Skip to main content

TV Sony 2022, ecco i prezzi dei nuovi OLED e QD-OLED

The Sony A90J OLED TV in a dark grey room next to a plant
(Image credit: Sony)

I nuovi TV Sony 2022 saranno disponibili nelle prossime settimane, ma nel frattempo sono stati aperti i pre-ordini e sono stati svelati i prezzi. 

Qualunque sia il vostro budget e qualsiasi preferenza abbiate in quanto alla tecnologia del pannello, Sony ha il televisore giusto per voi.

É stato confermato il prezzo del tanto atteso QD-OLED, il fiore all'occhiello della serie con pannello Samsung e tecnologia Acoustic Surface Audio+: per il modello da 55" la cifra richiesta in Italia è di 2.999€, che diventano 3.999€ per il modello da 65".

Subito sotto troviamo l'A80K, a cui manca la Bravia Cam, dispone di un telecomando meno tecnologico e di un sistema audio meno sofisticato. É dotato di soluzione XR OLED Contrast Pro, supporto per lo standard HDMI 2.1 e del nuovo processore XR. Questo modello è disponibile nelle versioni da 55", 65" e 77", con un prezzo rispettivamente di 2.299€, 3.199€ e 4.499€.

I prezzi scendono per il più modesto A75K, che costa 2.149€ per il modello da 55" e 2.999€ per il modello da 65". Rispetto all'A80K monta un supporto e un sistema audio diversi.

L'A90K sarà disponibile più avanti nei tagli da 42" e 48". I prezzi non sono ancora stati annunciati.

La tecnologia dei TV Sony 2022

Cos'hanno di nuovo i TV OLED del 2022? Innanzitutto c'è la nuova tecnologia QD-OLED

In breve, i TV QD-OLED sono una versione migliorata degli schermi OLED, dai quali ereditano la struttura a pixel auto emissivi sommata ai i filtri quantum dot degli schermi QLED. Ne risultano un contrasto incredibile e una saturazione del colore significativamente migliorata.

I pannelli TV QD-OLED utilizzano sia i quantum dot (QD) che i diodi organici a emissione di luce blu (OLED). Si tratta di un approccio differente rispetto a quello utilizzato per i TV OLED attualmente in commercio, e promette una serie di vantaggi importanti per il gaming e l'home cinema.

Il vantaggio principale dei filtri QD sta nell'elevato livello di saturazione del colore. I primi report di Samsung e Sony suggeriscono un incremento di saturazione del 200% rispetto ai pannelli LED-LCD, ma con il contrasto tipico dei pannelli OLED. Un potenziale svantaggio è che i LED potrebbero guastarsi singolarmente o mantenere un determinato colore anche quando l'immagine varia.

Nei nuovi TV Sony troviamo il processore Cognitive XR, progettato in modo da riprodurre realisticamente ciò che percepiscono l'orecchio e l'occhio umano grazie all'AI.

A woman waiting for a train visualizing Cognitive XR processing

(Image credit: Sony)

I nuovi TV Sony supportano i formati Dolby Vision e Dolby Atmos.

La tecnologia Acoustic Surface Audio+ fa il suo ritorno con nuovi trasduttori coassiali, ottimizzati per lo schermo QD-OLED.

Senior Content Editor and Copywriter adept in managing content creation and publication at TechRadar Italia.

With contributions from