Skip to main content

Anteprima Huawei Mate 30 Pro

Uno smartphone veramente potente

Che cos'è una recensione hands-on?
(Image: © Future)

Prime impressioni

Lo Huawei Mate 30 Pro è un bel telefono che offrirà tutte le funzioni che vi aspettereste su uno smartphone nel 2019, ma non potrà contare sui servizi principali di Google, come ad esempio il Google Play Store e questo limita fortemente l'utilizzo che se ne può fare.

Pro

  • Ottimo design
  • Cornici piacevolmente curvate

Contro

  • Non saranno disponibili le app di Google
  • Il prezzo è alto

La nuova serie Huawei Mate 30 è finalmente arrivata e siamo di fronte alla punta di diamante della casa produttrice cinese. 

Vanta specifiche di altissimo livello, tra cui quella che sembra essere una fotocamera molto migliorata, accompagnate da un design elegante.

L'unico problema sembra essere la disponibilità incerta di questo telefono in certi Paesi a causa dei battibecchi tra Huawei e Google in seguito al blocco imposto dal presidente americano Trump negli stati Uniti. 

Questo ha causato un effetto domino, e come risultato finale Huawei non potrà usare i servizi di Google. Quindi non potrete accedere a Gmail, Youtube o semplicemente al Play Store dal vostro telefono, e secondo Huawei questo limiterà l'appetibilità dei suoi servizi in alcuni Paesi.

Huawei ha confermato che non renderà disponibile la gamma Mate 30 in tutta Europa, e in Italia, almeno al momento in cui stiamo scrivendo, sappiamo che sarà disponibile solamente il Mate 30 Pro.

Detto questo, siamo stati all'evento di lancio tenuto da Huawei a Monaco per dare un'occhiata a quello che il Mate 30 Pro ha da offrire.

Huawei Mate 30 Pro: prezzo e date di rilascio

Huawei ha annunciato i prezzi del Mate 30 Pro durante una conferenza. A 1.099 euro è disponibile la versione 4G da 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna. Quella 5G costa 100 euro in più.

(Image credit: Future)

Design e schermo

Huawei Mate 30 Pro restituisce tutte le sensazioni di uno smartphone di alto livello quando lo si prende in mano, prima di tutto grazie al suo schermo curvo. Il display infatti è arrotondato attorno ai lati del telefono, garantendo un look molto simile al Samsung Galaxy S7 Edge.

È grande 6,53 pollici ed è molto bello fin dalla prima occhiata, grazie anche ai bordi in metallo. La qualità dello schermo ci è sembrata veramente buona fin dalle prime fasi dei nostri test. 

Il retro del telefono è in vetro ed è disponibile nelle colorazioni Verde, Argento, Viola e Nero. È disponibile anche una versione in similpelle nelle colorazioni Arancione e Forest Green.

Non sappiamo ancora se la versione in pelle costerà di più rispetto alla versione standard del Mate 30 Pro. 

Il telefono ha inoltre la certificazione IP68, quindi sarà resistente ad acqua e polvere e non correrete rischi se lo terrete con voi in spiaggia o a bordo piscina. 

(Image credit: Future)

Sistema operativo e specifiche

Il sistema operativo di Huawei Mate 30 Pro è Android 10 supportato dall'interfaccia EMUI10.

Durante il periodo di prova a nostra disposizione il telefono ha funzionato senza intoppi, ma è importante far notare che non era disponibile l'accesso ai servizi di Google.

Questo limita molto le capacità del telefono e le app che saranno disponibili sul telefono al momento dell'acquisto, o quelle offerte sullo store di Huawei. 

Al momento non è ancora chiaro quanto mancherà su questo dispositivo, ma potrebbe rappresentare un grande problema per gli utenti non residenti in cina.

Per quanto riguarda le specifiche, Huawei Mate 30 Pro vanta il meglio del meglio, tra cui l'ultimo cipset HiSilicon Kirin 990, abbastanza potente da tener testa a Snapdragon e Exynos, i suoi competitori maggiori. 

Il telefono ha 8GB di RAM e fino a 256GB di spazio di archiviazione. La versione standard è limitata alla connettività 4G e dovrete pagare un po' di più per poter usare il 5G.

(Image credit: Future)

Fotocamera e batteria

Ancora una volta Huawei si è concentrata parecchio sul comparto fotografico per i suoi smartphone della serie Mate. Sul lato posteriore troviamo tre fotocamere: una grandangolare da 40 MP con apertura f/1.6, un teleobiettivo da 8 MP f/2.4 e un obiettivo ultragrandangolare da 40 MP f/1.8 a cui bisogna aggiungere un sensore 3D per la profondità. 

Sulla carta sembrerebbe un’ottima fotocamera, ma purtroppo nel poco tempo a disposizione, non abbiamo potuto provarla come si deve. Lo faremo senz'altro in sede di recensione completa. 

La fotocamera frontale può contare su un obiettivo da ben 32 MP ed è anche presente un sensore TOF (time of flight) per la profondità. 

Anche per quanto riguarda l’autonomia non abbiamo potuto fare dei test accurati, ma ci aspettiamo ottimi risultati da questo punto di vista, dato che Mate 30 Pro ha a bordo una batteria da ben 4500 mAh. Sono presenti inoltre la ricarica rapida via cavo e quella wireless. 

(Image credit: Future)

Verdetto

A livello di caratteristiche, Huawei Mate 30 Pro si candida ad essere lo smartphone migliore mai sfornato dall'azienda cinese. Insomma, avrebbe tutto per giocarsela ad armi pari con i modelli di punta di Apple, Samsung e gli altri colossi del settore, se non fosse per un piccolo, ma cruciale, dettaglio.   

Stiamo ovviamente parlando dell’assenza dei servizi e delle app di Google, è innegabile che senza questo aspetto importante, l’appeal di questo smartphone al di fuori della Cina scende di parecchio, tanto che difficilmente ne consiglieremo l’acquisto. Peccato, davvero.

Che cos'è una recensione hands-on?

Le recensioni "Hands on" sono le prime impressioni di un giornalista, basate su un utilizzo dell'oggetto per breve tempo. Potrebbe trattarsi di pochi momenti o qualche ora. La cosa imporante è che abbiamo potuto usarlo personalmente e possiamo raccontarti ciò che ci è sembrato, anche se è solo un giudizio embrionale. Per saperne di più leggi Garanzia delle recensioni TechRadar.