Skip to main content

Nvidia GeForce RTX 3090 Ti: recensione

La nuova top di gamma Nvidia della serie Ampere

Nvidia GeForce RTX 3090 Ti
(Image: © Future)

Verdetto

Nvidia GeForce RTX 3090 Ti è una scheda video potentissima. Il problema è che anche RTX 3090 ha prestazioni simili, ma costa decisamente meno.

Pros

  • +

    Ottime prestazioni di gioco

  • +

    Perfetta per i content creator

  • +

    Tanta VRAM

Cons

  • -

    Costosa

  • -

    Pesante

  • -

    Sovralimentata

Nvidia GeForce RTX 3090 Ti è arrivata in un momento storico nel quale anche le schede video di fascia bassa costano una fortuna a causa della crisi che imperversa nel settore dei semiconduttori.

Ci aspettavamo che Nvidia offrisse ai suoi utenti una scappatoia, magari una GPU più accessibile ma comunque aggiornata; al contrario l'azienda ha lanciato una versione potenziata della sua top di gamma RTX 3090, già di per sè costosissima e inavvicinabile per gran parte degli utenti. 

Questa GPU dovrebbe occupare lo stesso segmento della Nvidia Titan RTX, ma stavolta c'è il logo GeForce impresso su entrambi i lati. Quando Nvidia lanciò la versione vanilla di RTX 3090 in molti la paragonarono alla Titan, ma RTX 3090 Ti fa un ulteriore salto prestazionale e si presenta come l'alternativa migliore per i professionisti del content creation che hanno bisogno di prestazioni elevatissime per svolgere le loro attività.

Ovviamente Nvidia punta ad attirare anche un pubblico di gamer con configurazioni di fascia alta, altrimenti non avrebbe inciso il logo GeForce in bella vista. A differenza di RTX 3090, che come abbiamo visto durante i nostri test non riesce a fornire prestazioni soddisfacenti in 8K, RTX 3090 Ti se la cava piuttosto bene in quest'ambito. Di certo non si possono mettere i dettagli al massimo, ma con le giuste impostazioni si raggiungono facilmente i 60fps nella gran parte dei giochi recenti.

Nonostante Nvidia GeForce RTX 3090 fosse già piuttosto costosa, RTX 3090 Ti lo è ancora di più e ha un prezzo consigliato di $1.999. Come potete immaginare, questa cifra è destinata a crescere ulteriormente visto il trend attuale. Se ne vale la pena o meno? Dipende principalmente dall'uso che dovete farne. Se siete dei professionisti che lavorano in ambito video o fotografico sarete già abituati a spendere cifre simili per GPU e altre attrezzature, ma se parliamo di gaming è difficile giustificare un esborso simile per una GPU, soprattutto se consideriamo che RTX 3090 e RTX 3080 Ti le si avvicinano molto in termini di prestazioni di gioco.

Sembra che Nvidia abbia preso una scheda eccellente per applicazioni creative e l'abbia commercializzata con il nome GeForce per attrarre i giocatori, cercando così di ampliare l'ipotetico bacino di utenza.

Nvidia GeForce RTX 3090 Ti

(Image credit: Future)

Nvidia GeForce RTX 3090 Ti: prezzo e disponibilità

Nvidia GeForce RTX 3090 Ti è disponibile dal 29 marzo 2022 a un prezzo consigliato di $1,999. Tuttavia, proprio come tutte le altre GPU lanciate negli ultimi due anni, il prezzo effettivo dipenderà unicamente dalla disponibilità.

A questo si aggiungono le varianti, che come sempre influiscono sulla cifra finale. Nvidia GeForce RTX 3090 Ti verrà infatti realizzata da diversi produttori (Zotac, MSI, PNY e via dicendo). Questi modelli si differenziano dall'originale per prestazioni, temperature, design e ovviamente prezzo.

Il modello che abbiamo provato noi è la MSI Suprim X RTX 3090 Ti, e ha un prezzo consigliato di ben $2,199. Anche se costa tanto, la colorazione scelta da MSI è a dir poco spettacolare e lo stesso vale per il sistema di illuminazione RGB.

Detto questo il prezzo rimane davvero difficile da digerire, soprattutto considerando che RTX 3090 costa già un'occhio della testa. Non sappiamo quanto questa cifra salirà ulteriormente una volta arrivata sul mercato, ma considerando che la RTX 3090 Founders Edition costa circa $2,000 su StockX, prevediamo che Nvidia GeForce RTX 3090 Ti costerà almeno il 20% in più rispetto al prezzo di listino.

Speriamo che i prezzi delle GPU tornino alla normalità in un futuro molto prossimo. Ma anche se così fosse, Nvidia GeForce RTX 3090 Ti rimarrebbe comunque inaccessibile ai più, soprattutto a coloro che cercano una GPU per giocare.

Nvidia GeForce RTX 3090 Ti

(Image credit: Future)

Specifiche e chipset

A prima vista, RTX 3090 Ti non sembra molto diversa da Nvidia GeForce RTX 3090. Ha gli stessi 24GB di GDDR6X VRAM, anche se con una velocità di clock un po' più alta che raggiunge 1,86GHz. La differenza principale sta nel fatto che la GeForce RTX 3090 Ti ha due Streaming Multiprocessor extra, ognuno dotato di 128 CUDA core aggiuntivi, un core RT e quattro Tensor Core. 

Facendo i conti, Nvidia GeForce RTX 3090 Ti ha ben 10.752 CUDA core, pochi in più rispetto ai 10.496 di RTX 3090 (che sono comunque tantissimi).

Si tratta di un aumento del 2,5% in termini di CUDA core. Tuttavia, Nvidia ha apportato modifiche molto più incisive in termini di potenza richiesta, che su RTX 3090 Ti si attesta sui 450W. La RTX 3090, già considerata piuttosto assetata di energia, ha un TGP di 350W, tanto che Nvidia raccomanda di utilizzare un alimentatore da almeno 850W.

La versione che abbiamo ricevuto per i test aveva un connettore a 12 pin, proprio come le edizioni Founders di altre schede Ampere, ma si divide in tre connettori da 8 pin, piuttosto che in due come la RTX 3090.

Dati alla mano, se avete già una RTX 3080 Ti o RTX 3090 installata nel vostro PC da gaming, la RTX 3090 Ti non rappresenta un grande aggiornamento, almeno sulla carta. 

Proprio come le altre schede grafiche della serie RTX 3000, la Nvidia GeForce RTX 3090 Ti è costruita sull'architettura grafica Nvidia Ampere, quindi può contare sulle tecnologie distintive di questa gamme come il ray tracing e il DLSS.  

Queste schede grafiche supportano il ray tracing attraverso gli RT core, presenti in tutti gli 84 Streaming Multiprocessors di RTX 3090 Ti. Tuttavia, sembra che siano disabilitati in due degli SM, il che significa che ci sono solo 82 RT Cores (come su RTX 3090).

Ovviamente non manca il DLSS, o Deep Learning Super Sampling, anche se è molto meno impattante su una scheda video di questo calibro. Il motivo? Semplice, la tecnologia DLSS utilizza un algoritmo AI per upscalare i giochi per PC da una risoluzione inferiore fino alla risoluzione nativa senza particolari rinunce in termini di qualità, ma non serve molto su una scheda video capace di riprodurre i giochi in 8K. 

Nvidia GeForce RTX 3090 Ti

(Image credit: Future)

Design

La MSI Suprim X GeForce RTX 3090 Ti è grande, molto grande. È una scheda grafica a massiccia con tre ventole, completamente rivestita in metallo e dotata di una piastra posteriore in metallo, naturalmente. Non sappiamo esattamente quanto pesa, ma è pesante. Per fortuna viene fornita con un "supporto per scheda grafica" per evitare che il peso scardini la porta PCIe dalla scheda madre. E vi raccomandiamo decisamente di usarlo. 

La copertura e la piastra posteriore sono caratterizzate da una colorazione grigio canna di fucile, mentre i due ai lati troviamo un'elaborato sistema di illuminazione RGB. C'è un logo MSI sul retro, anch'esso illuminato a festa. Anche il lato della scheda ha un'illuminazione RGB che adorna la scritta Suprim. 

Proprio come le altre Nvidia Ampere Founders Editions, questa scheda utilizza un connettore di alimentazione a 12 pin e nella confezione è incluso un dongle per chi non ha un alimentatore con ingresso da 12 pin (ovvero la maggior parte delle persone).

Proprio sotto, c'è un connettore RGB che permette di collegare il controller RGB che preferite per sincronizzare più facilmente l'illuminazione.

La piastra posteriore, tuttavia, non copre l'intero PCB. C'è un piccolo ritaglio dove si trova la GPU che facilita le operazioni di montaggio e rimozione. Questo permette anche di installare dei dissipatori personalizzati, ma al contempo lascia scoperta una parte molto sensibile della scheda video. Vi sconsigliamo vivamente di toccare quell'area quando installate la scheda grafica. 

Il sistema di raffreddamento è sicuramente ingombrante, ma almeno fa il suo dovere. Durante i nostri test, la MSI Suprim X GeForce RTX 3090 Ti ha raggiunto un picco di 82,9C. Sembra alto, certo, ma tenete a mente che durante i nostri test la GPU ha toccato un picco di 477,85W, quindi si tratta di una temperatura nella norma.

Per quanto riguarda le porte, sul retro troviamo tre porte DisplayPort 1.4a e una HDMI 2.1. 

Prestazioni

Test system specs

Questo è il sistema con il quale abbiamo testato Nvidia GeForce RTX 3090 Ti

CPU: Intel Core i9-12900K (16-core, fino a 5.2GHz)
Dissipatore: Corsair H150i Elite Capellix
RAM: 32GB Corsair Dominator Platinum @ 5,200MHz
Scheda madre: MSI MPG Z690 Carbon Wifi
SSD: ADATA XPG SX8200 Pro @ 1TB
Alimentatore: Corsair AX1000
Case: Praxis Wetbench

Non sorprende che Nvidia GeForce RTX 3090 Ti sia una scheda grafica dalle prestazioni eccellenti. Questa GPU gestisce facilmente qualsiasi carico di lavoro, ed è in grado di riprodurre qualsiasi titolo per PC desideriate giocare.

Ogni singolo gioco che abbiamo testato girava al di sopra dei 60 fps in 4K, e anche quando abbiamo usato la tecnologia Dynamic Super Resolution (DSR) di Nvidia per giocare in 8K siamo riusciti a ottenere valori sui 60 fps. Per farlo abbiamo comunque dovuto sacrificare i dettagli, oltre ad abilitare il DLSS. 

A nostro avviso non si può ancora parlare di una scheda video 8K, soprattutto considerando il prezzo di 2.199 dollari, ma è la GPU che si avvicina di più a tale definizione. Forse con l'arrivo di RTX 4090 riusciremo finalmente a giocare in 8K con tutte le impostazioni al massimo, ma allora servirà anche un monitor 8K.

Tuttavia il 4K rappresenta un traguardo molto più realistico, e la RTX 3090 Ti riesce a dare il meglio di se in 4K. Anche con tutte le impostazioni al massimo, RTX 3090 Ti è riuscita a ottenere più di 60 fps, con picchi oltre i 100, su titoli come Far Cry 6 (con FidelityFX Super Resolution di AMD in modalità Qualità).  

Parliamo di valori impressionanti, ma se li confrontiamo con quelli di RTX 3090 le differenze risultano minime a fronte di un aumento di prezzo del 33% (sul listino, figuriamoci lo street price). Nella maggior parte dei test RTX 3090 Ti si è dimostrata più veloce di RTX 3090 del 10%, aumento prestazionale interessante ma che non giustifica la differenza di prezzo. 

Anche nei test effettuati con Blender, RTX 3090 Ti è solo il 5% più veloce di RTX 3090. Sono comunque valori impressionanti, 10 volte superiori rispetto a quelli di AMD Radeon RX 6900 XT, ma se dovessimo scegliere tra spendere 1.499 dollari per la RTX 3090 o 1.999 dollari per la RTX 3090 Ti non avremmo alcun dubbio. 

RTX 3090 Ti è una scheda grafica fenomenale pensata per i professionisti, più che per il gaming. Ma il fatto è che le sue prestazioni siano molto vicine a quelle di RTX 3090 pone diversi dubbi sulla legittimità del cartellino, che risulta eccessivamente alto rispetto alla differenza prestazionale. 

Sembra che Nvidia stia cercando di capitalizzare gli incassi in un momento storico particolare, nel quale le schede video vengono vendute a prezzi folli e sono comunque molto ricercate. Del resto, ora che i prezzi delle schede grafiche stanno iniziando a scendere, modelli come la RTX 3090 Ti stanno diventando molto meno interessanti.

Dovrei comprare Nvidia GeForce RTX 3090 Ti?

Compratela se...

Avete un budget illimitato
Nvidia GeForce RTX 3090 Ti costa $1,999 di listino e arriverà sul mercato italiano a prezzi superiori ai 2000 euro, quindi dovrete avere un bel budget a disposizione per acquistarla.

Volete il top a tuitti i costi
Nvidia GeForce RTX 3090 Ti è la scheda video più potente sul mercato. Anche se le prestazioni sono molto simili a quelle della meno costosa RTX 3090, se non sapete accontentarvi e volete solo il top questa è la GPU per voi.

Siete tra i pochi a possedere un display 8K
RTX 3090 Ti è in grado di riprodurre gran parte dei titoli AAA recenti in 8K, quindi se siete tra i pochi che possiedono un display 8K potrebbe avere senso.

Non compratela se...

Avete un budget normale
Se state assemblando un PC da gaming di fascia alta vi conviene certamente optare per una RTX 3080 Ti.

Non volete cambiare alimentatore
Avrete bisogno di un alimentatore da almeno 850W per far funzionare la RTX 3090 Ti, oltre che di tre connettori PCIe. Se non disponete di una PSU recentissima e di fascia alta sarete costretti a aggiornare anche l'alimentatore, e se non volete farlo vi consigliamo di scegliere altri modelli.

Avete un case piccolo
Date le dimensioni maggiorate RTX 3090 Ti è pensata per case di grandi dimensioni.

Marco Silvestri
Senior Editor