Skip to main content

Recensione Samsung Galaxy Watch 4

Samsung e Wear OS di nuovo insieme con Samsung Galaxy Watch 4

Samsung Galaxy Watch 4
(Image: © TechRadar)

Il nostro verdetto

La novità più grande introdotta con Samsung Galaxy Watch 4 è senza dubbio il nuovo software che combina il look di Tizen OS e le funzioni di Wear OS. Galaxy Watch 4 dispone di un buon numero di funzioni per il fitness, un'autonomia di tutto rispetto e un design leggero e funzionale. Ci sono dei problemi di compatibilità che potrebbero far desistere gli utenti che non possiedono uno smartphone Samsung, ma nel complesso Galaxy Watch 4 è un ottimo smartwatch sotto tutti i punti di vista.

Pro

  • Prestazioni eccellenti
  • Nuovo software
  • Design leggero

Contro

  • Compatibilità ridotta
  • Quadrante fisso
  • Pochi aggiornamenti per il fitness

Samsung Galaxy Watch 4: recensione in due minuti

Samsung Galaxy Watch 4 è l'erede di uno dei migliori smartwatch che abbiamo mai provato (Galaxy Watch 3) e rappresenta una svolta epocale per Samsung, che dopo anni ha deciso di accantonare il suo sistema operativo Tizen per passare a Wear OS. Non stiamo parlando dello stesso software Google presente sui altri dispositivi, ma di una versione personalizzata concepita in collaborazione con Samsung che prende il nome di One UI Watch.

Pur avendo pochi aggiornamenti hardware rispetto a Galaxy Watch 3, Watch 4 rappresenta un'ottima opzione per tutti coloro che vogliono acquistare uno smartwatch di fascia alta in grado di monitorare le attività fisiche e lo stato di salute, oltre a disporre di un buon numero di funzioni smart assenti su gran parte dei modelli della concorrenza.

Il punto debole di Galaxy Watch 4 sta nella compatibilità ridotta rispetto alle precedenti iterazioni di Galaxy Watch. Se avete un iPhone vi consigliamo di guardare altrove in quanto Watch 4 non è compatibile con gli smartphone Apple. Come se non bastasse, gli smartphone Android non Samsung hanno accesso a un numero limitato di funzioni e non possono sfruttare strumenti importanti come l'ECG e il monitoraggio della pressione sanguigna.

Ovviamente la scarsa compatibilità potrebbe essere un fattore determinante per molti utenti non Samsung, anche se i possessori di smartphone Android di altri produttori possono comunque considerare Galaxy Watch 4 come una valida opzione.

Tra le novità torna la cornice rotante virtuale vista per la prima volta su Samsung Galaxy Watch Active 2, alla quale si sommano due tasti fisici posti nella parte destra della cassa per facilitare la navigazione nei menù. Alcuni potrebbero preferire la cornice fisica di Galaxy Watch 4 Classic, ma anche la versione virtuale fa perfettamente il suo dovere.

Le funzioni fitness non sono molto differenti rispetto a quelle dei modelli precedenti, ma a bordo di Watch 4 troviamo nuovi strumenti per il monitoraggio della salute fisica come la funzione dedicata alla misurazione del grasso corporeo. Il GPS, il sistema di monitoraggio del battito cardiaco e le altre funzioni dedicate alla salute sono ben implementate e forniscono dati attendibili.

L'autonomia di Galaxy Watch 4 è buona, ma non spicca rispetto a quella di altri modelli di fascia alta. Di norma la batteria dura due giorni ma può arrivare fino a tre giorni se non si utilizzano funzioni particolarmente dispendiose come il GPS.

Galaxy Watch 4 è stato presentato insieme a Samsung Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3 e viene proposto anche nella variante Classic, che si distingue per le dimensioni maggiori e la presenza di una cornice rotante.

Galaxy Watch 4 è la scelta ideale per tutti i possessori di smartphone della serie Galaxy. Se non avete uno smartphone Samsung ma un altro dispositivo Android potete comunque acquistarlo, ma solo se siete disposti a rinunciare a qualche funzione.

Samsung Galaxy Watch 4 data di uscita e prezzo

Samsung Galaxy Watch 4

(Image credit: TechRadar)

Samsung Galaxy Watch 4 è già disponibile sul sito ufficiale Samsung e presso i rivenditori autorizzati.

Il nuovo smartwatch Samsung è disponibile nella variante più piccola da 40mm a un prezzo di 269,00 € per la versione Bluetooth. Se invece volete optare per la variante LTE il prezzo sale a 319,00 €.

La versione da 44mm con connettività Bluetooth ha un prezzo di 299,00 € che sale a 349,00 € per la variante LTE. In entrambi i casi il prezzo risulta sensibilmente inferiore a quello di Galaxy Watch 3.

Se preferite la cornice fisica potete optare per Galaxy Watch 4 Classic, che dispone di specifiche simili e costa 369,00 € nella variante Bluetooth da 42mm e 399,00 € nel formato più grande da 46mm. Se invece volete optare per i modelli con connettività LTE i prezzi salgono rispettivamente a 419,00 € e 449,00 € per i modelli da 42mm e 46mm.

Design e display

Samsung Galaxy Watch 4 è uno smartwatch dal design sottile e comodo che si adatta perfettamente a ogni polso. Se vi preferite i modelli più grandi potete optare per la variante Classic.

Galaxy Watch 4 ha un look pulito e omogeneo contraddistinto dalla presenza di due tasti fisici posti nella parte destra del quadrante che rappresentano gli unici elementi discontinui in un design uniforme e elegante Si può scegliere tra la variante da 40mm e quella più grande da 44mm.

Entrambi i modelli hanno una scocca in alluminio e misurano rispettivamente 40.4 x 39.3 x 9.8mm con un peso di 25.9g (40mm) e 44.4 x 43.3 x 9.8mm con un peso di 30.3g (44mm).

Abbiamo indossato entrambi i modelli e li abbiamo trovati comodi e molto leggeri.

Durante i nostri test siamo rimasti particolarmente entusiasti dal modello da 44mm, che risulta una dimensione ideale per un uomo adulto. Indossarlo durante il giorno è un piacere e il peso ridotto lo rende perfetto per un gran numero di attività, anche se lo abbiamo trovato meno comodo da tenere al polso nelle ore notturne per monitorare il sonno.

Immagine 1 di 2

Samsung Galaxy Watch 4

(Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 2

Samsung Galaxy Watch 4

(Image credit: TechRadar)

Il display di entrambi i modelli Galaxy Watch 4 risulta molto luminoso e facile da leggere. Anche la risoluzione è impressionante: la variante da 40 mm dispone di 396 x 396 pixel, mentre il modello da 44 mm arriva a 450 x 450 pixel per un valore condiviso di 330 ppi.

Una caratteristica unica di Galaxy Watch 4 che lo rende diverso dagli altri smartwatch è la ghiera girevole "virtuale". Pur non essendoci una ghiera fisica come quella di Watch 4 Classic, Galaxy Watch 4 permette di navigare i menù e accedere a molte funzioni scorrendo il dito intorno alla lunetta nera dello schermo.

Galaxy Watch 4 è resistente all'acqua e alla polvere e dispone della certificazione IP68, il che significa che può essere utilizzato in acqua fino a cinque metri di profondità. Il cinturino in dotazione è fatto di un nuovo materiale che potrebbe risultare scomodo durante gli allenamenti intensi. Durante le nostre prove abbiamo notato che lo sfregamento che si verifica con i movimenti continui provoca irritazione e tende a diventare piuttosto fastidioso.

Se siete degli sportivi e pensate di usare Watch 4 durante gli allenamenti potreste essere costretti a investire su un cinturino alternativo.

Le opzioni di colore variano in base al modello. Il Watch 4 da 40 mm è disponibile in nero, oro e argento, mentre il modello da 44 mm è disponibile in nero, verde e argento. Tutte le tinte risultano molto tenui e se vi piacciono i colori vivaci potete compensare con uno dei cinturini opzionali.

Prestazioni e software

Samsung Galaxy Watch 4 equipaggia un processore Exynos W920 afiancato da 1.5GB di RAM, che durante i nostri test si è dimostrato più che sufficiente per eseguire agilmente una varietà di applicazioni. 

La velocità di esecuzione non è facile da notare come su uno smartphone o un portatile, ma la scorrevolezza rimane elevata anche mentre si usano le funzioni GPS.

Entrambe le varianti di Galaxy Watch 4 possono contare su 16GB di spazio di archiviazione. Circa 8GB sono destinati al sistema operativo e alle app preinstallate, mentre i restanti 8GB possono essere sfruttati per brani musicali e app aggiuntive.

Il punto forte di Galaxy Watch 4 sta nerl software. Samsung ha deciso di sostituire il suo OS Tizen per passare a una versione personalizzata di Wear OS.

Immagine 1 di 2

Samsung Galaxy Watch 4

(Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 2

Samsung Galaxy Watch 4

(Image credit: TechRadar)

Tizen è stato il sistema operativo di riferimento per tutti gli smartwatch Samsung usciti negli ultimi anni, e il software presente su Galaxy Watch 4 risulta molto simile.

In effetti, pur trattandosi di un software basato su Wear OS 3, l'interfaccia One UI Watch 3 è chiaramente di ispirazione Samsung. Sono presenti tutte le app Samsung a cui siete abituati se avete avuto un Galaxy Watch, ma con l'aggiunta delle funzioni Wear OS.

Questo significa che potrete accedere al Google Play Store e, anche se Wear OS non è il massimo a livello di supporto per le app, con One UI Watch 3 avrete molte più opzioni rispetto a quelle disponibili su Tizen OS.

Il sistema operativo presente su Galaxy Watch 4 è bello da vedere e funziona alla grande, permette di accedere alle app presenti sul Google Play Store e risulta complessivamente migliore di Tizen pur conservandone tutte le caratteristiche più apprezzate.

Fitness

Samsung Galaxy Watch 4

(Image credit: TechRadar)

Samsung Galaxy Watch 4 unisce alla perfezione funzioni smart e app dedicate al fitness grazie a un ampio set di funzioni tra cui il GPS integrato, un sensore ottico per il monitoraggio del battito cardiaco supportato dalla tecnologia ECG.

Le novità in ambito fitness ruotano intorno al nuovo sensore Bioactive 3-in-1 che permette a Watch 4 di eseguire tre diverse misurazioni per rilevare la frequenza cardiaca, i livelli di ossigeno nel sangue e la composizione corporea. Quest'ultima rappresenta una novità assoluta in casa Samsung ed è l'unica che utilizza tutti e 3 i sensori contemporaneamente.

Samsung sostiene che la misurazione della composizione corporea sia studiata per aiutare gli utenti a monitorare valori importanti come la massa muscolare scheletrica e la percentuale di grasso corporeo. La funzione è facile da utilizzare, ma se volete ottenere dei risultati attendibili dovrete riuscire a rimanere immobili per qualche secondo.

Grazie a questo utile strumento potrete conoscere la percentuale di grasso corporeo, muscoli scheletrici, massa grassa e acqua corporea. Una volta effettuate le misurazioni il software fornisce dei valori ottimali di riferimento calcolati in base a sesso, peso e altezza del soggetto.

È difficile stabilire l'accuratezza dei valori, ma di certo la funzione può essere d'aiuto per avere un'idea approssimativa del proprio stato di salute e di come allenarsi per migliorarlo.

Il cardiofrequenzimetro si è dimostrato molto preciso e i risultati sono risultati praticamente identici a quelli ottenuti con altri dispositivi dedicati alla misurazione della frequenza cardiaca. Per ottenere il meglio da questa funzione si consiglia di usare le app Samsung, ma si può optare anche per app Wear OS come Strava e Nike Running Club.

Anche le funzioni GPS si sono dimostrate estremamente precise durante le nostre sessioni di corsa.

Va comunque sottolineato che la compatibilità di alcune funzioni fitness è limitata, e sia l'ECG che lo strumento per il monitoraggio della pressione sanguigna si possono usare solo collegando Galaxy Watch 4 a uno smartphone Samsung.

Per questo motivo chi possiede uno smartphone Apple o Android di un altro produttore potrebbe preferire un modello della gamma Garmin.

Autonomia

La variante da 44mm di Galaxy Watch 4 è equipaggiata con una batteria da 361mAh e può contare su una buona autonomia. Durante i nostri test la durata media è stata di due giorni con una singola carica con uso intensivo, mentre con uso moderato siamo riusciti a raggiungere i tre giorni.

La variante da 40mm ha una batteria più piccola da 247mAh che non abbiamo ancora avuto modo di provare. La nostra esperienza con i precedenti smartwatch Samsung ci ha insegnato che i modelli più piccoli, di norma, hanno un'autonomia minore, anche se le differenze non si sono mai rivelate drastiche. 

La presenza di una pad di ricarica incluso nella confezione ci ha sorpreso dato che Samsung ha recentemente dichiarato che non fornirà più i caricatori abbinati ai suoi smartphone.

Vale la pena acquistarlo? 

Samsung Galaxy Watch 4

(Image credit: TechRadar)

Compratelo se… 

Avete uno smartphone Samsung

Per sfruttare al meglio tutte e funzioni di Galaxy Watch 4 dovete collegarlo a uno smartphone Samsung, quindi se ne possedete uno o pensate di acquistarlo questa è la scelta giusta.

Volete uno smartwatch con un ottimo software

Il sistema operativo Tizen si è evoluto molto negli ultimi anni e le nuove funzioni introdotte dalla fusione con Wear OS permettono di accedere al Google Play Store per scegliere tra migliaia di app.

Cercate uno smartwatch con funzioni fitness

Samsung Galaxy Watch 4 non è un modello pensato unicamente per il fitness, ma se la cava piuttosto bene grazie a funzioni come GPS e cardiofrequenzimetro che lo rendono adatto a un'ampia platea di utenti.

Non compratelo se...

Avete un iPhone o uno smartphone non Samsung

Samsung ha abbandonato il supporto per iPhone con Galaxy Watch 4, scelta che taglia fuori di netto i possessori di smartphone Apple. Inoltre, anche chi possiede uno smartphone Android non Samsung deve rinunciare a una serie di funzioni che, a nostro avviso, sono piuttosto centrali.

Avete già un Samsung Galaxy Watch

Se siete possessori di un Galaxy Watch, probabilmente non vale la pena di passare a Galaxy Watch 4. Non ci sono abbastanza novità da motivare il costo dell'aggiornamento, soprattutto rispetto a Galaxy Watch Active 2.