Skip to main content

Intel adotterà PCIe 4.0 per stare al passo con AMD

(Image credit: Future)

Quando Intel ha introdotto i suoi processori Comet Lake-S di decima generazione, una delle cose più gravi che ci ha impedito di raccomandarli è stata la mancanza del supporto a PCIe 4.0. Tuttavia, alcuni risultati del benchmark SiSoftware Sandra sono stati pubblicati da VideoCardz, mostrando processori Rocket Lake-S di undicesima generazione abbinati a SSD PCIe 4.0. Rocket Lake potrebbe essere perciò la prima linea CPU desktop Intel a supportare il nuovo standard PCIe.

Ricordiamo che AMD, il principale concorrente di Intel, ha iniziato a offrire questa tecnologia dal luglio 2019 con il rilascio della gamma Ryzen 3000.

Inoltre, PS5 e Xbox Series X utilizzeranno entrambe SSD PCIe 4.0 e pertanto lo standard diventerà, in futuro, incredibilmente importante anche per i giochi PC, e ciò che significa che anche Intel non potrà fare a meno di implementarne il supporto per i suoi processori.

Non sappiamo per il momento quando i processori Intel Rocket Lake di undicesima generazione arriveranno sul mercato, ma abbiamo già intuito dalle precedenti speculazioni che potrebbe essere tra non molto. Ad ogni modo, non resta che aspettare Intel. Con l’avvicinarsi della data di presentazione, l’azienda sarà più disponibile a condividere un maggior numero di informazioni specifiche. Una data utile potrebbe essere quella dell’evento del 2 settembre, anche se sospettiamo che si parlerà principalmente di Tiger Lake.

PCIe 4.0 sarà il futuro

Uno dei fattori più importanti ha impedito di ottenere la nostra raccomandazione ad un processore come l’Intel Core i9-10900K è proprio la mancanza del supporto PCIe 4.0. Come accennato in precedenza, questa tecnologia sarà la chiave per la prossima generazione di giochi, poiché anche Tim Sweeney di Epic Games ha affermato che i giocatori di PC dovranno adottare un SSD PCIe se vorranno ottenere il massimo dai migliori titoli. In particolare, la differenza di velocità offerta da PCIe 4.0 è piuttosto sensibile.

Quando abbiamo recensito l’AMD Ryzen 9 3900X, siamo rimasti impressionati dall'aumento del 29% nella velocità di lettura sequenziale del Samsung 970 Pro. Confrontando i risultati con gli SSD SATA, le prestazioni sono di tutt’altro livello.

Inoltre, per DGX A100, il nuovo sistema di deep learning di Nvidia, l’azienda ha collaborato con AMD a causa della mancanza del supporto PCIe 4.0 dei processori Intel.

A quanto pare l’architettura Ampere sarà un importante aggiornamento rispetto alla precedente e la GeForce RTX 3080 porterà grande innovazione nei PC da gioco, pertanto sarà necessario che Intel, per evitare di rimanere indietro, implementi la compatibilità PCIe 4.0 sia nella sua gamma di CPU desktop che in quella HEDT.

Tutte le indiscrezioni indicano, comunque, che l’aggiornamento ci sarà e che i produttori sono al lavoro sulla nuova generazione di schede madri Z490, in attesa del via libera di Intel.