Samsung Galaxy Watch Active 2

Samsung Galaxy Watch Active 2: lo stesso orologio, ma con una ghiera digitale

Che cos'è una recensione hands-on?
Samsung Galaxy Watch Active 2
Samsung Galaxy Watch Active 2

Prime impressioni

Il Samsung Galaxy Watch Active 2 è un aggiornamento modesto che aggiunge un elemento importante, la ghiera rotante. È digitale, non analogica, ma potrebbe portare questo smartwatch in cima alla nostra lista. Se riusciamo a digerire il prezzo.

Pro

  • La ghiera digitale è fantastica
  • ECG incluso
  • Versione LTE

Contro

  • Molto simile all'Active originale
  • Molto più costoso

Il Samsung Galaxy Watch Active 2 è il risultato di una somma aritmetica, cioè l'unione del Samsung Galaxy Watch Active con la parte migliore del Samsung Galaxy Watch - la ghiera rotante - e si ottiene il meglio dei due mondi.

Non è una vera ghiera meccanica. È una superficie touch con feedback aptico, che vibra quando si scorre il dito lungo il bordo per "ruotarla". Potrebbe comunque essere abbastanza per chi cerca uno smartwatch sportivo e unisex, con un adeguato livello di controllo. 

La superficie tattile non è abbastanza sensibile o precisa da sostituire veramente una ghiera rotante e meccanica, come quella del Galaxy Watch, ma è senz'altro migliore rispetto al sistema di controllo che troviamo su altri smartwatch. Anzi, diremmo che è persino migliore rispetto a quella dell'Apple Watch 4. Sembra più semplice scorrere il dito intorno al bordo mentre si corre o si hanno le mani occupati, rispetto a una ghiera tradizionale. 

O almeno così ci è sembrato, nei pochi minuti che abbiamo avuto per questa prima valutazione (presto aggiorneremo questa recensione con una prova completa). Rispetto al primo Samsung Watch Active non è cambiato molto altro, a parte l'inclusione della funzione ECG (elettrocardiogramma). Forse però sono due novità sufficienti per giustificare un nuovo modello. 

Dopotutto, sono passati solo alcuni mesi da quanto è uscito il primo Watch Active, ad aprile 2019. E la ghiera era la mancanza più evidente nello smartwatch sportivo di Samsung. 

La ghiera digitale in azione: notate il piccolo arco in alto, dove ogni nodo rappresenta una diversa app.

La ghiera digitale in azione: notate il piccolo arco in alto, dove ogni nodo rappresenta una diversa app.

(Image credit: Future)

Prezzo

Il Samsung Galaxy Watch Active 2 sarà in vendita dal 27 settembre 2019, con un prezzo di partenza pari a 279,99 dollari. Ma sono dati riguardanti gli Stati Uniti, mentre per l'Italia non ci sono informazioni ufficiali. Allaboutsamsung ha però fatto un'ipotesi abbastanza credibile su quanto costerà questo prodotto nel nostro Paese:

4o mm, alluminio senza LTE: 299€
40 mm, acciaio senza LTE: 399€
40 mm, acciaio con LTE: 449€
44 mm, alluminio senza LTE: 319€
44 mm, acciaio senza LTE: 419€
44 mm, acciaio con LTE: 469€ 

Il prezzo più basso è per la cassa in alluminio da 40 mm e cinturino in gomma, senza connessione LTE. Le colorazioni sono Cloud Silver, Aqua Black e Pink Gold. I modelli più costosi hanno la cassa in acciaio e il cinturino in pelle. I prezzi indicati, lo ricordiamo, non sono quelli ufficiali. 

Il Samsung Galaxy Watch Active 2 sarà prenotabile dal 6 settembre negli Stati Uniti, dove ci sarà una promozione grazie a cui si potrà avere una batteria esterna con ricarica wireless, in omaggio. 

I prezzi indicati sono più alti rispetto a quelli del Galaxy Watch Active, che al lancio costava 199,99 dollari. Quest'ultimo potrebbe essere un acquisto migliore, se la ghiera digitale e la funzione ECG non vi interessano. 

(Image credit: Future)

Design e schermo

Se speravate in cambiamenti drastici rispetto al Galaxy Watch Active originali, sarete delusi. Ma non dovreste: ci piaceva la leggerezza del Watch Active rispetto al Galaxy Watch, e il Galaxy Watch Active 2 è un raffinamento del vecchio modello. 

Il Watch Active 2 si potrà avere in due diverse dimensioni, da 44 e 46 mm. Il primo è adatto a chi vuole il minor ingombro possibile, mentre il secondo è forse più adatto agli sportivi - e probabilmente sarà il modello di maggior successo tra i due. 

Lo schermo è 0,1 pollici più grande rispetto al modello precedente, 1,2" e 1,4" nelle due varianti. I pulsanti a destra hanno una sottolineatura colorata, diversa a seconda del colore principale. 

La parte posteriore della cassa ha otto fotodiodi, il doppio rispetto al primo modello. In teoria sono utili per avere una misurazione più precisa del ritmo cardiaco, ma lo verificheremo quando potremo provarlo. 

Samsung Galaxy Watch Active 2

Samsung Galaxy Watch Active 2

(Image credit: Future)

Il Samsung Galaxy Watch Active 2 ha la consueta dotazione di sensori: accelerometro, giroscopio e barometro, oltre ai sensori necessari per la funzione ECG. 

La certificazione IP68 assicura resistenza ad acqua e polvere, e immersioni fino a 5 ATM come il primo Watch Active. 

Guardando allo schermo, il Watch Active 2 sembra identico al modello precedente: uno schermo Super AMOLED rotondo (360x360). Si potrà usare qualsiasi cinturino da 20 mm. 

La ghiera digitale funziona piuttosto bene per essere un supporto non analogico. CI è sembrato abbastanza sensibile da permettere un passaggio sicuro da un'app all'altra, oppure per scorrerle tutte velocemente. A ogni passaggio fornisce uno "scatto" generato tramite il motore aptico, piuttosto convincente. 

Il feedback aptico è determinante, perché rende la rotazione familiare ed ergonomica, senza risultare invasivo. 

Samsung Galaxy Watch Active 2

Samsung Galaxy Watch Active 2

(Image credit: Future)

Prestazioni e software

Le specifiche non sono cambiate. Il Samsung Galaxy Watch Active 2 ha lo stesso processore Exynos 9110 (dual-core, 1,15GHz) del modello precedente e del Galaxy Watch. Ha ancora 4GB di archiviazione e 768MN di RAM, che diventano 1,5GB per la versione LTE.

Non è necessariamente un fatto negativo: l'interfaccia è fluida e reattiva come sugli smartwatch Samsung precedenti. Avremmo voluto più memoria di archiviazione però, perché dei 4GB presenti ne restano disponibili solo 1,5. 

Ritroviamo l'interfaccia OneUI di Samsung, e sotto ad essa il sistema operativo Tizen. Non ci sono grandi novità: si può visualizzare un arco, in alto, con le varie applicazioni. Premendo il pulsante si espande e si vedono le varie app installate e accessibili. La nuova ghiera digitale però rende tutto più semplice e immediato. 

Immagine 1 di 2

(Image credit: Future)

Se fate una fotografia usano l'app Wearables, e l'algoritmo crea un nuovo sfondo che imita la vostra immagine. 

Immagine 2 di 2

(Image credit: Future)

Ta-da!

Il Galaxy Watch Active 2 è ancora più integrato con l'applicazione Samsung Wearables, con una nuova funzione: se scattate una fotografia con il telefono, un algoritmo la elabora e crea un nuovo quadrante personalizzato. 

L'idea è di creare un nuovo quadrante al volo, che sia sempre perfettamente intonato all'abbigliamento. Ma nulla vi impedisce di fotografare il cielo nuvoloso, se va più d'accordo con il vostro umore. 

Samsung Galaxy Watch Active 2

Samsung Galaxy Watch Active 2

(Image credit: Future)

Fitness

Come da previsioni, le applicazioni e le funzioni Fitness del Watch Active 2 non sono cambiate molto. Può tracciare 39 attività diversa, come camminata, corsa, bicicletta, nuoto e altro. Il Running Coach è stato migliorato, per monitorare meglio il ritmo, e offre feedback durante il percorso usando il GPS e l'accelerometro. 

I fotodiodi aggiuntivi, dietro alla cassa, dovrebbero essere più veloci secondo Samsung. Un'altra affermazione che verificheremo in fase di test. 

I sensori extra dovrebbero aiutare anche per un'altra funzione: il controllo in tempo reale dei livelli di stress, tramite l'applicazione Samsung Health. Comprende anche la meditazione guidata e il monitoraggio del sonno, tramite l'applicazione Calm. 

Samsung Galaxy Watch Active 2

Samsung Galaxy Watch Active 2

(Image credit: Future)

Autonomia

Il Watch Active 2 da 40mm ha la stessa batteria da 230mAh del modello precedente, ma Samsung sostiene che un utente tipo dovrebbe riuscire a usarlo 2 giorni con una ricarica - se non si fanno molte attività che consumano energia, come correre molte ore con il GPS acceso. 

È una piccola delusione, ma un limite comprensibile date le piccole dimensioni dell'orologio. Con il Galaxy Watch da 46mm eravamo arrivati a 5 giorni con una sola ricarica, e chi volesse un'autonomia migliore potrà orientarsi sul Watch Active 2 da 44mm, che ha una batteria da 340mAh, cioè il 37% più grande rispetto al modello più piccola. 

Naturalmente si può ottenere più autonomia con diversi trucchetti salva batteria, di cui parleremo nella recensione completa. 

Samsung Galaxy Watch Active 2

Samsung Galaxy Watch Active 2

(Image credit: Future)

Verdetto momentaneo

Il Samsung Galaxy Watch Active 2 ha solo poche differenze rispetto al suo predecessore, cioè la ghiera digitale, la funzione ECG e la connettività LTE opzionale. Non sono certo grandi novità, ma nell'insieme è un aggiornamento interessante. 

Considerando che è passato pochissimo tempo dall'uscita del Watch Active a questa nuova versione, ci sembra probabile che le ghiera digitale era stata progettata per il modello originale,  ma non era pronta al momento giusto. 

D'altra parte questo piccolo miglioramento arriva con un notevole aumento del prezzo, che porta il Galaxy Watch 2 vicino all'area dell'Apple Watch. Magari non costa quanto un Apple Watch 4, ma è sicuramente vicino al prezzo dell'Apple Watch 3. 

Il Galaxy Watch 2 dunque sembra un acquisto meno conveniente rispetto al primo modello, ed è più difficile da consigliare. È comunque uno smartwatch di qualità, che proveremo con grande piacere. Il Galaxy Watch Active 2 ha senz'altro il potenziale per entrare nella nostra lista dei migliori smartwatch

Che cos'è una recensione hands-on?

Le recensioni "Hands on" sono le prime impressioni di un giornalista, basate su un utilizzo dell'oggetto per breve tempo. Potrebbe trattarsi di pochi momenti o qualche ora. La cosa imporante è che abbiamo potuto usarlo personalmente e possiamo raccontarti ciò che ci è sembrato, anche se è solo un giudizio embrionale. Per saperne di più leggi Garanzia delle recensioni TechRadar.