Skip to main content

X5 e EOS: i droni italiani a energia solare che affiancheranno gli astronauti su marte

RDWC
(Image credit: RDWC)

Nella giornata di giovedì 21 gennaio la pagina Facebook @romadrone trasmetterà una puntata dedicata ai droni nella quale si parlerà del progetto “X5”, un piccolo velivolo autonomo ad energia solare sviluppato dalla società italiana Vector Robotics che prenderà parte alle future missioni di esplorazione su Marte.

Il drone “X5” è un convertiplano capace di decollare e atterrare verticalmente che può volare in maniera completamente autonoma. Il progetto mira alla realizzazione di un velivolo da affiancare agli astronauti nell’ambito dell’esplorazione della superficie marziana, e una volta ultimato diverrà parte integrante delle missioni internazionali di simulazione “Amadee21” e “Smops”.

I test sul drone si svolgeranno presso la Mars Desert Research Station (MDRS) nel deserto dello Utah (USA) nei mesi di ottobre e novembre 2021. I test consisteranno nella simulazione di una mappatura 3D della superficie marziana in connessione con un rover a terra, e verranno effettuati dei voli di ricerca e soccorso da per le situazioni d’emergenza.

Tra i progetti in corso d'opera c'è anche “EOS", una versione terrestre di "X5" progettata per attività di osservazione e ricerca a lungo raggio. Il drone ha un’autonomia di volo di tre ore, la più lunga nella sua categoria, ed è dotato di una struttura modulare che gli consente di raggiungere una quota di 4.500 metri e una distanza di 20 km.

Grazie alle due fotocamere (visibile HD e termica) con cui è equipaggiato, “EOS” potrà essere utilizzato per missioni di aerofotogrammetria, sorveglianza e soccorso.

Se volete saperne di più sui droni e su come si stiano sviluppando nell’ambito di progetti di interesse nazionale vi consigliamo di seguire la prossima puntata di “RDWC” presentata da Luciano Castro con la partecipazione dell’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) e di alcuni manager di aziende italiane del settore.