Skip to main content

Samsung Galaxy S22 Ultra vs iPhone 13 Pro Max: fotocamere a confronto

Samsung Galaxy S22 Ultra Vs iPhone 13 Pro Max
(Immagine:: Future)

Se avete un buon budget e volete acquistare uno tra i migliori smartphone per la fotografia, la scelta si riduce principalmente a due modelli.

Samsung Galaxy S22 Ultra e iPhone 13 Pro Max rappresentano la massima espressione della tecnologia fotografica in ambito smartphone, e non a caso si trovano all'apice della nostra classifica dei migliori cameraphone.

I due top di gamma presentano alcune differenze sostanziali, a partire dal sistema operativo, che è Android per Galaxy S22 e iOS per iPhone 13 Pro Max. Gli utenti che da sempre utilizzano telefoni Android saranno più propensi a optare per il flagship di casa Samsung, mentre gli Apple user preferiranno sempre e comunque affidarsi alla serie iPhone.

Purtroppo, questo legame con i brand e i sistemi operativi a essi associati condiziona spesso la scelta di chi desidera il top in termini di prestazioni fotografiche. Infatti, nella maggior parte dei casi, gli smartphone vengono scelti in base al produttore di riferimento, senza valutare con attenzione le specifiche fotografiche di ciascun modello. 

Anche quando ci si affida alle comparative, di norma si leggono confronti basati principalmente sull'analisi scientifica dello scatto e dei parametri delle immagini, piuttosto che sulla reale esperienza d'uso che contraddistingue ciascun modello. Spesso, in questo tipo di confronti, viene completamente a mancare il fattore umano.

Per questo motivo abbiamo deciso di adottare un approccio neutrale nel confronto tra quelli che consideriamo i migliori cameraphone del momento. Nei paragrafi successivi troverete delle impressioni "nude e crude" sulla nostra esperienza fotografica con entrambi gli smartphone, correlate dalle specifiche dei comparti fotografici e da alcuni dati che possono aiutare i lettori a comprendere la qualità delle immagini prodotte dai top di gamma Apple e Samsung. 

Ci auguriamo che il test che abbiamo svolto tra gli uffici londinesi di TechRadar e i canali della capitale inglese riesca a darvi un'idea chiara e realistica delle reali capacità di scatto dei due contendenti.

  • Prime Day 2022 (Si apre in una nuova scheda) è ormai alle porte: continuate a seguirci per tutte le migliori offerte, anche per il vostro prossimo cameraphone!

Specifiche a confronto

Prima di passare al test fotografico, mettiamo a confronto le specifiche tecniche dei comparti fotografici di iPhone 13 Pro Max e Samsung Galaxy S22 Ultra.

FotocameraiPhone 13 Pro MaxSamsung Galaxy S22 Ultra
Principale12MP f/1.5 26mm180MP f/1.8 23mm
Ultra-wide12MP f/1.8 13mm 130 gradi12MP f/2.2 13mm 120 gradi
Teleobiettivo12MP f/2.8 77mm 3x zoom10MP f/2.4 70mm 3x zoom
PeriscopicaAssente10MP f/4.9 230mm 10x zoom

Foto standard? Praticamente identiche

Scattando in modalità standard (1x) salta subito all'occhio quanto entrambi gli smartphone producano scatti praticamente identici. Per averne la certezza, abbiamo effettuato dei test con un soggetto statico scattando dalla stessa posizione per poi trasferire le immagini su PC e analizzarle nel dettaglio.

In questo caso d'uso specifico, le differenze sono talmente ridotte da risultare irrilevanti, anche osservando le immagini nelle loro dimensioni reali. I colori risultano pressoché identici all'occhio umano e il campo visivo è quasi speculare (anche se il Galaxy S22 Ultra ha un leggero vantaggio in quest'ambito).

Ingrandendo alcune aree specifiche della foto è possibile notare alcune discrepanze, come i balconi che si trovano in alto a sinistra, che risultano leggermente sovraesposti nella foto scattata con Galaxy S22. Di contro, l'iPhone perde visibilmente dettaglio quando si effettua un zoom spinto da PC, dato il numero ridotto di MP del sensore principale (12 vs 180).

In sostanza, senza scendere troppo nei tecnicismi, le foto scattate in modalità standard (automatica) sono praticamente identiche a occhio nudo. Per questo abbiamo deciso di mettere sotto pressione le fotocamere con degli scatti più "complessi" in modo da far emergere le differenze.

Primi piani

Le immagini macro sono le mie preferite, ma a quanto pare Apple e Samsung hanno gusti diversi dai miei.

Entrambi gli smartphone utilizzano i sensori ultra-wide per gli scatti macro. Il software seleziona automaticamente la lente ultra-grandangolare non appena si pone lo smartphone vicino al soggetto. I risultati sono discreti, ma nessuno dei due top di gamma eccelle in quest'ambito. 

Avvicinando il Galaxy S22 Ultra alle foglie che vedete nell'immagine qui sopra, ci aspettavamo di ottenere una sfocatura piacevole senza particolari sforzi, ma in effetti non è stato cosi. Al contrario, abbiamo dovuto tenere lo smartphone perfettamente fermo (a mano libera non è semplice) e regolare automaticamente la messa a fuoco utilizzando i controlli sullo schermo.

Se l'operazione è risultata complessa con il Galaxy, con l'iPhone ci siamo trovati persino peggio. La fotocamera sfarfallava in modo evidente man mano che ci avvicinavamo alle foglie passando da una modalità all'altra e mettere a fuoco il punto esatto che volevamo porre in risalto è risultato praticamente impossibile in modalità macro. Durante la prova, quando la modalità si attivava automaticamente, la fotocamera non è mai riuscita a mettere a fuoco l'oggetto che volevamo fotografare.

In sintesi le immagini che vedete qui sopra non sono state scattate in modalità macro, dato che con l'iPhone non siamo riusciti a ottenere degli scatti sufficientemente buoni da poter effettuare una comparativa.

Entrambi i telefoni perdono punti in quest'ambito (poiché nessuno dei due ha una fotocamera macro dedicata, come altri smartphone), ma l'iPhone si dimostra particolarmente carente negli scatti da vicino.

Panoramiche

Mentre caricavamo queste immagini sul sito web di TechRadar, abbiamo dovuto controllare due volte che non si trattasse della stessa foto, dato che a occhio nudo sono quasi identiche.

Entrambe le fotocamere ultra-wide hanno la stessa risoluzione e un campo visivo praticamente speculare. Anche i colori sono sostanzialmente identici e non si nota alcuna differenza di distorsione tra le due lenti. In effetti, l'unico modo per capire che si tratta di immagini diverse è che la foto scattata con l'iPhone è leggermente più ampia orizzontalmente.

La somiglianza tra gli scatti ultra-grandangolari di iPhone 13 Pro Max e Samsung Galaxy S22 non sorprende, dato che i sensori sono simili (entrambi da 12 MP) e in genere le foto ultra-grandangolari sono sempre "belle", anche se scattate con smartphone di fascia più bassa.

Proviamo con lo zoom

Ora passiamo alla parte più interessante del confronto: lo zoom.

Sia il top di gamma Samsung che quello Apple dispongono di un teleobiettivo con zoom ottico 3x (anche se il Galaxy ha una seconda fotocamera zoom, di cui parleremo più avanti). Questo però non significa che lo zoom sia lo stesso, dato che il valore "3x" è riferito alle rispettive modalità "standard".

Poiché la fotocamera di iPhone 13 Pro Max ha una lunghezza focale maggiore, lo zoom 3x riesce ad arrivare più lontano rispetto a quello del rivale Samsung. Le immagini lo dimostrano in modo chiaro: nello scatto del Pro Max il cielo è del tutto assente.

Come potete vedere dalle immagini qui sopra, in questo scatto l'iPhone ha dato i risultati sperati inquadrando alla perfezione il soggetto. Tuttavia, quando si ingrandisce l'immagine, emerge uno strano problema che si nota facilmente osservando la casa sulla sinistra dell'inquadratura: questa, come vedete, ha una tinta giallastra nello scatto del Pro Max, mentre il colore risulta più tenue e fedele alla realtà nell'immagine acquisita con Galaxy S22 Ultra.

Entrambi gli scatti presentano aspetti positivi e negativi, ma se dovessimo scegliere, nonostante i colori meno fedeli, opteremmo per l'iPhone 13. Se dovessimo giudicare solo questo aspetto ci sarebbe un chiaro vincitore, ma sfortunatamente è l'unico ambito nel quale il top di gamma Apple svetta sul rivale.

Zoom digitale

Se lo Zoom di iPhone 13 Pro Max riesce a spuntarla fino a un valore di 3x, la situazione cambia radicalmente utilizzando lo zoom digitale e spingendolo a valori superiori.

Il limite massimo del top di gamma Apple è 15x, ma dato che il sensore del teleobiettivo ha solo 12 MP la perdita di risoluzione si nota chiaramente fin da valori come 5x/6x. Del resto, trattandosi di uno zoom digitale, la fotocamera non fa altro che applicare un ritaglio all'immagine, andando a ingrandire i pixel e diminuendo ci conseguenza la risoluzione.

Samsung Galaxy S22 Ultra, dalla sua, ha uno zoom ottico 10x grazie alla presenza di un sensore periscopico e riesce a raggiungere i 100x in modalità digitale. In sostanza il top di gamma Samsung è nettamente superiore per le fotografie da lontano.

Tenete presente che lo zoom non è utile solo per immortalare barche o volatili dalle lunghe distanze, ma è ottimo anche anche per le foto ravvicinate di animali domestici o fiori, poiché la maggiore lunghezza focale consente di ottenere scatti con un'ottima profondità di campo.

Durante i nostri test ci siamo imbattuti più volte in soggetti che risultavano troppo lontani per l'iPhone, mentre siamo con il Galaxy siamo riusciti sempre (o quasi) a ottenere i risultati sperati anche dalle lunghe distanze.

Verdetto

Come premesso nella parte introduttiva, ci teniamo a specificare che il test da noi svolto per questa comparativa non si può definire una prova completa e scientifica delle due fotocamere: non sono presenti scatti in notturna e nemmeno selfie. Detto questo il nostro test ha lo scopo di mettere a paragone le fotocamere dei top di gamma Samsung e Apple in degli scenari d'uso comuni alla gran parte degli utenti e le foto sono state scattate durante una normale giornata di lavoro.

Grazie alle sue capacità zoom, il Samsung Galaxy S22 Ultra è riuscito a sorprenderci in positivo, dimostrando una versatilità incredibile e una semplicità d'uso che lo hanno reso molto piacevole da utilizzare durante i test.

Al contrario, l'iPhone è risultato piuttosto scomodo da maneggiare durante gli scatti (a causa dei bordi piatti), e il software della fotocamere non è stato certo d'aiuto. Tuttavia, le differenze principali tra i due si sono viste principalmente negli scatti da lontano.

Speriamo che Apple riesca a mitigare questi deficit con la nuova serie iPhone 14, dato che, a nostro avviso, considerando il costo dei top di gamma di Cupertino, uno zoom 3x risulta a dir poco insufficiente.

Tom Bedford
Deputy Editor - Phones

Tom's role in the TechRadar team is to specialize in phones and tablets, but he also takes on other tech like electric scooters, smartwatches, fitness, mobile gaming and more. He is based in London, UK.


He graduated in American Literature and Creative Writing from the University of East Anglia. Prior to working in TechRadar freelanced in tech, gaming and entertainment, and also spent many years working as a mixologist. Outside of TechRadar he works in film as a screenwriter, director and producer.

Con il supporto di