Spegnete internet, abbiamo il PC più bello dell'anno

Lego gaming PC
(Immagine:: LEGO)

Lego ha mostrato una novità a tema Halloween, ed è una di quelle cose che ti fanno innamorare a prima vista. Si tratta di un PC Gaming dotato di Nvidia RTX 3090 che, grazie a circa 20.000 pezzi Lego, diventa una casa stregata fantastica. 

Il risultato è una magione inquietante, un luogo che starebbe in un film dell'orrore, o in un episodio di Piccoli Brividi, o cose del genere. L'ingresso è decorato con quadri e trofei di caccia, c'è una cucina con un calderone bollente, un organo ... insomma il pacchetto completo. 

Una delle cose più belle è che si tira un gargoyle e si svela l'hardware all'interno, un po' come in quel famoso film si spostava la candela (rimetta-a-posto-la-candela, avete presente?).

Il PC vero e proprio è il "laboratorio segreto" all'interno del castello stregato, con i LED delle ventole che creano la perfetta atmosfera da fantasmi.  Il circuito di raffreddamento è riempito con un fluido verde, ovviamente. 

See more

All'interno, c'è una seleziona di hardware da gaming niente male. C'è uno dei migliori processori, cioè l'Intel Core i9-12900K. Una Nvidia RTX 3090, una delle migliori schede video, e 32GB di RAM DDR5

Non manca 1TB di spazio per installare i giochi, organizzato su due distinti drive fisici: un SSD e un HDD. 

Il PC custom che tutti vorremmo

I mattoncini LEGO sono una fonte d'ispirazione e di creatività da sempre. E molti i noi trovano altrettanto stimolante assemblare un PC. Unire le due cose, in effetti, sembra una cosa del tutto naturale, vero? 

Sicuramente una trasformazione del genere è un'operazione complessa, visto che da una parte bisogna montare i mattoncini Lego, e dall'altra assemblare il PC nel modo corretto - inclusa una corretta dissipazione. 

Uno sforzo mica male, ma il risultato è strepitoso. 

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di Techradar Italia. È da sempre ossessionato dai gadget e dagli oggetti tecnologici che cambiano la nostra vita quotidiana, e dai primi anni 2000 ha deciso di raccontarla. Oggi è un giornalista con anni di esperienza nel settore tecnologico, e ha ancora la voglia di trovare le chiavi di lettura giuste, per capire davvero in che modo la tecnologia può rendere migliore la nostra vita quotidiana.

Con il supporto di