Le GPU Nvidia sono le più cercate su Google, non c'è storia

(Immagine:: Future)

Stando a un recente report, nel 2022 le schede video Nvidia hanno dominato le ricerche su Google.

Come segnalato da Wccftech (Si apre in una nuova scheda),  Razzem.com (Si apre in una nuova scheda) (nello specifico Raul Bilc) ha stilato un elenco delle schede grafiche più ricercate su Google nel corso del 2022, concentrandosi su 62 GPU desktop di AMD, Intel e Nvidia.

Le GPU Nvidia prese in esame appartengono alle serie RTX 40, 30, 20, 16 e 10, mentre per AMD sono state considerate le famiglie RX 7000, 6000 e 5000, più le vecchie 600 e 500. Per Intel sono state considerate le GPU Alchemist (A7 e A3) presentate lo scorso anno.

I risultati sono sorprendenti: le schede grafiche Nvidia hanno totalizzato il 77% di tutte le ricerche, mentre AMD si è piazzata al secondo posto con il 22% e Intel ha ottenuto solo l'1% del volume di ricerca totale.

Inoltre, Nvidia ha occupato nove dei primi 10 posti nella classifica generale delle ricerche. Qual è stata la GPU più ricercata? La GeForce RTX 3060, che ha totalizzato 1.467.000 ricerche nel 2022, conquistando da sola quasi il 9% del volume di ricerca complessivo.

Segue al secondo posto la RTX 3050 (con 1.161.800) poi la RTX 3080 (1.006.500) e la RTX 3070 (973.100), infine, al quinto posto, troviamo la top di gamma RTX 4090 (822.600).

La GPU AMD che si è posizionata meglio si trova al decimo posto ed è la AMD Radeon RX 6600 con un totale di 533.600 ricerche.

Se consideriamo la top 20, AMD ha solo quattro schede grafiche in classifica (RX 6600, 6600 XT, 6700 XT e RX 580).

Per quanto riguarda l'ultima arrivata Intel, l'ammiraglia Arc A770 ha ottenuto il massimo risultato di ricerca posizionandosi al numero 43 della classifica con 102.240 ricerche.


Analisi: AMD sotto le aspettative

Le quote del mercato GPU nel 2022 mettono bene in evidenza il vantaggio di Nvidia, motivo per cui non sorprende che siano le più cercate sul web. Da molti anni ormai, Nvidia detiene circa l'80% del mercato delle GPU desktop (in termini di vendite), quindi è logico che questo si rifletta nella sfera di ricerca delle schede desktop (con una quota del 77%).

A ulteriore conferma di un dominio abbastanza scontato nelle classifiche di settore, le schede video Nvidia sono le più vendute sui principali siti e-commerce (come Amazon o Newegg, ad esempio)

Possiamo imparare qualcosa di interessante da queste statistiche, a parte l'ovvio? Ciò che sorprende è il posizionamento della RTX 4090 nella classifica di ricerca, addirittura al quinto posto. Questo probabilmente riflette un paio di cose, anche se non sono molte le persone che hanno considerato realmente di acquistare la GPU più costosa della gamma Nvidia. Piuttosto, è probabile che in molti fossero curiosi di sapere cosa è in grado di fare l'ammiraglia Lovelace (per non parlare della questione "cavi fusi").

Un altro punto molto interessante evidenziato da queste statistiche è che le schede grafiche più ricercate sono i modelli economici - RTX 3060 e 3050 - dato piuttosto scontato considerando il periodo storico. Visto che l'arrivo di RTX 4060 non avverrà a breve (o almeno così dicono i rumor) è probabile che la RTX 3060 rimanga a lungo la scheda più ricercata anche nel 2023. 

Se invece la si guarda dal punto di vista di AMD, nonostante l'azienda di Santa Clara sia riuscita a proporre modelli sempre più interessanti e dal rapporto qualità prezzo conveniente, Nvidia è ancora troppo lontana.

Dalla sua, AMD sta facendo del suo meglio per creare una sinergia tra i popolarissimi processori Ryzen e le GPU Radeon, mossa che alla lunga potrebbe dare i suoi frutti, soprattutto nel segmento di fascia medio/bassa.

Marco Silvestri
Senior Editor

Marco Silvestri è un Senior Editor di Techradar Italia dal 2020. Appassionato di fotografia e gaming, ha assemblato il suo primo PC all'età di 12 anni e, da allora, ha sempre seguito con passione l'evoluzione del settore tecnologico. Quando non è impegnato a scrivere guide all'acquisto e notizie per Techradar passa il suo tempo sulla tavola da skate, dietro la lente della sua fotocamera o a scarpinare tra le vette del Gran Sasso.

Con il supporto di