Skip to main content

Netflix conferma l'arrivo del piano con pubblicità per il 2023

Microsoft and Netflix
(Image credit: Shutterstock)

La pubblicità non arriverà su Netflix fino al 2023, è confermato.

Quando il Co-CEO Ted Sarandos aveva confermato alla fine di giugno che la piattaforma streaming stava pianificando il lancio di un abbonamento Netflix con pubblicità, non aveva chiarito le tempistiche. Tuttavia, secondo un report che lasciava trapelare alcune comunicazioni interne all'azienda, il lancio era inizialmente previsto entro il 2022.

Ora le cose sono cambiate, e Netflix si sta orientando verso l'inizio del 2023. La notizia segue l'annuncio da parte di Netflix di una collaborazione con Microsoft per l'aggiunta della pubblicità: Microsoft in questo frangente è stato descritto come il "partner commerciale e tecnologico" di Netflix, anche se in molti pensano che questo affiancamento possa nascondere molto altro.

I dirigenti Netflix hanno confermato la notizia in una relazione destinata agli investitori (opens in new tab), nella quale è stato svelato che il servizio streaming ha perso più di 970.000 iscritti dall'inizio dell'anno alla fine di giugno nel 2022.

Nella relazione si parla anche del lancio del nuovo piano di abbonamento con pubblicità, e viene specificato che è previsto per l'inizio del 2023, per l'appunto in collaborazione con Microsoft.

Netflix

(Image credit: Shutterstock)

Netflix ha proseguito dicendo che il piano di abbonamento con pubblicità verrà dapprima testato in alcuni mercati selezionati dove gli investimenti pubblicitari sono più significativi. Il suo obbiettivo finale è il miglioramento dell'offerta in base alle reazioni del pubblico, quindi le cose potrebbero cambiare costantemente prima di ottenere un risultato soddisfacente.

Netflix afferma che "nel tempo, speriamo di creare un piano pubblicitario migliore di quello che si è abituati a vedere in TV, più pertinente per i gusti dei consumatori e meno invadente, in modo che sia anche più efficace per i nostri partner. Ci vorrà un po' di tempo per costruire questa nuova base di consumatori, con i conseguenti incassi pubblicitari. Nel lungo periodo, ci aspettiamo che la pubblicità possa incrementare il numero di iscritti grazie al prezzo più economico e incrementare il nostro profitto".

Secondo Greg Peters, il direttore finanziario di Netflix, la visione dell'azienda è orientata verso l'innovazione: inizialmente, il modello utilizzato sarà molto simile a quanto gli spettatori sono già abituati, ma ci sono piani diversi in serbo per il futuro rispetto a quanto si vede sulla TV tradizionale, sia dal punto di vista dell'offerta che dei partner.

Al momento sembra tutto piuttosto vago, ma pare proprio che Netflix abbia il progetto di fare le cose in grande con questo nuovo piano di abbonamento.

Giulia Di Venere
Giulia Di Venere

Senior Content Editor and Copywriter adept in managing content creation and publication at TechRadar Italia.

With contributions from