Skip to main content

Recensione MSI GS65 Stealth

Il notebook da gioco definitivo, per tutti

MSI GS65 Stealth review
Editor's Choice

Il nostro verdetto

IL NOSTRO VERDETTO Con una cifra tutto sommato accettabile, il modello GS65 Stealth di MSI è uno dei migliori portatili da gioco oggi sul mercato. È quello con tecnologia Nvidia Max-Q tra i più validi che abbiamo testato finora, superando nei test la maggior parte dei concorrenti anche nello stile e non solo nelle prestazioni.

Pro

  • Design accattivante e linea sottile
  • Display meraviglioso e con velocità di refresh elevata
  • Performance eccellente
  • Gestione termica piuttosto efficace

Contro

  • La parte inferiore si scalda
  • Accesso biometrico non disponibile
  • Audio nativo scadente

MSI ha finalmente elevato la sua linea principale di portatili per raggiungere lo status di elite con MSI GS65 Stealth nel 2018, portandolo al massimo delle potenzialità che la tecnologia attuale possa offrire e ottenendo il premio Editor's Choice. 

GS65 Stealth offre una potenza elevatissima, concentrata in un guscio sottile ed elegante, e si differenzia da qualsiasi altro notebook della concorrenza a causa delle scelte fatte da MSI con questo modello. In effetti, ci piace così tanto che lo abbiamo anche nominato il miglior portatile di gioco MSI del 2019.

Il risultato è un elegante dispositivo portatile da 15 pollici nelle dimensioni di uno da 14, che è in grado di far girare tutti gli ultimi titoli e ovviamente permettere un utilizzo professionale anche molto intenso ma a un prezzo discreto. Si trova a un prezzo più economico rispetto a quello quello che hanno saputo offrire i principali concorrenti sul mercato. Se si è in cerca del miglior portatile alla portata di tutti, probabilmente GS65 Stealth è quello giusto.

MSI GS65 Stealth

Spec Sheet

SPECIFICHE TECNICHE DEL MODELLO PROVATO

Ecco la configurazione MSI GS65 Stealth inviata a TechRadar per la revisione:

CPU: 3,9 GHz Intel Core i7-8750H (quad-core, cache da 9 MB, fino a 4,2 GHz)

Grafica: Nvidia GeForce GTX 1070 (8 GB GDDR5, Max-Q)

RAM: 16 GB DDR4 (8 GB x 2, 2.400 MHz)

Schermo: FHD da 15,6 pollici (1.920 x 1.080), antiriflesso, display ad ampio angolo di visione (144Hz, risposta 7ms, gamma colori 72% NTSC, 16: 9)

Memoria: SSD da 512 GB (M.2)

Porte: USB 3.1 Gen2 x 3, Thunderbolt 3 (USB-C), miniDisplayPort, uscita HDMI, Ethernet RJ-45, 1/1 SPDIF (ESS Sabre HiFi)

Connettività: Killer N1550 Combo 802.11ac Wi-Fi (2x2 MIMO); Bluetooth 5.0

Fotocamera: webcam HD 720p

Peso: 1,88 kg

Dimensioni: 35,8 x 24,8 x 17,5 cm; L x A x P

Prezzo e disponibilità

 Al momento (novembre 19) MSI GS65 Stealth è presente sul mercato in una fascia di prezzo che si aggira intorno ai 1400-2300€, a seconda della configurazione. Il modello che abbiamo testato non è disponibile al momento, ma un modello con chip di fascia leggermente inferiore (GTX 1060) si trova su una cifra intorno ai 1600€. Per 2300€ circa il modello più potente presenta CPU aggiornata all’ultima serie I7-9750H, 32GB di RAM e scheda video last-gen RTX 2060 da 6GB, insieme a un SSD da ben 1GB.

Immagine 1 di 18

Immagine 2 di 18

Immagine 3 di 18

Immagine 4 di 18

Immagine 5 di 18

Immagine 6 di 18

Immagine 7 di 18

Immagine 8 di 18

Immagine 9 di 18

Immagine 10 di 18

Immagine 11 di 18

Immagine 12 di 18

Immagine 13 di 18

Immagine 14 di 18

Immagine 15 di 18

Immagine 16 di 18

Immagine 17 di 18

Immagine 18 di 18

Estetica e costruzione

 

MSI ha preso una direzione diversa rispetto alla massa dei notebook da gioco per quanto riguarda l'aspetto e il design del suo GS65 Stealth, creando un dispositivo dall’aspetto più sobrio e tendenzialmente rivolto a un pubblico più ampio. Non ci sono angoli acuti o LED rossi su questo modello - che invece si presenta come un elegante dispositivo completamente nero con sottili accenti dorati sul coperchio, all'interno delle sue doppie cerniere, intorno al touchpad e alle prese d'aria.

Il risultato è che quello di MSI si presenta come uno dei portatili da gioco più discreti che abbiamo visto ad oggi - con un’estetica che permette di sentirsi più a proprio agio in una caffetteria di qualche centro urbano, piuttosto che nella confusione di un torneo di eSport, dove, al contrario, probabilmente passerebbe inosservato.

Per quanto riguarda la maneggevolezza, il GS65 Stealth pesa solo 1,9 kg e ha uno spessore di soli 17,6 mm per adattarsi perfettamente a essere infilato in uno zaino senza appesantirlo. Davvero impressionante considerando che MSI ha dichiarato che il GS65 Stealth avrebbe potuto essere ancora più sottile e leggero, ma l’azienda ha preferito optare per la gradita presenza di una porta Ethernet e al non facile obiettivo di fornire ben otto ore di durata della batteria. Ci saranno riusciti? Lo vedremo tra poco.

MSI GS65 Stealth

Mentre l’azienda ha chiaramente fatto uno sforzo per migliorare le dimensioni del suo alimentatore, rimpicciolendolo rispetto alle precedenti versioni, le sue dimensioni rimangono ancora piuttosto importanti. Questo non cambia comunque il giudizio sulla portabilità, che classifica questo portatile tra i migliori in commercio nel suo riuscito mix di potenza e trasportabilità.

La scelta di non voler ridurre a tutti i costi lo spessore ai minimi termini ha permesso al GS65 Stealth non solo di avere a disposizione una certa quantità di porte utili, ma anche una tastiera SteelSeries con molta escursione dei tasti ed un feedback piacevole all’utilizzo. Inoltre la tastiera è retroilluminata RGB con 16,7 milioni di opzioni di colore e GameSense di SteelSeries, che modifica l’illuminazione dei tasti per sincronizzarsi con il gameplay nei giochi supportati. Una chicca per i gamer, i quali chiaramente sono i destinatari prediletti di questo modello.

Il touchpad rivestito in vetro è piacevole al tatto e non attiva i movimenti durante la digitazione, permettendo il passaggio di movimento verso la tastiera.

Un altro motivo per cui è probabile che il telaio del GS65 Stealth sia diventato un po' più spesso e pesante del dovuto, è quello di poter ospitare il sistema termico Cooler Boost Trinity a tre ventole. 

Per qualche motivo legato probabilmente allo spazio a disposizione, MSI ha però deciso di installare solamente due altoparlanti piccoli e sottili che si trovano sotto la base del portatile. Avrebbe forse potuto fare di meglio visto che il suono è davvero modesto, soprattutto per quanto riguarda le necessità del giocatore, che probabilmente ne sarà l’utilizzatore. Nella logica del Lan-party, degli altoparlanti scadenti su un notebook non sono un grosso problema, visto che si utilizzano maggiormente delle cuffie per potersi isolare dal mondo durante il gioco. Tuttavia, in funzione di un utilizzo multimediale ci saremmo comunque aspettati di meglio. Di fatto però la quantità di ottimizzazione che MSI ha fatto su questo modello rende l’esperienza complessiva molto valida.

MSI GS65 Stealth

Schermo

Non è possibile lamentarsi del display che MSI ha incorporato nel GS65 Stealth. Oltre ad essere davvero brillante, è quasi privo di cornice. 

In particolare, il display raggiunge un rapporto schermo-area dell'82% con cornici di soli 4,9 mm di larghezza, in definitiva andando a piazzare un display da 15,6 pollici nella cornice di un PC da 14 pollici per ridurre peso e volume.

MSI è riuscita anche a mantenere la posizione della webcam classica, che fornisce una buona risoluzione a 720p, ma purtroppo senza alcuna tecnologia di riconoscimento facciale di Windows Hello integrata. Nel notebook è invece presente un lettore di impronte digitali, al momento inattivo, integrato nel pulsante di accensione che MSI attiverà solo in futuro tramite un aggiornamento software. Strano.

Con un refresh a 144Hz, un tempo di risposta di 7 ms e tecnologia IPS (in-plane switching), questo schermo rende giochi come Warhammer: Vermintide 2 semplicemente sublimi. Il tearing prodotto rimane sempre assente o ridotto ai minimi termini sulla parte bassa dello schermo. 

In particolar modo lo si può notare quando si esegue una rotazione in movimento, ma il fenomeno rimane comunque limitato.

Lo schermo è anche piuttosto luminoso e rivela il contenuto dei corridoi bui nei giochi anche con la luminosità impostata ad un 50%. Inoltre, True Color 2.0 di MSI produce una gammadi colori che soddisfa il 100% di sRGB e quasi il 100% dello standard Adobe RGB, supporta anche modalità di colore specifiche per giocare e modalità di illuminazione anti-blu per l’utilizzo serale. Un'altra aggiunta importante è la possibilità di capovolgere i contenuti del display quando lo schermo è piegato di 180 gradi. Ciò dovrebbe rivelarsi molto utile per la condivisione dello schermo durante le riunioni o altre attività collaborative. Anche se queste attività non sono esattamente nelle corde del GS65 Stealth, ogni plus è sempre benvenuto e ci conferma ancora una volta la cura che MSI ha per i suoi modelli da gaming.

In definitiva, questo è il display più luminoso, veloce e ricco di colori che abbiamo mai visto su un portatile dotato di tecnologia Nvidia Max-Q. La mancanza di Nvidia G-Sync è davvero un peccato, poiché avrebbe garantito un livello superiore di fluidità nei giochi, anche se questo problema è apparso assai raramente durante i nostri test di laboratorio sul GS65 Stealth.