Skip to main content

iPhone 12, fotocamera e Face ID sono al centro di nuove di indiscrezioni

iPhone 11 Pro Max
(Image credit: Future)

Man mano che ci avviciniamo all’uscita della gamma iPhone 12, le indiscrezioni vanno via via moltiplicandosi. Il noto leaker Max Weinbach ha condiviso nuove informazioni con il canale YouTube EverythingApplePro, affermando che l'iPhone 12 Pro di Apple vanterà la stessa tecnologia di visualizzazione "Pro Motion" presente nei nuovi iPad Pro.

Quest’ultima aumenta la fluidità del display e diminuisce la latenza al tocco quando si naviga sul web o si eseguono giochi compatibili.

La serie iPhone 12 dovrebbe supportare le reti 5G e offrire display da 120Hz, funzionalità che diminuiranno l’autonomia del dispositivo.

Weinbach afferma che l'iPhone 12 Pro, per questo motivo, monterà una batteria da ben 4.400mAh, un significativo passo in avanti rispetto ai 3.969mAh dell'iPhone 11 Pro Max.

Face ID e fotocamera

Weinbach sostiene che il prossimo melafonino includerà un sensore Face ID migliorato che consentirà di sbloccare lo smartphone da più angolazioni.

La fotocamera posteriore dell'iPhone 12 Pro dovrebbe anche ospitare uno scanner LiDAR (Light Detection and Ranging) per una migliore messa a fuoco automatica e funzioni di realtà aumentata migliorate, già presenti su iPad Pro 2020.

La fotocamera supporterà anche Smart HDR, una funzionalità che migliora la qualità degli scatti in condizioni di scarsa luminosità, e lo zoom ottico 3x (la gamma iPhone 11 supporta uno zoom ottico 2x).

Aggiornamenti verosimili 

Non è facile verificare la veridicità di un’indiscrezione: Apple possiede enormi risorse da investire, ma deve comunque mantenere un adeguato margine di profitto.

In questo caso, le affermazioni di Weinbach sono verosimili: riteniamo che Apple andrà a migliorare proprio tali aspetti per contrastare la concorrenza.

iPhone 12 Pro e 12 Pro Max, i modelli di punta che dovrebbero montare schermi da 6,1 e 6,7 pollici, rispettivamente, dovrebbero ricevere aggiornamenti per il sensore Face ID, la fotocamera, lo schermo e la batteria.

Una fotocamera migliore consentirebbe ad Apple di pareggiare l’offerta di Samsung e Huawei, mentre con il sensore LiDAR potrebbe offrire funzioni innovative con cui battere la concorrenza.

Voci di una migliore modalità HDR per consentire scatti notturni meno granulosi hanno senso, ma saremmo scioccati se il nuovo SOC di Apple non offrisse comunque una migliore elaborazione delle immagini.

Un display da 120Hz potrebbe non interessare a tutti, ma sta diventando lo standard tra i top di gamma, basti pensare a OnePlus 8 Pro.

Si parla anche di un notch più piccolo e soprattutto di un Face ID più efficiente, il che renderebbe la scansione più rapida ed eliminerebbe un punto dolente degli attuali melafonini.

Vi ricordiamo che si tratta di indiscrezioni, e, nel clima attuale, l’azienda cercherà soprattutto di non posticipare l’uscita dei nuovi iPhone. Il produttore di iPhone, Foxconn, afferma che il nuovo modello è comunque sulla buona strada per arrivare sul mercato.