Skip to main content

Recensione Bose QuietComfort Earbuds

Bose QuietComfort Earbuds portano la cancellazione attiva del rumore a un nuovo livello

Bose QuietComfort Earbuds
Best in Class
(Image: © TechRadar)

Il nostro verdetto

Le QuietComfort sono il secondo paio di auricolari true wireless prodotti da Bose e hanno compiuto passi da gigante rispetto al predecessore, il modello SoundSport Free; non solo il design è superiore (l’ergonomia è ottima), ma offrono anche la migliore cancellazione attiva del rumore (ANC) del settore. Anche la qualità del suono è molto buona, magari i bassi non saranno poderosi quanto quelli della concorrenza, ma l’audio è cristallino.

Pro

  • ANC migliore della categoria
  • Suono ricco e chiaro
  • Ergonomiche e ben salde
  • Ricarica wireless e rapida
  • Wireless charging

Contro

  • Custodia di ricarica ingombrante
  • Il case potrebbe offrire più carica

Bose non è nota per i suoi auricolari true wireless, infatti i QuietComfort sono solo il secondo modello prodotto dall’azienda. Nei tre anni trascorsi dal lancio dei Bose SoundSport Free, Apple e Sony si sono imposte rispettivamente con AirPods Pro e WF-1000XM3, che sono diventati rapidamente i migliori auricolari true wireless con cancellazione attiva del rumore.

Le Bose QuietComfort rientrano tra i migliori auricolari true wireless e offrono le migliori prestazioni di cancellazione del rumore che abbiamo mai testato.

Bose ha implementato 10 livelli di ANC, e al massimo, siete praticamente tagliati fuori dal resto del mondo; sentirete solo i vostri brani preferiti… e alcuni suoni ad alta frequenza come le sirene (anche se sono silenziati ​​in larga misura).

Un ANC di tale livello non va a scapito del comfort o della qualità del suono: gli auricolari hanno un design ergonomico simile a quello dei Sony WF-1000XM3, e di gran lunga migliore rispetto a quello dei SoundSport Free. Ci sono tre set di gommini nella confezione per garantire una migliore vestibilità; qualunque attività a corpo libero svolgerete, le QC (QuietComfort) aderiranno comodamente all'orecchio.

Non importa quale genere di musica ascoltiate, i QC la riprodurranno al meglio; certo, non otterrete i bassi del modello Sony, ma sono più che sufficienti a soddisfare il timpano della maggior parte degli utenti. I QC rendono al meglio a volume medio-alto e non abbiamo notato alcuna distorsione anche al massimo: l’audio è sempre stato cristallino, le voci sono nitide e ogni strumento in sottofondo è ben separato.

La durata della batteria è buona: si fanno circa sei ore con una carica. La custodia di ricarica, che è piuttosto ingombrante, offre solo altre due cariche complete (per un totale di 18 ore), rispetto alle tre ricariche extra del case delle Sony WF-1000XM3. Ciò è un po' deludente considerato il prezzo dei Bose QC, se non altro hanno un grado di protezione superiore a quello degli auricolari Sony: infatti, iWF-1000XM3 non hanno la certificazione IP, mentre gli auricolari Bose vantano il grado di protezione IPX4. Ciò significa che questi ultimi sono resistenti al sudore e sopravviveranno a una leggera pioggerella... ma questo è tutto.

Se cercate un paio di auricolari in-ear ANC leggermente più sicuri, leggermente più alti e leggermente più resistenti a quello dei modelli Sony, allora Bose QuietComfort è il prodotto che fa al caso vostro.

Bose potrebbe distribuire una nuova versione dei suoi auricolari sportivi che “se la vedranno” con i Samsung Galaxy Buds Live e i Powerbeats Pro.

Come riportato da The Verge, le foto degli auricolari Bose Sport Open Earbuds sono state incluse presso la FCC (Federal Communications Commission). Di solito ciò indica che il prodotto è in dirittura d’arrivo, ma non né è una prova definitiva. 

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Disponibilità e prezzo

  • Annunciate a metà settembre 2020
  • Prezzo di lancio di 280 euro

Bose ha presentato i QuietComfort a settembre, mentre le vendite sono cominciate a ottobre. Al momento della stesura di questo pezzo, sono disponibili a circa 280 euro, una cifra di lancio simile a quello dei Sony WF-1000XM3. Detto ciò, il prezzo di questi ultimi è diminuito, il che rende i Bose molto più costosi (al momento). Gli auricolari QuietComfort sono disponibili in due colorazioni: Triple Black (nero) e Soapstone (bianco). 

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Design

  • Ingombrante ma confortevole
  • Custodia di ricarica voluminosa
  • Grado di protezione IPX4

A differenza dei SoundSport Free, che sono alquanto ingombranti, i Bose QC sono molto più eleganti: sembrano ispirate alle cuffie Bose 700. Detto ciò, questi auricolari sono relativamente grandi: ogni “bud” misura 3,9 x 2,6 x 2,7 cm e pesa 8,9 grammi; sono leggermente più voluminosi e pesano poco più delle Sony WF-1000XM3 (8,5 grammi ciascuno). 

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

I QC sono molto comodi e possono essere indossati per ore e ore (anche se sconsigliamo di farlo). Nella confezione sono inclusi tre diversi set di gommini, che integrano alette per una migliore aderenza; sarebbe stato fantastico se le alette fossero state separate dai gommini e le avessimo potuto abbinare a piacimento, in ogni caso il silicone è morbido e soffice e troverete certamente il paio migliore per voi.

Anche il design degli auricolari è interessante: hanno una forma conica che si allarga verso l'esterno; ciò significa che non è necessario spingerli in profondità nell'orecchio per ottenere una buona vestibilità e una cancellazione passiva del rumore come fareste con altri modelli.

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Il pannello esterno di ogni auricolare è sensibile al tocco e offre un controllo limitato sulla musica e sulle chiamate. Al momento del lancio, non c'era il controllo del volume, ma a dicembre, l’azienda ha implementato via software la suddetta funzionalità.

Al momento, solo gli utenti iOS hanno ricevuto l'app Bose Music aggiornata. Per abilitare il controllo touch del volume, è necessario collegare gli “auricolari allo smartphone, toccare l'icona delle impostazioni (la ruota dentata) e attivare il pulsante "Volume" nella sezione "Controlli".

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Presumibilmente, gli utenti Android riceveranno presto tale funzionalità. Ci sono solo altri due controlli da menzionare: con il doppio tap a destra verranno riprodotti/messi in pausa i brani, mentre con un tap-hold (hold sta per tenere premuto) si attiva l’assistente vocale (Google Assistant o Siri, a seconda del dispositivo).

Con due tap sull'auricolare sinistro si possono cambiare i livelli di cancellazione attiva del rumore selezionati nell'app Bose Music, mentre con un tap-hold si può eseguire una "scorciatoia". Questo è l'unico controllo personalizzabile e si può impostare per passare alla traccia successiva o scoprire il livello della batteria degli auricolari. Abbiamo impostato la nostra scorciatoia per saltare i brani poiché i livelli della batteria sono visualizzabili nell'app Bose Music (che occorre aprire per usare gli auricolari).

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

La custodia di ricarica è ingombrante; Sony e Apple offrono case dall'aspetto elegante (sebbene quella di Sony sia voluminoso). Il case di ricarica delle QC misura 8,9 x 5,1 x 3,2 cm e pesa circa 76 grammi, circa il 70% in più di quello degli AirPods Pro (45 grammi).

Un'altro aspetto che non abbiamo gradito è il pulsante frontale che apre il coperchio del case: non è comodo ed è del tutto obsoleto.

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Il modello che ci è stato inviato per la recensione è di colore bianco e si sporca facilmente: dopo un'ora in borsa aveva già raccolto macchie dagli altri oggetti con cui era entrato in contatto. Questo non sarà un grosso problema con la versione nera, ma tenetelo a mente se opterete per il modello chiaro.

La funzionalità della custodia compensa un po' i suddetti difetti: c'è un pulsante Bluetooth all'interno che semplifica l’associazione e persino la ricarica wireless che funziona con qualsiasi dispositivo compatibile con Qi. La custodia si ricarica mediante cavo USB-C.

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Funzionalità

  • 10 livelli ANC regolabili
  • Ricarica rapida
  • Connettività Bluetooth 5.1

Bose è nota per la sua tecnologia di cancellazione del rumore e avevamo grandi aspettative sulle QC, tuttavia gli auricolari hanno superato le nostre aspettative… e di molto: offrono il miglior ANC della categoria (i Sony WF-1000XM3 sono di poco dietro).

Inserire le QC offre già una discreta cancellazione passiva del rumore, ma attivando ANC e selezionando il livello 10, tutti i suoni, a eccezione di quelli ad alta frequenza, scompaiono. Il rumore di un traghetto, i motori delle motociclette, i bambini che giocano, tutti questi suoni sono stati eliminati durante i nostri test. Anche al livello 5, difficilmente riuscirete a percepire ciò che avviene attorno a voi. 

Se volete sentire i suoni ambientali, dovrete selezionare il livello zero, che è la modalità trasparenza/ambiente. Sì, come avviene sulle AirPods Pro è possibile lasciar filtrare quel tanto che basta per potersi muovere in sicurezza.

Non abbiamo testato le QC in aereo, ma saremmo sorpresi se non si comportassero altrettanto bene anche in tale circostanza.

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Un'altra cosa che ci ha colpito è stata la stabilità della connessione tra gli auricolari e i dispositivi a cui li abbiamo abbinati. La connessione non è mai venuta meno, ciò è probabilmente dovuto al fatto che sporgono un po’ dall'orecchio e al supporto allo standard Bluetooth 5.1. In tal senso,i QC sono nettamente superiori ai SoundSport Free, che soffrivano di gravi problemi di connettività. Vale anche la pena notare che l'aggiornamento a Bluetooth 5.1 comporta una migliore portata (circa 12 metri).

Non solo è disponibile la ricarica wireless, ma c'è anche la possibilità di una ricarica rapida: in 15 minuti si ottengono fino a due ore di autonomia.

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Bose afferma che gli utenti avranno accesso all'assistente vocale predefinito sul proprio smartphone, quindi, in teoria, è possibile usare Bixby sugli smartphone Samsung, ma al momento solo Google Assistant e Siri sono disponibili. 

A differenza dei Bose 700, potete abbinare i QC solo a un singolo dispositivo per volta, poiché gli ingegneri Bose non hanno implementato la tecnologia multipoint. Detto questo, l'accoppiamento e il ricollegamento ai dispositivi è straordinariamente semplice e veloce, più facile dei Bose 700, con le quali abbiamo avuto problemi durante la configurazione iniziale sia con il nostro smartphone che con il MacBook Pro.

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Prestazioni

  • Qualità audio al top
  • Bassi meno potenti rispetto a quelli delle Sony
  • Voce chiara durante le chiamate

Grazie all'eccellente cancellazione del rumore, i QC consentono di ascoltare musica senza essere disturbati dal rumore ambientale. Come gli prodotti a marchio QC, anche gli auricolari offrono un eccellente spazialità del suono.

A volume molto alto, ogni singolo dettaglio della traccia è chiaro: le voci sono nitide e ogni strumento è ben separato. Ad esempio, durante l'ascolto di Delta dei Mumford & Sons, non solo gli strumenti erano ben distinti dalla voce, ma potevamo persino sentire la voce in sottofondo. Se apprezzate il jazz o il blues, potrete godervi ogni strumento senza che la sezione dei fiati soffochi il suono della chitarra.

Sì, i QC consentono di ascoltare qualsiasi genere di musica, inoltre la spazialità del suono è eccellente.

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Certo, i bassi dei Bose non sono potenti quanto quelli offerti dagli auricolari Sony, ma il suono è ben bilanciato. La tecnologia Active EQ di Bose aumenta automaticamente i bassi o gli alti a seconda del brano per offrire un’esperienza ottimale indifferentemente dal genere.

Purtroppo, non c'è un equalizzatore manuale per modificare l'audio, il che è un peccato.

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Quando si tratta di telefonare, i Bose QC eccellono: offrono senza dubbio la migliore qualità in chiamata degli auricolari true wireless che abbiamo mai testato. Coloro che abbiamo chiamato ci hanno detto che la nostra voce era chiara e migliore di quella che avevano sentito con i prodotti della concorrenza. Con un ben quattro microfoni, c'è da meravigliarsi? Bose afferma che i microfoni dell’auricolare destro si concentrano sulla voce dell’utente, riducendo i suoni ambientali, e abbiamo riscontrato tale dichiarazione durante i test. Durante una passeggiata, i versi dei gabbiani sono stati quasi del tutto rimossi, mentre il rumore ambientale era assente.

Autonomia

  • Fino a 6 ore con una carica
  • La custodia offre altre 12 ore di autonomia
  • Ricarica wireless e rapida

Come i Sony WF-1000XM3, gli auricolari Bose QC offrono fino a sei ore di ascolto con una carica; potrebbe non sembrare molto, ma va notato che molti auricolari true wireless fanno di meglio solo perché non dispongono di ANC.

Quando abbiamo testato i Bose, con ANC impostato al massimo, abbiamo ottenuto circa 5 ore e 45 minuti di autonomia, nonostante avessimo effettuato alcune chiamate, oltre all’uso dell'assistente vocale. È probabile che tali auricolari durino molto di più con livelli ANC inferiori o con la modalità trasparenza.

Il case è deludente: offre solo 12 ore di autonomia, tuttavia supporta la ricarica rapida che consente di ottenere due ore di autonomia in soli 15 minuti. La concorrenza fa meglio: i Sony WF-1000XM3 offrono fino a 90 minuti di riproduzione in 10 minuti.

Il case è ricaricabile via cavo USB-C e sono necessarie circa 2 ore per portarne la batteria al 100%.

Vale la pena acquistare Bose QuietComfort Earbuds?

Bose QuietComfort Earbuds

(Image credit: TechRadar)

Comprateli se...

Volete auricolari true wireless premium

Ricarica wireless, ricarica rapida, cancellazione del rumore brillante, ottima qualità del suono ed ergonomia al top: serve altro?

Volete la miglior cancellazione attiva del rumore sul mercato

L'ANC dei Bose QC è senza paragoni: praticamente vi isola dal mondo, permettendovi di ascoltare i vostri brani preferiti al meglio. Inoltre, se studiate o lavorate in ambienti rumorosi, potreste usare i QC per superare tale inconveniente.

Volete un suono ben bilanciato

I Bose QC non offrono i bassi dei Sony WF-1000XM3, ma il suono è bilanciato al meglio. I bassi sono potenti ma non invadenti, mentre gli alti non non sono distorti. Le frequenze medie sono riprodotte al meglio e ogni dettaglio della traccia è facilmente percepibile.

Non comprateli se...

Volete un'autonomia al top

Sei ore di riproduzione sono ottime per degli auricolari true wireless ANC, ma la quantità di carica aggiuntiva disponibile nel case è deludente. La custodia, sebbene voluminosa, offre solo due ricariche extra, se non altro può essere ricaricata in breve tempo mediante cavo USB-C.

Avete un budget limitato

Come tutti i prodotti Bose, i QC non sono economici. Detto questo, nemmeno i Sony WF-1000XM3 lo erano al momento del lancio, ma ora costano quasi il 50% in meno. È plausibile che anche i Bose vedano un calo di prezzo simile, ma occorre aspettare parecchio.

Volete modificare la qualità del suono

Bose è nota per la qualità del suono, ma questo non significa che tutti siano d'accordo. Gli utenti preferiscono modificare la riproduzione in base ai propri gusti, ma senza un equalizzatore ciò non è possibile. La tecnologia Active EQ di Bose aiuta, ma se volete gestire personalmente le frequenze, dovreste prendere in considerazione i WF-1000XM3.