Skip to main content

Halo Infinite, gli sviluppatori ammettono che c’è ancora da lavorare sulla grafica

Halo Infinite
(Image credit: 343 Industries)

343 Industries ha risposto alle preoccupazioni dei fan delusi dalla grafica mostrata durante la presentazione di Halo Infinite, chiarendo alcuni dubbi sorti all'interno della community in seguito all’evento di presentazione. 

In un lungo post pubblicato su Halo Waypoint, il community manager di 343 Industries, John Junyszek, ha esordito affermando che lo studio ha recepito il feedback dei fans di Halo, cercando poi di fornire una spiegazione sul perché la grafica sia risultata deludente per molti di loro. 

“Basandoci su ciò che abbiamo imparato con Halo 4, Halo 5, e Halo Wars 2 – e su un forte feedback della community – abbiamo deciso di tornare all’estetica classica che ha definito la trilogia originale” ha spiegato Junyszek. “Con Halo Infinite, torneremo ad uno stile grafico “classico”, scelta rivelatasi centrale durante il primo evento di presentazione che ha ottenuto una risposta piuttosto positiva. Questo vuol dire colori più vibranti, modelli più “puliti” con meno “rumore”, ma senza rinunciare ai dettagli.” 

Junyszek ha ammesso che anche se alcuni fan non sono rimasti soddisfatti dalla grafica del gioco, lo studio rimane fedele alla sua decisione ed è felice di avere un confronto con gli utenti sparsi per il mondo. 

Halo hype

Halo Infinite polarizing graphics

(Image credit: 343 Industries)

 Junyszek ha poi parlato delle problematiche che hanno messo in cattiva luce la presentazione del gameplay di Halo Infinite, sostenendo che i fan sono rimasti delusi a causa di alcuni problemi tecnici come “personaggi e oggetti che apparivano piatti, semplicistici e plasticosi, effetti luminosi poco convincenti e oggetti che comparivano dal nulla”. Tuttavia, con una dichiarazione sorprendentemente sincera, Junyszek ha detto che lo studio, per gran parte, è d'accordo con le critiche. 

“Siamo d'accordo su molte cose in effetti – abbiamo del lavoro da fare per sistemare alcuni aspetti e alzare il livello di fedeltà della presentazione finale del gioco” ha ammesso Junyszek.  

Il community manager Xbox ha poi proseguito chiarendo che la build che abbiamo visto durante la presentazione dei giochi Xbox era un “work-in-progress vecchio di settimane, con una serie di elementi grafici e sistemi di gioco ancora da ultimare”. Junyszek ha anche scritto che altri aspetti dei feedback ricevuti dagli sviluppatori “hanno portato alla luce nuovi spunti e considerazioni che il team sta prendendo in seria considerazione.”

Un duro colpo per Xbox

Nonostante 343 Industries sia determinata a dare a Halo Infinite il wow-factor che è mancato durante la presentazione del gameplay, come spesso accade in questi casi, il danno potrebbe già essere irreparabile. Questa era senza dubbio una grande opportunità per Microsoft di mostrare il suo titolo first-party di punta che, per molti, si è rivelato piuttosto deludente.

Halo Infinite verrà lanciato insieme a Xbox Series X nel periodo delle vacanze invernali 2020, con una data di rilascio prevista per novembre. Il gioco sarà disponibile anche per Xbox One e PC, Steam Incluso.