Skip to main content

Recensione MSI GS66 Stealth

MSI GS66 Stealth ha uno schermo eccezionale e un design funzionale, ma presenta i tipici problemi del segmento

MSI GS66 Stealth
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

MSI GS66 Stealth ha un fantastico schermo da 240 Hz, componenti di buon livello, un design funzionale e molte porte. Detto questo, la concorrenza offre una maggiore autonomia, CPU più performanti e un design più ricercato.

Pro

  • Fantastico schermo da 240 Hz
  • Componenti di buon livello
  • Buona durata della batteria, ergonomia e connettività

Contro

  • I rivali hanno CPU più performanti
  • Temperatura di esercizio

MSI GS66 Stealth ha avuto un elegante restyling rispetto ai modelli precedenti; ora, lo chassis è in metallo nero. Il notebook ha molte porte USB (di cui una Thunderbolt), inoltre supporta connessioni di rete Wi-Fi 6 e cablate da 2,5 Gbps.

Purtroppo, è leggermente più pesante e spesso dei predecessori. Sì, il design è inferiore rispetto a quello della concorrenza; se non altro, il dispositivo offre una buona ergonomia: la tastiera è comoda, veloce e i tasti sono ben distanziati. Detto questo, ci sono problemi con il layout di quest’ultima, inoltre non supporta alcune funzionalità rispetto alla tastiera dell’Asus Zephyrus G14. Il trackpad è ampio e reattivo.

MSI GS66 ha un display impressionante: supporta una frequenza di aggiornamento di ben 240 Hz, ideale per gli eSport. Anche la qualità delle immagini è eccellente: il contrasto e la precisione colore sono ottimi (per il display di un un notebook).

Lo schermo non supporta il G-Sync, la tecnologia di sincronizzazione dei frame tra display e schede video Nvidia. Come detto, il display da 240 Hz è ottimo per i giochi competitivi, tuttavia non offre particolari vantaggi nei giochi single player.

Il portatile monta una GPU Nvidia RTX 2060 che offre un discreto frame rate nella maggior parte dei giochi, inclusi gli eSport. Detto ciò, sono disponibili anche versioni con GPU del calibro di GeForce RTX 2070 Super e RTX 2080 Super.

Il modello che abbiamo testato è dotato del processore Intel Core i7-10750H di decima generazione, che offre ottime prestazioni nei giochi, fotoritocco, elaborazione quotidiana e attività di lavoro relativamente impegnative. 

MSI GS66 Stealth non è più rumoroso dei rivali, tuttavia la CPU si surriscalda rapidamente ed entra in thermal throttling, il che ne diminuisce le prestazioni. Il portatile offre una buona autonomia, ma l'Asus Zephyrus G14 fa un po’ meglio.

Ricapitolando, GS66 Stealth ha uno schermo eccellente, un’ottima connettività ed ergonomia e una buona durata della batteria, oltre che componenti di qualità. Per i giocatori di eSport è un'ottima opzione.

Se non vi interessa il gaming competitivo, potreste risparmiare molti soldi per un modello con un display meno “veloce”, inoltre la concorrenza offre CPU migliori in multi-core e con una maggiore durata della batteria.

Disponibilità e prezzo

Scheda tecnica

Ecco la configurazione del MSI GS66 Stealth inviata a TechRadar per la recensione:

CPU: Intel Core i7-10750H a 2,6 GHz (6 core/12 thread, cache da 12 MB)
Grafica: Nvidia GeForce RTX 2060 6 GB
RAM: 16 GB - 2.666 MHz - DDR4
Schermo: 15,6 pollici, 1.920 x 1.080 pixel, IPS, non touch da 240 Hz
Memoria: SSD da 512 GB
Porte: 3 x USB 3.2 Gen 2, 1 x Thunderbolt 3 / USB 3.2 Gen 2 Type-C, 1 x USB 3.2 Gen 2 Type-C, 1 x audio, 1 x HDMI
Connettività: WiFi 6 dual-band, 2.5 Gbps Ethernet, Bluetooth 5.1
Fotocamera: webcam 720p
Peso: 2,1 kg
Dimensioni: 19,8 x 358 x 248 mm (A x L x P) 

Il modello che abbiamo recensito è in vendita a circa 1900 euro ed è uno dei modelli più economici della nuova gamma. 

Questo modello include uno schermo da 240 Hz, una GPU GeForce RTX 2060, una CPU Intel Core i7-10750H, 16 GB di RAM e un SSD da 512 GB.

Il prezzo è in linea con la concorrenza: un Razer Blade 15 con specifiche simili (ma senza schermo da 240 Hz) è in vendita a circa 2100 euro. Un Asus Zephyrus G14 con specifiche simili è disponibile sul sito dell’azienda a 1800 euro (lo schermo è da 14 pollici).

MSI GS66 Stealth è disponibile in diverse configurazioni e quella più costosa arriva a circa 4000 euro (schermo da 300 Hz e GPU RTX 2080 Super).

Design

MSI GS66 Stealth

(Image credit: Future)

MSI GS66 Stealth ha subito un restyling rispetto al predecessore, MSI GS65 Stealth: i dettagli audaci e dorati sono stati sostituiti da uno chassis interamente in metallo nero e da loghi sottili. Il prodotto ha un aspetto più sobrio ed elegante e la qualità costruttiva è impressionante (non ha nulla da invidiare a un Razer). 

MSI GS66 Stealth

(Image credit: Future)

MSI GS66 Stealth è al top in termini di connettività: ha tre porte USB 3.2 e due connettori USB-C (uno di questi supporta Thunderbolt 3); c'è un'uscita HDMI e un jack per cuffie. MSI dispone di un chip Wi-Fi 6 e di una porta Ethernet da 2,5 Gbps.

I dispositivi Razer e Asus offrono funzioni simili, tuttavia il primo ha una Gigabit Ethernet più lenta, mentre il secondo necessita di un adattatore per la connessione via cavo.

MSI GS66 Stealth non è né sottile né leggero: pesa 2,1 kg ed è spesso 19,8 mm; il Razer ha dimensioni identiche, ma l'Asus pesa circa 400 grammi in meno ed è più sottile.

Il notebook ha un’eccellente tastiera chiclet di SteelSeries: i tasti hanno una corsa di 1,5 mm e offrono un ottimo feedback; è stato raggiunto un buon equilibrio tra velocità, scatto e comfort. Questi pulsanti sono coerenti e veloci, si prestano bene anche per il gaming. 

I pulsanti sono più scattanti dei tasti dell'Asus e più comodi di quelli del Razer; sono un po' più larghi di quelli dei concorrenti e hanno anche i LED RGB.

MSI GS66 Stealth

(Image credit: Future)

Tuttavia, la tastiera non è priva di difetti: manca il tastierino numerico (come sulla concorrenza), i tasti Funzione e Controllo a destra sono piccoli e la riga Funzione omette le scorciatoie multimediali. Il portatile Asus fa meglio con tasti multimediali dedicati.

Il trackpad invece è eccellente: ampio, preciso e reattivo, con pulsanti intuitivi e comodi. 

MSI GS66 Stealth ha un display Full HD (1920 x 1080 pixel) da 240 Hz. Una frequenza di aggiornamento simile è ideale per gli eSport, titoli nei quali un istante può fare la differenza tra vittoria e sconfitta.

Tuttavia, vi ricordiamo che passare da 144 Hz a 240 Hz non offre chissà quali vantaggi e ciò torna utile solo ai pro-player; inoltre, non è utile nei titoli in single player a meno che non siano degli sparatutto. La tecnologia Nvidia G-Sync non è supportata.

Lo schermo è eccellente: offre una luminosità di picco di 324 nit e un rapporto di contrasto di 1246:1, dati interessanti per un pannello IPS.

MSI GS66 Stealth

(Image credit: Future)

Il Delta E di 1,37 è eccezionale e comporta una precisione colore di prim'ordine. L'uniformità dello schermo non è superiore al 12%, il che è bel risultato per un notebook da gioco; ha riprodotto il 95,4% dello spettro sRGB, ma era inferiore al 70% nello spazio colore DCI-P3 e Adobe RGB.

Questo schermo è buono quanto il display del Razer, ma ha una luminosità e una precisione del colore superiore rispetto all'Asus.

GS66 Stealth ha però altoparlanti deludenti: il volume massimo è soddisfacente, ma la qualità del suono non convince, inoltre i bassi sono orribili. I rivali sono superiori su questo aspetto, ma la scelta migliore rimane l’uso delle cuffie.

Prestazioni

MSI GS66 Stealth

(Image credit: Future)

MSI GS66 Stealth ha componenti di qualità: un processore Intel i7-10750H con 6 core/12 thread e una frequenza massima di ben 5 Ghz, 16 GB di RAM DDR4 e una scheda video Nvidia GeForce RTX 2060 con 6 GB di VRAM.

Benchmark

Ecco i risultati di MSI GS66 Stealth nella nostra suite di test di benchmark:

3DMark: Sky Diver: 34390; FireStrike: 13612; Time Spy: 5810 (5714)
CPU Cinebench 15: 1231cb; Grafica: 128,06 fps
CPU Cinebench 20: 2777 punti
Geekbench 4 single-core: 5230; multi-core: 22505
Geekbench 5 single-core: 1178 (1113 bilanciato) (simile in modalità silenziosa); multi-core: 5957 (4958 bilanciato)
PC Mark 8 Home: 4362
PC Mark 10 Home: 5122
Velocità SSD: 3349/1960 MB/s
Durata della batteria (test del film TechRadar): 4 ore e 20 minuti
Batteria PC Mark 10: 7 ore e 5 minuti
Total War: Three Kingdoms (1080p, Ultra) 43 / 47,7 fps; (1080p, Basso): 113 / 140,5 fps
Red Dead Redemption II (1080p, Ultra) 31 / 52.9 fps; (1080p, Basso): 32,9 / 76,4 fps
Shadow of the Tomb Raider (1080p, Ultra) 58/76 fps; (1080p, bassa): 87/116 fps 

Lo storage è affidato a un SSD da 512 GB che ha fornito velocità di lettura e scrittura di ben 3349 MB/s e 1.960 MB/s, inoltre è possibile aggiungere altri due SSD NVMe, il che è utile considerate le dimensioni dei titoli di ultima generazione.

RTX 2060 è una GPU da gioco discreta: nei nostri tre giochi di prova (eseguiti con impostazioni Ultra) ha offerto un framerate medio di circa 48 fps, mentre con impostazioni su “Basso”, ha riprodotto due di quei giochi a oltre 100 fps. La stragrande maggioranza degli eSport è meno impegnativa, quindi non avrete problemi a raggiungere frame rate superiori ai 200 fps.

L’ASUS ROG Zephyrus G14 che abbiamo testato era dotato di una RTX 2060 e difatti lo scarto è pressoché nullo: MSI GS66 Stealth è leggermente più veloce nei giochi, ma la migliore CPU dell'Asus gli dava un leggero vantaggio in 3D Mark.

La decima generazione di CPU mobile di Intel compie un discreto passo in avanti rispetto ai predecessori e qui c'è abbastanza potenza per affrontare la maggior parte delle attività di produttività: fotoritocco, Microsoft Office e alcuni software di video editing.

Detto ciò, il chip Intel è inferiore ai nuovi processori Ryzen 4000 mobile di AMD. Intel Core i7-10750H ha ottenuto 1178 e 5957 punti nei test single e multi-core di Geekbench 5, mentre il Ryzen 9 4900HS dell'Asus ha ottenuto rispettivamente 1202 e 7815 punti. Il chip di AMD ha dimostrato una superiorità simile in Geekbench 4 e Cinebench R2.

Durante la riproduzione di giochi, la rumorosità è sotto controllo e con le cuffie non dovreste avere problemi. L'aria calda viene espulsa dal lato destro e ciò potrebbe essere irritante per coloro che usano un mouse esterno, inoltre il pannello inferiore diventa troppo caldo.

Le temperature interne sono un problema: la GPU va bene, ma la CPU spesso supera i 90 °C e a ciò porta al famigerato thermal throttling: MSI GS66 Stealth non è adatto ai carichi di lavoro pesanti e prolungati.

Autonomia

MSI GS66 Stealth ha una batteria da ben 99,9 Wh, degna di uno space shuttle. Il prodotto offre una buona durata della batteria: nel nostro test di riproduzione video è durato poco più di sette ore, mentre ha funzionato per quattro ore e venti minuti in un benchmark di lavoro. Non sorprende che la longevità sia precipitata durante il gaming: il dispositivo è durato due ore e sei minuti. Nel complesso, tali risultati sono soddisfacenti, oltre che migliori a quelli del Razer, tuttavia l'Asus era migliore, con un'ora in più di durata nel test del film.

MSI GS66 Stealth gestirà una sessione di gioco ragionevole e mezza giornata in ufficio, ma conviene portare il caricatore con voi.

MSI GS66 Stealth

(Image credit: Future)

Vale la pena acquistare MSI GS66?

Compratelo se...

Siete giocatori di eSport

Lo schermo da 240 Hz offre un ritmo incredibile per la gestione di giochi frenetici e l'RTX 2060 offre un framerate adeguato. Solo i giocatori di alto livello trarranno davvero vantaggio dalla velocità dello schermo, ma l'MSI GS66 Stealth offre un'esperienza superba.

Volete un notebook efficiente sia per il gaming che la produttività

Le CPU Intel non possono competere con quelle AMD, ma il Core i7 10750H è tutt’altro che lento e anche le restanti componenti non lasciano a desiderare. Se a questi aggiungiamo una buona ergonomia e uno schermo di prim'ordine, otteniamo un notebook in grado di affrontare la maggior parte dei giochi e delle app per la produttività.

Volete un portatile con un'ottima connettività e un design elegante

Il design di questo laptop è gradevole, inoltre offre un'eccellente connettività cablata e wireless; presenta molte porte USB.

Non compratelo se...

Giocate per lo più a titoli in single player

I giochi per giocatore singolo non traggono alcun vantaggio dal passaggio dai 144 ai 240 Hz, quindi potreste risparmiare un po' di soldi optando per un prodotto con un display più “lento”, oppure su un portatile con una GPU più performante o un display più nitido.

Dovete affrontare carichi di lavoro impegnativi

Il notebook Asus monta un processore AMD più performante sia in single che in multi-core rispetto al chip Intel dell'MSI GS66 Stealth. È molto meglio per i carichi di lavoro pesanti e prolungati.

Volete un’autonomia eccezionale

MSI GS66 Stealth offre una buona durata della batteria, ma il notebook fa meglio. Se volete giocare o lavorare senza collegare il PC alla presa di corrente, quest'ultimo è superiore ed è anche più sottile e leggero.