Skip to main content

Che cos'è un Chromebook? Ecco le risposte

Che cos'è un Chromebook?
Che cos'è un Chromebook?

Che cos'è un Chromebook? Probabilmente avrete già sentito o visto questa parola in vari articoli che trattano di tecnologia. E forse, con l'avvicinarsi del Black Friday, state anche pensando che sono computer davvero economici, e potrebbe valerne la pena.

Già, però un Chromebook non il solito portatile con Windows, né un MacBook. Si tratta di una cosa diversa. 

I Chromebook infatti sono computer portatili che usano il sistema operativo ChromeOS. Vale a dire un sistema che non è né Windows, né MacOS né Linux. ChromeOS è progettato per essere sempre connesso, ma da qualche anno è in grado di funzionare perfettamente anche se ci si trova offline.

In altre parole, se andate in vacanza con gli vostro Chromebook potrete comunque scrivere i vostri documenti e fare altre attività offline. Anche se oggigiorno, a ben guardare non c'è molto che si possa fare senza essere connessi a Internet. 

Sui Chromebook si possono usare un grandissimo numero di applicazioni, e si tratta sempre di web app. In poche parole sono dei siti o pagine web che fanno qualcosa, come per esempio la modifica di fotografia, la gestione di PDF, la compressione file e così via. E si possono trasformare in app sul Chromebook. Molti funzionano solo con una connessione a Internet attiva, ma non tutti. 

Grazie al gran numero di app per la produttività i Chromebook sono ideali come computer per la scuola ed il lavoro, a patto che non necessitiate di utilizzare il vostro laptop per operazioni pesanti e specifiche come la modellazione e l’animazione 3D o l’editing di video complessi Nel caso foste interessati potete leggere i nostri consigli su come scegliere un computer per gli studenti

Diversi produttori di portatili tra cui Asus, Acer e HP hanno Chromebook nel loro catalogo

Ma quindi, che cos'è esattamente un Chromebook? In questo articolo proveremo a spiegare cos’è un Chromebook e le sue differenze con i portatili tradizionali, oltre a delineare i pro e contro nella scelta di questo dispositivo.

Che cos'è un Chromebook?

Cominciamo con una rapida panoramica: che cos'è esattamente un Chromebook? In generale, i Chromebook sono notebook generalmente economici che eseguono il sistema operativo ChromeOS di Google.

I portatili tradizionali funzionano con Windows 10, nella maggioranza dei casi, o macOS, nel caso di computer Apple. I Chromebook, invece, funzionano con ChromeOS, un sistema operativo più leggero ed in rapida evoluzione. Quando ChromeOS uscì per la prima volta nel 2011, era estremamente semplificato e per utilizzare applicazioni come Documenti era necessaria una connessione Internet.

Che cos'è un Chromebook?

I Google Chromebook sono prodotti anche da importanti aziende tecnologiche

ChromeOS da allora si è evoluto, ed ora é possibile l’installazione di vere e proprie applicazioni, comprese quelle Android, alcune delle quali si possono utilizzare anche senza una connessione internet. Nel caso di utenti con esigenze particolari potrebbe sembrare più limitato di Windows 10 e macOS. Nella maggioranza dei casi, però, per l’uso classico che l’utente medio fa di un laptop, dispone di tutte le funzioni che si possono desiderare. Sono davvero pochi quei “casi eccezionali” in cui un Chromebook non va bene e ci vuole per forza Windows o MacOS.

Il fatto che sia un sistema operativo leggero è uno dei motivi per cui i Chromebook sono così attraenti per molti utenti. Non hanno bisogno di componenti potenti per funzionare e possono impiegare hardware su cui Windows 10 o macOS avrebbero difficoltà a funzionare, mantenendo più bassi i costi. Ciò consente ai Chromebook di essere molto più convenienti per gli utenti rispetto ad altri notebook.

Grazie a queste caratteristiche i Chromebook hanno anche una durata della batteria straordinariamente lunga: arrivano facilmente alla fine di un'intera giornata di lavoro con una singola carica.

A volte ci riferiamo a questi dispositivi come "Google Chromebook", ma non dobbiamo dimenticare che in realtà i primi Chromebook sono stati rilasciati da Samsung e Acer nel maggio 2011 e altri produttori come Dell, HP e Asus si sono uniti successivamente.

Che cos'è un Chromebook?

I Chromebook di Google, come Google Pixelbook, sono dispositivi premium.

Anche Google stessa ha poi rilasciato i propri Chromebook nel corso degli anni. È interessante notare che, sebbene la maggior parte dei Chromebook sia un'alternativa conveniente ai notebook Windows e Mac, i Chromebook di Google come Google Pixelbook sono dispositivi premium di un certo livello e dimostrano che un Chromebook può essere tanto potente quanto ben progettato, come qualsiasi MacBook o notebook Windows, posizionandosi comunque in una fascia di prezzo piuttosto alta.

Quale software può eseguire un Chromebook?

Windows Vs Chromebook (Si apre in una nuova scheda), quali sono le differenze?

Ora che conoscete la risposta alla domanda principale, vediamo come funziona un Chromebook. Poiché i Chromebook eseguono ChromeOS, non si possono semplicemente installare ed eseguire i programmi compatibili con Windows o macOS. 

L'utilizzo di applicazioni online come Google Documenti significa che non sarà necessario installarne un numero eccessivo, motivo per cui molti Chromebook hanno bisogno di poca memoria interna, il che aiuta a mantenere basso il loro prezzo.

Inoltre, i Chromebook sono anche in grado di eseguire applicazioni Android, offrendo agli utenti Chromebook l'accesso a migliaia di app tramite Google Play Store, alcune ottimizzate specificatamente per l’esperienza ChromeOS. La maggior parte delle applicazioni moderne ha una versione per dispositivi Android, il che significa che gli utenti dei Chromebook hanno una vasta gamma di software, dalle suite per ufficio come Microsoft Office agli editor di foto e persino ai giochi a loro disposizione.

Che cos'è un Chromebook?

I Chromebook sono ora anche in grado di eseguire app Android.

I Chromebook possono anche eseguire programmi e applicazioni Linux, il sistema operativo desktop open source, rafforzando ulteriormente i vantaggi in termini di produttività del dispositivo. ChromeOS mette a disposizione una shell Linux basata su Debian: ciò permette l’esecuzione della maggior parte del software studiato per tale variante di Linux, la quale è molto diffusa e supportata.

In passato ChromeOS era visto come un sistema operativo limitato, ma grazie alla grande varietà di software che ora può essere eseguito su di un Chromebook, risulta una valida alternativa praticabile per molti utenti.

Che cos'è un Chromebook?

I Chromebook sono diventati sempre più popolari nel settore dell'istruzione.

ChromeOS è anche un sistema operativo meno soggetto a virus e malware rispetto alla concorrenza per almeno due ragioni: da una parte è meno diffuso e quindi meno interessante per il crimine informatico, e dall’altra esegue le applicazioni in un ambiente controllato chiamato “sandbox”, che si è già dimostrato molto efficace. L'uso dei servizi basati sul cloud su un Chromebook, poi, limita il numero di file scaricati e installati; inoltre ChromeOS viene automaticamente aggiornato con le ultime novità e patch di sicurezza regolarmente

Google distribuisce nuove versioni del sistema operativo costantemente ed i Chromebook scaricano ed aggiornano il proprio sistema in background, in modo da poter disporre sempre all’ultima versione disponibile ad ogni accensione. Come se non bastasse, la maggior parte dei Chromebook hanno un supporto agli aggiornamenti che può raggiungere addirittura i 9 anni. Se avete uno smartphone dovreste sapere come funziona il meccanismo degli aggiornamenti.

Chromebook e istruzione

Grazie all’ottimo rapporto qualità-prezzo, alla lunga durata della batteria e alla maggiore sicurezza, i Chromebook sono diventati sempre più popolari nel settore dell'istruzione.

Sono davvero i notebook ideali per gli studenti, in quanto dispongono praticamente di tutto il software di cui c’è bisogno, inclusi programmi di elaborazione testi e programmi di presentazione. L'uso di servizi cloud come Google Docs consente anche la collaborazione online tra studenti e insegnanti e diversi produttori hanno realizzato Chromebook appositamente progettati per gli studenti, con una scocca resistente che può sopravvivere durante il trasporto all’interno di uno zaino.

La licenza Chrome Education consente inoltre alle scuole di fornire Chromebook agli studenti e di gestire facilmente i dispositivi a livello centrale, garantendo che siano installate solo app approvate.

Ancora più importante, i controlli parentali che questi Chromebook hanno a portata di mano possono anche garantire che gli studenti siano protetti da contenuti online inappropriati.

Quindi, in sostanza, un Chromebook è un portatile conveniente con un design essenziale e può davvero sorprendere per la sua flessibilità e abilità nel gestire molte attività quotidiane.

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di Techradar Italia. È da sempre ossessionato dai gadget e dagli oggetti tecnologici che cambiano la nostra vita quotidiana, e dai primi anni 2000 ha deciso di raccontarla. Oggi è un giornalista con anni di esperienza nel settore tecnologico, e ha ancora la voglia di trovare le chiavi di lettura giuste, per capire davvero in che modo la tecnologia può rendere migliore la nostra vita quotidiana.