbiamente di uno dei migliori smartphone del 2023, ma potrebbe tuttavia non offrire spunti necessari per valere l’upgrade dal precedente ed ancora eccellente Galaxy S22.

Samsung Galaxy S23: prezzo e disponibilità

  • A partire da 979 €
  • Il prezzo è aumentato.
  • Il prezzo non sarà un fattore determinante nel decidere se acquistarlo o meno

Samsung ha lanciato il Galaxy S23 (insieme al Galaxy S23 Plus e al Galaxy S23 Ultra) il 1° febbraio. Lo stesso giorno è stato reso disponibile per il pre-ordine per poi essere spedito a partire dal 17 febbraio. 

Al costo di 979 €, il Galaxy S23 ha subito un aumento di prezzo rispetto al precedente S22, rispetto al quale costa 100 € in più. Il discorso cambia in base al paese d’acquisto, in quanto i rincari sono diversi da nazione a nazione, mentre negli Stati Uniti il prezzo è rimasto addirittura invariato rispetto al modello dello scorso anno. 

Da un lato, va riconosciuto a Samsung il merito di aver potenziato il processore, perfezionato il design, ampliato la batteria e aggiornato la fotocamera per i selfie senza apportare un grande aumento di prezzo. Tuttavia, non si tratta di miglioramenti particolarmente determinanti e significativi, e questo in parte mi ha deluso. Per quanto riguarda le differenze di prezzo nelle varie zone del mondo, potrebbero essere molti i fattori economici in gioco e pertanto non è probabilmente questa la sede migliore per discuterne. 

L'unica ragione per cui potreste scegliere di spendere di più è se volete uno schermo più grande e una memoria di base più capiente (256 GB invece di 128 GB). In tal caso conviene optare per il Samsung Galaxy S23 Plus, che parte da 1.229 €. Il top di gamma, tuttavia, è il Samsung Galaxy S23 Ultra (1.659 €), che vanta una fotocamera da 200 MP, uno zoom spaziale 100x, una batteria enorme e la S Pen inclusa. Da notare che il Galaxy S23 costa ben 360€ in meno dell'iPhone 14 Pro. Il prezzo è simile a quello dell'iPhone 14 (1.029 €), 

Per un'analisi più dettagliata delle differenze tra i telefoni della gamma Galaxy 2023, consultate il nostro confronto tra Galaxy S23 e Galaxy S23 Plus e Galaxy S23 Ultra.

Samsung Galaxy S23

(Image credit: Future / Lance Ulanoff)
  • Prezzo: 4/5

Samsung Galaxy S23: Specifiche Tecniche

Il Samsung Galaxy S23 è disponibile in due tagli di memoria, 128GB e 256GB, entrambe con 8GM di RAM.

Swipe to scroll horizontally
LE SPECIFICHE TECNICHE DEL SAMSUNG GALAXY S23
MODELLO DA 128 GBMODELLO DA 256 GB
Prezzo:979 €1.039 €
Dimensioni:70.86 x 146.3 x 7.62 mm70.86 x 146.3 x 7.62 mm
Peso:168g168g
Sistema Operativo:Android 13Android 13
Display:6.1 pollici6.1 pollici
Risoluzione:2340 x 1080 pixels2340 x 1080 pixels
Processore:Qualcomm Snapdragon Gen 8 2 Mobile Platform for GalaxyQualcomm Snapdragon Gen 8 2 Mobile Platform for Galaxy
RAM:8GB8GB
Memoria:128GB256GB
Batteria:3,900 mAh3,900 mAh
Fotocamere posteriori:50MP Grandangolare, 12MP Ultragrandangolare, 10MP tele50MP Grandangolare, 12MP Ultragrandangolare, 10MP tele
Fotocamera anteriore:12MP12MP

Samsung Galaxy S23: Design

  • Cornici più sottili e look nel complesso più pulito
  • Aspetto e materiali eccellenti
  • Ottima resistenza a graffi e urti con il Gorilla Glass Victus 2

Samsung non ha ridisegnato da zero i suoi telefoni Galaxy serie S. Al contrario, sui Galaxy S23 e S23 Plus ha semplicemente eliminato il contorno metallico in rilievo che, nella versione precedente, circondava le tre fotocamere. Ha così ottenuto un look più pulito e accattivante, andando così a rendere questi smartphone più simili ad altri concorrenti Android e in parte, alla linea di iPhone 14. I bordi, invece, sono avvolti da una fascia in metallo leggermente curva, la quale conferisce al telefono un'estetica retrò che richiama le origini della serie Galaxy.

Ad un primo sguardo le fotocamere sembrano più grandi rispetto al modello precedente, ma è una semplice illusione ottica causata probabilmente dai tre anelli cromati che hanno come contorno. Gli obiettivi infatti hanno le stesse dimensioni del Galaxy S22.

Samsung Galaxy S23

Samsung Galaxy S23 (Image credit: Future / Lance Ulanoff)

Si tratta di un dispositivo di ottima fattura, classificato IP68 (resiste ad una profondità di 1,5 metri per 30 minuti) e dotato di materiali pregiati, come il Gorilla Glass Victus 2 presente sia sul display da 6,1” che sul retro dello smartphone. Per la superficie posteriore Samsung ha optato per una finitura con effetto spazzolato. 

Samsung ha modificato la posizione di alcune antenne e dei pulsanti, anche se difficilmente questi cambiamenti verranno notati dall’utente. Sul bordo superiore dello schermo c’è la sottile fessura per l'altoparlante, mentre sul bordo inferiore abbiamo la classica apertura per le casse audio. La linea Samsung Galaxy S23 offre il supporto eSIM, ma tutti i modelli sono ancora dotati di uno slot SIM fisico. Come ormai consuetudine sui top di gamma, non è presente il jack audio da 3,5 mm. Durante i miei test, ho utilizzato un paio di cuffie Bluetooth Samsung Galaxy Buds 2 Pro.

Con misure di 70,86 mm x 146,3 mm x 7,62 mm, il Galaxy S23 ha praticamente le stesse dimensioni e lo stesso peso (168 g) del modello precedente. Sono convinto che la maneggevolezza sia davvero il punto di forza di questo smartphone. È praticamente uguale al mio iPhone 14 Pro e, come quest’ultimo, si adatta perfettamente alle mie mani di media grandezza. L'S23 Plus e soprattutto il potente S23 Ultra sono più ingombranti e scomodi nell’utilizzo quotidiano.

Vale la pena ricordare che il telefono viene fornito con un cavo dati di tipo USB-C, ma il caricatore viene venduto separatamente. L'S23 supporta la ricarica rapida via cavo fino a 25W (pertanto è consigliabile investire in un caricabatterie di tale potenza), ma non la ricarica Super Fast, presente nell'S23 Plus e nell'S23 Ultra, che raggiunge i 45W su entrambi i modelli.

La mia unità di prova è di colore crema (probabilmente il colore che sceglierei se dovessi acquistarlo), ma è possibile scegliere altre tonalità, come il verde, il nero Phantom e lavanda. Ci sono altre opzioni di colore disponibili solo se si acquista sul sito Samsung.com, come Lime e Graphite.

Sostenibilità

Per la prima volta alcune parti esterne del dispositivo, come i pulsanti del volume e di accensione e la già citata griglia dell'altoparlante nella parte superiore del display, sono realizzate, almeno parzialmente, con materiali riciclati. Inoltre, il Gorilla Glass Victus 2 include vetro riciclato e parte della confezione del telefono è realizzata con materiali riciclati. Lo stesso discorso vale per la pellicola protettiva in plastica applicata sullo schermo.

  • Design  4/5

Samsung Galaxy S23: Display

Samsung Galaxy S23

(Image credit: Future / Lance Ulanoff)
  • Nitido e con colori brillanti
  • Notevole fluidità grazie all'elevata frequenza di aggiornamento
  • Abbastanza luminoso per una buona visibilità alla luce del sole

Il display Dynamic AMOLED 2X Infinity-O FHD+ è rimasto sostanzialmente invariato rispetto a quello del Galaxy S22. Dato che racchiude lo stesso numero di pixel ma in uno spazio più ristretto, il Galaxy S23 batte il più grande S23 Plus in termini di densità di pixel per pollice: 425ppi contro 393ppi. Si tratta di un ottimo display, con una luminosità di picco alla luce del sole pari a 1.750 nit. Sia al chiuso che all’aperto non ho mai avuto problemi di visibilità.

La frequenza di aggiornamento variabile va da 48Hz a 120Hz (invece sul più costoso S23 Ultra si può scendere fino a 1Hz). Per quanto riguarda il display, tuttavia, il Samsung Galaxy S23 è un passo indietro rispetto all'iPhone 14 Pro, che offre una risoluzione dello schermo più elevata (2556 x 1179), una maggiore densità di pixel (460ppi) e un range di frequenza di aggiornamento variabile più ampio (da 1Hz a 120Hz). Bisogna sottolineare, però, che anche ponendo fianco a fianco i due dispositivi, è difficile notare una grande differenza.

Tutto, dalle foto ai video, dalle app ai giochi, ha un aspetto fantastico sullo schermo dell'S23 e la frequenza di aggiornamento di 120 Hz fa sì che i giochi siano fluidi e reattivi. Ho disattivato la frequenza di aggiornamento variabile passando ad una frequenza fissa di 60Hz, il che secondo Samsung permetterebbe di aumentare la durata della batteria (e i nostri test lo confermano), e ho notato subito la differenza: lo scorrimento di un semplice testo su una lunga pagina web diventa improvvisamente lento e poco fluido e i giochi appaiono meno reattivi. Anche in questo caso, non si tratta di una differenza sostanziale, ma se il vostro obiettivo è quello di aumentare l’autonomia tra una ricarica e l’altra, la riduzione della frequenza di aggiornamento del display non sarà poi così penalizzante. 

Samsung Galaxy S23

Samsung Galaxy S23 (Image credit: Future / Lance Ulanoff)

Il nuovo Advanced Vision Booster regola automaticamente lo schermo per ottenere una precisione del colore ed un contrasto ottimali in determinate condizioni di illuminazione ambientale. È sicuramente apprezzabile la presenza di questa funzione, anche se difficilmente sarà notata dalla gran parte degli utenti.

Naturalmente c'è anche una modalità scura che, nelle applicazioni che la supportano, appare davvero nitida e ben implementata. Io personalmente la preferisco, in quanto non solo dona un aspetto grafico diverso e più accattivante all’interfaccia dello smartphone, ma sugli schermi OLED permette anche di risparmiare qualcosa in termini energetici.

Samsung Galaxy S23

Samsung Galaxy S23 (Image credit: Future / Lance Ulanoff)
  • Display: 4,5/5

Samsung Galaxy S23: Fotocamere

  • C’è lo stesso fantastico hardware fotografico dell'anno scorso
  • Una nuova fotocamera per i selfie
  • Un aggiornamento più sostanzioso  sarebbe stato gradito

Samsung Galaxy S23

Samsung Galaxy S23  (Image credit: Future / Lance Ulanoff)

Samsung ha lasciato il modulo fotografico posteriore  praticamente invariato rispetto all'S22. Non è stata assolutamente una cattiva scelta, anzi, ma sono deluso dal fatto che Samsung non abbia preso il sensore da 108MP del Galaxy S22 Ultra per portarlo sui Galaxy S23 e S23 Plus.

Praticamente tutti i miglioramenti apportati dal punto di vista fotografico possono essere attribuiti alla migliorata capacità di elaborazione delle immagini, dovuta al nuovo processore (quindi non direttamente a Samsung). Senza ombra di dubbio sono migliorate le fotografie in condizioni di scarsa illuminazione ambientale. 

Le tre fotocamere posteriori sono: 

  • 50MP f 1.8 principale con OIS e angolo di visuale di 85 gradi
  • 12MP f 2.2 ultra grandangolare con un angolo di visuale di 120 gradi
  • Teleobiettivo da 10MP f 2.4 (3x ottico) con OIS e angolo di visuale di 36 gradi.

Si tratta di tre sensori eccellenti che scattano foto in grado di competere alla pari con il meglio che Apple può offrire sulla sua linea di iPhone 14. Tuttavia, ho alcune perplessità.

Samsung ha ancora una visione tutta sua della resa cromatica nelle foto: i blu sono più blu, i verdi sono più brillanti e, in generale, tutto è troppo vivace a causa di un contrasto eccessivamente accentuato. Da un certo punto di vista, ciò consente di ottenere immagini davvero accattivanti se visualizzate direttamente sul display dello smartphone, ma purtroppo queste non sono una rappresentazione fedele del mondo reale. Se si confrontano le foto dello stesso soggetto con quelle dell'iPhone 14 Pro, su quest’ultimo si noterà un'immagine più dettagliata e realistica, soprattutto per quanto riguarda la resa cromatica.

Questa foto in controluce di una pianta ne è un esempio perfetto. Si potrebbe affermare che entrambe le foto scattate con il teleobiettivo siano eccellenti. In effetti, l'immagine dell'S23 potrebbe risultare più gradevole rispetto a quella dell’iPhone 14 Pro, ma se si osserva con attenzione si nota chiaramente come alcuni dettagli della foglia della pianta siano andati persi. Anche il cielo all'esterno è più blu rispetto alla realtà. 

I risultati sono gli stessi con l'obiettivo principale da 50 MP, che utilizza per impostazione predefinita un sistema di pixel binning 4 in 1, il che significa che ogni "pixel" dell'immagine finale è stato in realtà ottenuto unendo le informazioni di 4 pixel in 1. In queste foto della mia orchidea, si nota nuovamente come il colore viola catturato dal Galaxy S23 sia più brillante rispetto a quello presente nello scatto dell'iPhone 14 Pro. Certo, quest'ultimo è più opaco, ma è anche più fedele alla reale tonalità di colore della pianta.

Per essere chiari, non c'è nulla che non vada nelle fotocamere del Galaxy S23 e sono certo che guardando le immagini presenti in questa recensione, nessuno potrà dire di essere deluso. Bisogna riconoscere, tuttavia, che il Samsung non regge il confronto con iPhone 14, soprattutto per quanto riguarda l'autenticità dei colori e della scena.

L’aspetto sul quale la linea Galaxy è superiore ad iPhone 14 è lo zoom. L'S23 ha un massimo di 3x di zoom ottico (10MP), ma ha anche uno Space Zoom assistito dall’intelligenza artificiale che permette di arrivare fino a 30X. Nonostante non sia ottico, lo zoom potenziato digitalmente supera di gran lunga quello che si può ottenere con uno zoom digitale 15x sull'iPhone 14 Pro.

Gli scatti della luna ottenuti con lo zoom a 30x sono davvero eccezionali, anche se è lecito chiedersi quanto di questo risultato sia merito dell’ottica e quanto dell’elaborazione di algoritmi software. Naturalmente, lo zoom spaziale 100x dell'S23 Ultra è notevolmente migliore, ma per averlo bisogna essere disposti a pagare 400 € in più. Aziende come Xiaomi hanno avuto il coraggio di sfidare l'Ultra di Samsung, ma in generale le alternative sono scarse per quanto riguarda le capacità di zoom.

Sia la stabilizzazione ottica che quella elettronica dell'immagine funzionano davvero molto bene. D’altronde, se così non fosse, sarebbe quasi impossibile fotografare qualcosa di presentabile a 30x.

La fotocamera ultra grandangolare da 12MP fa un buon lavoro (con il suo campo visivo di 120 gradi) anche se è praticamente la stessa da ormai un paio di generazioni. Credo sia giunto il momento di aumentare la risoluzione del sensore, portandolo ad almeno 48MP per mantenere alcuni dettagli che altrimenti si perdono in questi scatti super grandangolari. 

Sono rimasto particolarmente colpito dalle fotografie in modalità Ritratto scattate sia dalla fotocamera principale che dalla nuova fotocamera anteriore da 12MP dell'S23. Entrambi gli obiettivi hanno fatto un ottimo lavoro nel separare gli elementi giusti dallo sfondo. È possibile regolare il livello di bokeh prima dello scatto o dopo. Grazie all’incremento delle prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione, anche gli scatti in modalità ritratto risultano migliorati, ma si noterà in ogni caso del rumore se si ingrandiscono le foto.

Come ho già detto in precedenza, quest'anno il Galaxy S23 è molto migliorato nella fotografia notturna e in generale in condizioni di scarsa illuminazione. Ho scattato foto in ogni condizione di illuminazione e ho sempre ottenuto risultati molto soddisfacenti.

Il vero punto di forza, almeno dal mio punto di vista, è la modalità astrofotografia. Tramite la modalità Hyperlapse, attivabile nella sezione “altro” dell’app Fotocamera, ho creato una sequenza nella quale si vedono stelle, aerei, satelliti e nuvole che attraversano il cielo notturno. Altre funzioni interessanti sono lo slowmotion, i controlli per la fotografia professionale, la fotografia Expert RAW (se si desidera modificare immagini da 50MP in app esterne come, ad esempio, Adobe Lightroom), la fotografia notturna fissa per catturare il cielo stellato, il video ritratto (come Cinematic Video di Apple) e le riprese panoramiche.

Samsung Galaxy S23 astrophotography

(Image credit: Future / Lance Ulanoff)

Una volta attiva la modalità dedicata e selezionate le giuste impostazioni per registrare il movimento delle stelle, ho posizionato il telefono su un treppiede per più di due ore per catturare 14 secondi di video in timelapse. I risultati sono davvero sorprendenti, per essere la fotocamera di uno smartphone.

Nel complesso, si tratta di una dotazione di fotocamere estremamente versatile, in grado di effettuare scatti nella maggior parte delle condizioni di illuminazione. Per quanto riguarda i video, è supportata la registrazione di filmati fino alla risoluzione massima di 8K 30fps (con risultati fluidi ma non sempre modificabili in app di terze parti) ed è presente la modalità video Super Steady, la quale si è dimostrata essere una valida concorrente di “Azione” presente su dell'iPhone 14. Tenendo in mano entrambi i telefoni, ho fatto un giro del mio giardino per vedere quanto le oscillazioni e le vibrazioni venissero eliminate dai sistemi di stabilizzazione ottici e digitali di Apple e Samsung. Entrambi hanno fatto un lavoro dignitoso, anche se imperfetto, nel rimuovere le asperità più importanti.