Skip to main content

Recensione Razer Blade 2019

La lama più affilata di Razer

Razer Blade 2019
You’re taking home the whole gaming laptop package with the Razer Blade 2019.

Il nostro verdetto

Razer Blade ha un prezzo decisamente alto, tuttavia si tratta di un prodotto da gaming di fascia alta equipaggiato da Razer con componenti mai visti prima sui suoi portatili. Se deciderete di acquistarlo nonostante il prezzo potrete rincuorarvi sapendo di aver portato a casa un laptop da gioco senza compromessi.

Pro

  • Eccellenti prestazioni di gioco
  • Durata della batteria aumentata considerevolmente
  • Fotocamera compatibile con Windows Hello

Contro

  • Eccessivamente costoso
  • Layout della tastiera poco pratico

Il Razer Blade 2019 presenta diverse caratteristiche simili al modello 2018; nonostante ciò l'aumento di prezzo è giustificato da un consistente miglioramento dei componenti hardware.

Tra gli aggiornamenti più incisivi c'è il comparto grafico, affidato alle GPU Nvidia con architettura Turing, nettamente più potenti rispetto alle precedenti schede video Nvidia con architettura Pascal. Il nuovo Razer Blade promette inoltre una maggiore autonomia grazie ad netto aumento di capacità della batteria ed è dotato di una webcam ad infrarossi che consente di effettuare l'accesso sfruttando la funzione di riconoscimento facciale Windows Hello Camera.

Razer Blade rappresenta il modello di punta della casa e se si dispone del budget necessario ad acquistarlo è possibile portare a casa un portatile da gaming completo in grado di garantire prestazioni elevate anche con i giochi più impegnativi.

Spec Sheet

Questa è la configurazione del Razer Blade 2019 inviato a TechRadar per la recensione:

CPU: 2.2GHz Intel Core i7-8750H (hexa-core, 9MB cache,fino a 4.10GHz)
Grafica: Nvidia GeForce RTX 2080 (8GB GDDR6; MaxQ); Intel UHD Graphics 630
RAM: 16GB DDR4 (2,667MHz)
Display: 15.6 pollici FHD matte (1,920 x 1,080, 144Hz, IPS, 100% sRGB)
Archiviazione: 512GB SSD (NVMe PCIe 3.0 x4)
Porte: 1 x Thunderbolt 3; 3 x USB 3.1; 1 x mini DisplayPort 1.4; 1 x HDMI 2.0; headphone jack
Connettività: Intel Wireless-AC 9560 (802.11ac); Bluetooth 5.0
Camera: HD webcam con supporto per Windows Hello (1MP, 720p)
Peso: 2.10kg
Dimensioni: 13.98 x 9.25 x 0.70 pollici (355 x 235 x 17.8mm; L x P x A)

Prezzo e disponbilità

La versione da 15 pollici con SSD da 512 GB, scheda grafica Nvidia GeForce RTX 2060 e display 1080p a 144Hz viene venduta ad un prezzo di circa 1900€.

Se siete in cerca di qualcosa di meno costoso è possibile scegliere una configurazione con scheda grafica Nvidia GeForce GTX 1060, SSD da 128GB, HDD da 1TB e display da 60Hz acquistabile per un prezzo che si aggira sui 1500€.

Se non si hanno problemi di budget si può optare per una scheda grafica Nvidia RTX 2070 Max-Q accoppiata ad un SSD da 256GB ad un costo di circa 2,000€; per chi avesse bisogno di spazio di archiviazione maggiore, con un supplemento di 100€, è disponibile la variante con SSD da 512GB. Entrambe le versioni sono equipaggiate con uno schermo full HD con frequenza di aggiornamento da 144Hz.

Per la nostra recensione abbiamo utilizzato la variante con scheda grafica Nvidia GeForce RTX 2080 Max-Q con SSD da 512GB e display full HD che viene venduta ad un prezzo di 2.750€. Negli Stati Uniti ed in Inghilterra le versioni con GPU Nvidia RTX 2070 e 2080 sono disponibili con display 4k ad un prezzo maggiorato.

Su tutte le configurazioni in formato 15 pollici, indipendente dal prezzo, Razer Blade è equipaggiato con 16GB di RAM espandibili fino ad un massimo di 64GB, mentre è possibile scegliere tra un processore Intel Core i7-8750H e un i7-9750H. Ancora una volta Razer Blade, considerando le specifiche, si conferma tra i portatili più costosi in assoluto.

Ad esempio, il modello che dispone di scheda grafica RTX 2070 e display 1080p ha un prezzo di appena 100€ inferiore rispetto al più recente Gigabyte Aero 15, che dispone di una batteria con capacità superiore e di un SSD da 512GB.

Allo stesso prezzo si può inoltre optare per un Asus ROG Zephyrus GX701 con lo stesso comparto grafico ma dotato di un display full HD da 17,3 pollici, un SSD da 1TB e un processore Intel Core i7 di nona generazione.

Considerando che è possibile acquistare un portatile da gaming MSI o Asus con scheda grafica Nvidia RTX 2060 per la metà del prezzo richiesto per il Razer Blade con RTX 2080, pur non trattandosi di build della stessa fascia, l'acquisto dipende principalmente da quanta importanza date alla grafica del vostro portatile.

Immagine 1 di 11

Razer Blade 2019 presenta la classica colorazione all-black e il case in alluminio.

Razer Blade 2019 presenta la classica colorazione all-black e il case in alluminio.
Immagine 2 di 11

The new keyboard still feels comfortable and satisfying to use.

The new keyboard still feels comfortable and satisfying to use.
Immagine 3 di 11

The trackpad also it feels excellent to use.

The trackpad also it feels excellent to use.
Immagine 4 di 11

It’s trimmed with the more stripped down RGB lighting from last year.

It’s trimmed with the more stripped down RGB lighting from last year.
Immagine 5 di 11

The Razer Blade keeps the exact same angular shape.

The Razer Blade keeps the exact same angular shape.
Immagine 6 di 11

It has three USB 3.1 ports.

It has three USB 3.1 ports.
Immagine 7 di 11

The Razer Blade keeps the webcam in its ideal position while utilizing narrow bezels.

The Razer Blade keeps the webcam in its ideal position while utilizing narrow bezels.
Immagine 8 di 11

Immagine 9 di 11

Razer nailed it again with the Razer Blade’s display.

Razer nailed it again with the Razer Blade’s display.
Immagine 10 di 11

It's just 14 inches wide with a 15-inch display, thanks to those slimmer screen bezels.

It's just 14 inches wide with a 15-inch display, thanks to those slimmer screen bezels.
Immagine 11 di 11

Razer Blade’s keyboard layout issue has been inherited from previous models.

Razer Blade’s keyboard layout issue has been inherited from previous models.

Design

Il design del Razer Blade 2019 conserva gli angoli pronunciati del suo predecessore e rimane identico anche per quanto riguarda la colorazione nera e la costruzione in alluminio. La differenza principale è costituita da una riduzione dell'illuminazione RGB presente esclusivamente su tastiera e coperchio superiore.

Con uno spessore di 17,8mm, Razer Blade 2019 è leggermente più spesso del suo predecessore ma conserva il peso di 2,10 kg. Altro aspetto ereditato dal modello 2018 è la larghezza che, nonostante lo schermo da 15", misura solo 14 pollici grazie alle cornici estremamente sottili poste ai margini dello schermo.

Nonostante lo spessore ridotto, la webcam di Razer Blade è posta come di consueto al centro della cornice superiore; tuttavia si tratta di una fotocamera che, data la risoluzione da 720p, è più adatta ad effettuare videochiamate che a trasmettere sessioni di gioco in streaming.

La tastiera a isola è comoda da utilizzare e garantisce un buon feedback ma eredita dai modelli precedenti la posizione ambigua del tasto freccia "su" posto tra i tasti "Maiusc" e "?". La posizione del tasto complica notevolmente la scrittura poiché, come avvenuto durante la nostra prova, spesso capita di premere inavvertitamente il tasto freccia "su" e di aggiungere accidentalmente il punto interrogativo alla riga superiore. Sarebbe stato meglio optare per tasti direzionali più piccoli in modo da ottenere un layout più pratico e ordinato.

Il trackpad è uno dei punti forti del Razer Blade ed è incredibile da utilizzare anche se, come la tastiera, è caratterizzato da un difetto non trascurabile; la superficie di tracciamento è molto vicina al bordo del portatile, e in alcuni casi questo fa attivare il rilevamento del palmo e il conseguente blocco. . Nonostante ciò, non abbiamo avuto alcun problema con il modello testato. Tuttavia, trattandosi di un laptop di fascia alta, questi aspetti andrebbero curati maggiormente.

Nonostante si tratti di un implementazione che presenta alcune criticità siamo rimasti soddisfatti dall'implementazione di Windows Hello tramite la webcam del nuovo Razer Blade. Si tratta di una caratteristica utile che mancava ai modelli precedenti, ma c'è da lavorare sulla ridotta velocità del riconoscimento facciale e sull'eccessiva quantità di luce emessa durante la scansione.

razer blade

Il display raggiunge una frequenza di aggiornamento di 144Hz, offrendo animazioni scorrevoli e precise.

Display

Per quanto riguarda il display, Razer ha deciso di riutilizzare lo schermo full HD presente sul modello Blade 2018, il che, data l'elevata qualità, non và necessariamente considerato come un aspetto negativo.

Il rivestimento opaco garantisce infatti una straordinaria riduzione dei riflessi e la frequenza di aggiornamento a 144Hz uniforma le animazioni e il movimento garantendo un frame rate superiore a quello raggiungibile dalla GPU. Questo aspetto ben si adatta alle funzioni Ray Tracing e DLSS (Deep Learning Supersampling) che le GPU Nvidia utilizzano per il rendering dell'illuminazione nei giochi. La diminuzione del frame rate che si verifica durante l'utilizzo intensivo delle suddette funzioni viene ridotta notevolmente proprio grazie all’elevata frequenza di aggiornamento del display.

In aggiunta la gamma sRGB (100%) sfruttata a pieno garantisce un'ottima resa cromatica con una ampia varietà di colori incredibilmente precisi e vivaci. L'attenta calibrazione dello schermo operata da Razer in fase di assemblaggio aiuta ad ottimizzare ulteriormente le caratteristiche del display del nuovo Razer Blade.