Skip to main content

Windows 11 gestirà il Bluetooth come su macOS (finalmente!)

Attivazione dell'HDR su Windows 11
(Immagine:: Microsoft)

Windows 11 migliora la visualizzazione dei dispositivi Bluetooth sulla barra delle applicazioni, con una nuova panoramica interattiva, che include informazioni sullo stato della batteria e opzioni per connettere i dispositivi. Tutto questo arriverà presto con un nuovo aggiornamento.

Fin dai tempi di Windows XP nel lontano 2001, la barra delle attività ha sempre mostrato un'icona Bluetooth che mostrava opzioni come i dispositivi disponibili e un collegamento alle impostazioni Bluetooth nel Pannello di controllo.

Ma data la sempre maggiore popolarità dei dispositivi wireless nel 2022, Microsoft ha deciso di semplificare questo aspetto, sostituendo un metodo vecchio di 20 anni con una panoramica dei dispositivi associati al PC che non costringa l'utente ad abbandonare l'applicazione in uso o il desktop.

Questo solo uno dei processi adottati dall'azienda per semplificare l'usabilità di Windows 11. Tuttavia c'è ancora molto da fare, soprattutto se consideriamo che funzioni simili sono disponibili da anni su macOS.

D'altronde, dover andare alle impostazioni o al Pannello di controllo per la gestione dei dispositivi Bluetooth sembrava anacronistico già su Windows 10. 

Dunque, poter accedere ai dispositivi wireless direttamente dalla barra delle applicazioni, tramite le impostazioni rapide disponibili già da ottobre 2021, sembra quasi un miraggio.

La nuova funzionalità è già in fase di distribuzione agli utenti che hanno accesso alla Windows Insider build 2567 (Si apre in una nuova scheda) e versioni successive. Se non partecipate al programma, però, dovrete attendere ancora.

In ogni caso, crediamo che l'attesa sarà ben ripagata, soprattutto se possedete diversi controller gaming o cuffie, inoltre poter tenere d'occhio la carica della batteria direttamente da un unico pannello è un ulteriore vantaggio da non sottovalutare.

Certo, siamo ancora distanti da macOS, soprattutto per la gestione di aspetti come equalizzazione e cancellazione del rumore, ma Microsoft sembra aver intrapreso la giusta strada. E magari in futuro ci stupirà ancora con ulteriori aggiornamenti.

Fonte: WindowsLatest (Si apre in una nuova scheda)

Marco Doria
Senior editor

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.